Comportamenti Normali oppure No?

Inviata da MariaSole. 29 apr 2019 2 Risposte

Nell'estate 2018 ho conosciuto un uomo di 44 anni, abbiamo avuto una frequentazione/storia di pochi mesi (Lui si sentiva già impegnato dal momento che mi ha conosciuto), io avevo 33 anni, non ho mai avuto storie importanti e durature e quando ho conosciuto lui ero sempre vergine… Tra noi dopo circa due mesi è successo quella cosa, un po' forzata da parte di lui perché io mi ero opposta dicendogli che il “rapporto completo non volevo farlo” ma lui non mi ha minimamente ascoltato ed è andato a dritto, sono un po' pentita di quello che è successo con lui, anche perché è avvenuto tutto velocemente, ed il modo in cui ha fatto si che accadesse è stato piuttosto freddo e anche quasi senza preliminari; essendo vergine in quel momento e dal modo di come lui si è comportato io ho perso molto sangue e quando ci siamo accorti dell’accaduto lui ha cominciato a dare i numeri, si è innervosito da guardarmi male e fammi sentire in colpa più di quello che già mi sentivo io, non essendo a casa mia, mi sentivo un po' in difficoltà e dispiaciuta per l’accaduto però avrei fatto il possibile per risolvere la cosa e rimettere al posto tutto visto che lui vive sempre con i suoi genitori, anche se in quella settimana non c’erano perché lui era venuto giù da solo (Lui vive un po' lontano da me, però a la casa al mare dove abito io, ed ogni settimana/15 giorni quando il tempo lo permette viene giù, o da solo o con i suoi), oltre a questa cosa la sera dopo che siamo riusciti a risolvere la situazione lui ha iniziato a fare delle battutine poco carine su quello che era successo, ha iniziato a dire “io pensavo che tu ne perdessi un gocciolino” ripetuta diverse volte, io in quella situazione ho cercato di giustificarmi un po' anche se non avevo parole per esprimermi e avrei preferito che stesse zitto perché sinceramente ci sono rimasta male… Esperienza vissuta negativamente, non quanto per l’esperienza in se, perché arrivata a quell'età per me se mi fosse successo sarebbe stato un pensiero tolto perché un po' mi pesava, ma quanto a il comportamento di lui che non mi sarei mai aspettata una reazione in quel modo visto che lui sapeva a cosa andava incontro venendo con me… Poi poche settimane dopo è successo un’altra cosa che alla fine mi ha portato a lasciarlo definitivamente, durante un ns rapporto (in quella settimana è venuto giù con i suoi) si è sfilato il profilattico, lui poche ore dopo si è giustificato con me dicendomi che è successo ciò perché non ha avuto una buona erezione dovuto al fatto che era un po' agitato perché aveva paura che entrassero i suoi in casa, (io sinceramente avevo capito che qualcosa non andava però essendo alle mie prime esperienze ho preferito non dire nulla per non creargli problemi e non fargli pesare la cosa) ed anche lì ha iniziato a dare di matto tanto che il giorno dopo a iniziato a dire che se ci fossi rimasta avrei dovuto abortire, che tanto non era niente, anzi mi avrebbe fatto anche bene una ripulitura di quel genere (io li sono rimasta senza parole) ed in più che se ci fossi rimasta dovevo andare a farmi benedire perché c’era qualcosa che non andava in me…. Dietro a tutte queste situazioni la cosa è precipitata a tal punto che ancor prima di sapere come mi era andata la cosa l’ho lasciato perché stavo diventando matta dietro hai suoi modi di fare… Quello che io chiedo a voi è questo: Secondo voi, sono comportamenti normali da parte di lui, oppure c’è modo e modo di affrontare le cose? Voi cosa pensate di questa situazione?

Io sono rimasta delusa da questa esperienza, anche se anche è passato dei mesi quando ci penso fa sempre un po' male pensare hai suoi comportamenti, e quindi ho deciso di scrivere qui per sfogarmi un po' e chiedere dei vostri pareri al riguardo, ho cercato di essere più precisa possibile nel raccontare l’accaduto. Grazie a chi avrà la pazienza di leggermi, e rispondere a ciò.
Un saluto MariaSole

difficoltà

Miglior risposta

Gentile Maria Sole,
non c'è niente di normale nei comportamenti di quest'uomo e lei ha fatto benissimo a lasciarlo. Mi dispiace molto per la sua esperienza così negativa e violenta: vedrà che riuscirà a trovare una persona migliore.
Le suggerirei, però, di consultare uno psicologo per elaborare meglio quello che ha vissuto e per prevenire situazione simili in futuro. Molti auguri e ci riscriva se ha bisogno.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Maria Sole,
il comportamento di quell'uomo è stato sicuramente disdicevole e rozzo per cui ha fatto bene a chiudere il rapporto.
Tuttavia anche il suo comportamento è stato forse un pò superficiale e connotato da una certa autosvalutazione.
Pertanto ora, oltre a sfogarsi, farebbe bene ad acquisire più struttura e autostima tramite un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2019

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6085 Risposte

17012 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
doc da reazione?? oppure no?

4 Risposte, Ultima risposta il 14 Giugno 2013

Sono capricci oppure no?

6 Risposte, Ultima risposta il 18 Aprile 2013

Apatia donna 50 enne è normale questo comportamento?

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Marzo 2019

Dipendenza affettiva, oppure ossessioni per le ragazze?

4 Risposte, Ultima risposta il 28 Dicembre 2015

Parere su comportamento di un genitore col bambino

5 Risposte, Ultima risposta il 03 Agosto 2017

storia seria o no?

1 Risposta, Ultima risposta il 07 Agosto 2017

Disturbo ossessivo o no?

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Giugno 2018