Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come uscire dalla mia situazione?

Inviata da Angela il 20 mag 2016 Depressione

Salve a tutti, sono Angela ho 20 anni e sono una studentessa universitaria.
Ho deciso di scrivervi perché non mi sento per niente bene. Ho vent'anni e come tutti i ragazzi della mia età dovrei uscire, divertirmi, insomma dovrei vivere questi che sono gli anni migliori. Io invece, mi trovo in una situazione completamente diversa.
Non voglio uscire di casa, non frequento l'università, mi limito a dare gli esami quando riesco a studiare perché per mi sta diventando difficile anche quello. Non esco di casa da 14 giorni, in pratica non esco quasi mai .Capita solo tre o quattro volte in un mese intero che io esca una sera o un pomeriggio. Da piccolina, dalle elementari alle medie sono stata vittima di bullismo, insulti o scherzi fatti da molte persone perché ero grassottella. Ne parlai con i miei ma sottovalutarono la cosa dicendo di non pensare a quelle cose, in realtà tutto quello che mi è successo ha influito molto su come sono adesso. Ho paura di uscire di casa.
Passo le giornate davanti alla tv o a letto.Ho delle amiche che vedo raramente perché siamo distanti e non parlo con loro di queste cose perché mi direbbero di non pensarci. Ogni volta che esco mi insultano e non riesco a reagire quindi sto male e preferisco chiudermi in casa. Ora però non vado bene all'Università, non riesco nemmeno più a parlare bene e mi sento a disagio a stare in mezzo alla gente, anche se si tratta di persone che conosco. Mi sento inutile, sento di non avere nessun talento, non mi sento capace in niente, sono sempre più insofferente n verso tutti e ormai non spero nemmeno che le cose cambino.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Angela
la tua situazione è seria e tu sei in grande difficoltà come ci dici.
Mi chiedo. dove sono i tuoi genitori?
Sono al corrente della situazione in cui ti trovi?
Penso che dovresti trovare la forza di parlare con loro seriamente e di dire questo che hai confidato a noi.
Dovresti fidarti di loro e chiedere di essere aiutata.
Poi, col loro aiuto, dovresti iniziare un percorso di psicoterapia.
E' importante, quindi ti chiedo di seguire i nostri consigli e di chiedere aiuto.
Cara Angela, non perdere la speranza di un miglioramento che ci sarà se tu inizierai ad occuparti di te stessa e ad uscire da questo isolamento in cui ti sei volontariamente messa.
I passi da fare sono quelli che ti ho indicati sopra.
Non esitare, tu hai diritto ad essere aiutata nelle tue difficoltà e quindi non devi vergognarti.
Mi raccomando Angela.
Comunque se hai ancora voglia di scriverci siamo qua.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6816 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Allora Angela....intanto io credo che eri vittima di bullismo perché già da piccola ti sentivi inadeguata ed i bulli puntano queste persone.
Sinceramente, credo che il problema sia iniziato a casa tua, qualcuno dei tuoi tende alla critica o alla derisione, nonché a problemi a comprendere gli altri, e da lí è iniziato il problema, i bulli sono stati una conseguenza.
Il sovrappeso e' stata la conseguenza di compensare tristezza e solitudine col cibo.
Con tutta probabilità hai un "disturbo evitante di personalità'" e come conseguenza isolamento sociale, ansia,depressione, rabbia con te stessa, mancanza di concentrazione nello studio.
Ti ci vuole una psicoterapia, e se come credo i tuoi non ti supporteranno, rivolgiti al Centro di Salute mentale più vicino (CSM), in cui ci sono psicologi dell'asl.
Non è il massimo, nel pubblico sono pochi quelli che prendono le cose a cuore e soprattutto realmente competenti, ma al momento, sino a che non sarai economicamente autonoma, e' tutto quello che puoi fare.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

390 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela, capisco il tuo momento di grande sofferenza. Hai ragione, gli episodi di bullismo sono delle esperienze che segnano profondamente chi le ha vissute e spesso per gli adulti è difficile comprendere il senso di impotenza e di solitudine che i bambini e i ragazzi provano in quei momenti. Hai fatto molto bene a scrivere di te e della fatica che stai vivendo, in questo modo hai compiuto un primo passo per riconoscere, prima di tutto a te stessa, quanto sei importante e quanto il tuo dolore meriti di essere ascoltato e accolto. Questa è una risorsa molto preziosa non lo dimenticare. C’è una parte di te molto sofferente e scoraggiata, ma c’è anche una parte di te, quella che ha deciso di chiedere aiuto, che è ancora a contatto con la speranza e la speranza è una forza vitale importante, che va ascoltata e sostenuta. Da quello che scrivi si deduce che hai finito le scuole superiori e hai scelto un percorso universitario, questo significa che, nonostante il dolore sei comunque riuscita a raggiungere degli importanti obiettivi della vita. Ora sei in un momento di chiusura e di perdita di energie, può succedere, non esserne troppo spaventata, a volte sono proprio questi i momenti da cui usciamo con nuove forze e consapevolezze. Credo che tu abbia già vissuto dei periodi bui nella tua giovane vita, prova a fermarti un attimo e pensare a quali risorse hai trovato dentro di te per affrontarli. Se è un compito troppo difficile prova solo a prendere contatto con un altro genere di risorse, pensa a momenti in cui ti sei sentita capace in qualcosa che facevi, a quando sei stata utile ad un’altra persona, a momenti in cui ti sei sentita libera, forte o coraggiosa, ai valori in cui credi e che ti piace seguire nella vita. Queste sono tutte delle risorse a cui puoi attingere. In che modo? E’ sufficiente che ne individui una o due e che ricostruisci nella mente il momento in cui ti sei sentita così, senti le sensazioni che provi nel corpo, le emozioni che ad esse si accompagnano e stai a contatto con queste. Non è un esercizio inutile, le immagini hanno un potere enorme, quando immaginiamo o ricordiamo qualcosa si attivano gli stessi circuiti neuronali che erano attivi nel momento in cui abbiamo vissuto quelle esperienze. Inizia a provare così, c’è poi sempre la possibilità di chiedere aiuto ad un bravo professionista nella città in cui vivi.
Un caro saluto
Dott.ssa Cristina Nova

Dott.ssa Cristina Nova Psicologa, Psicoterapeuta, terapeuta EMDR Psicologo a Milano

2 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela, evidentemente sei una persona sensibile e le brutte esperienze passate molto tempo fà Ti hanno segnato profondamente.
Ma, da quello che dici, penso che Tu possa superarle con relativa semplicità e velocità con la psicoterapia ipnotica. Se vuoi saperne di più visita il mio sito il cui indirizzo puoi trovare nella mia pagina di presentazione sul sito di GUIDAPSICOLOGI.
Con simpatia. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

721 Risposte

421 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela,
sento la tua sofferenza e mi colpisce molto la tua decisione di ritirarti dal mondo. Un mondo che ti ha deluso, deriso, ferito purtroppo ma che dovrai riaffrontare magari stavolta con l'aiuto di qualcuno che cammini dietro di te per sostenerti e proteggerti. Rivolgiti ad un professionista e riprendi la tua vita. Un forte in bocca al lupo!

Dott.ssa Elena Palatresi Psicologo a Empoli

19 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Angela,
concludi la tua richiesta dicendo che ormai non speri nemmeno più che le cose cambino.
In effetti non cambieranno, se non sarai tu a prendere in mano le redini.
Quando da bambini si è circondati da giudizi e critiche (a volte molto crudeli) da parte dei compagni, è facile che si cresca con l'idea di non valere nulla.
Ma adesso che hai 20 anni sei in grado di cogliere la differenza tra
l'opinione dei compagni delle elementari e la realtà: per passare dal pensiero di "essere grassottella" a quello di "essere inutile e incapace" bisogna fare un salto lunghissimo e poco logico.
Non puoi essere solo quello che vedevano dei bambini di otto anni!
E' da qui che puoi ripartire: cercando di rivedere l'idea che hai di te stessa,
riconoscendo le tue qualità (ne hai di sicuro, tutti ne abbiamo) e accettando anche i piccoli difetti.
Non è una percorso facile da fare da sola: ti consiglio di rivolgerti ad uno psicologo (prova a cercare un consultorio vicino a casa tua) che possa guidarti in questa nuova ricerca di te.
Chiudersi in casa al momento dà sicuramente una bella sensazione: ti sentirai protetta, al sicuro dal giudizio degli altri, e non devi nemmeno affaticarti in discorsi con persone che non ti capiscono. Ma il costo per questo piccolo beneficio momentaneo è troppo alto.
Coraggio Angela, non aspettare che il cambiamento arrivi dall'esterno!

Dott.ssa Ilenia Mariani

Dott.ssa Ilenia Mariani Psicologo a Parabiago

13 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte