Come uscire da una situazione difficile?

Inviata da nicoletta mazzone · 11 nov 2015 Terapia di coppia

Buongiorno,
sono Nicoletta e ho 46 anni, da dieci mesi mi frequento con un uomo di 54. Quando l'ho conosciuto lui era sposato, ma mi ha sempre detto di aspettarlo, finchè la moglie ha scoperto la nostra relazione e mi ha cercato. Lei mi ha detto di tenermelo pure perchè io sono stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Lui per una quindicina di giorni è sparito e io non l'ho mai cercato, ma alla fine si è presentato a casa mia dicendomi che la moglie se ne è andata di casa con il loro figlio e che lei, essendo proprietaria dell'azienda dove lui lavora, l'ha buttato fuori dal lavoro.
Questo è successo 6 mesi fa. Nel frattempo abbiamo ripreso a vederci e io gli sono stata molto vicina, lui mi faceva andare a casa sua (dove viveva la moglie) e ci si comportava come una normale coppia. Mi ha chiesto di aprire una società con lui ma poi ha cambiato idea per troppo coinvolgimento emotivo. Nel frattempo ha portato in casa una ragazza che le fa da impiegata e il suo comportamento nei miei confronti è cambiato. Ha cominciato a parlarmi di questa ragazza di quanto brava è a fare le cose, il che io ingelosita ho guardato il suo cell e ho visto un sms dove la invitava a cena fuori. Dopo questa scoperta ho voluto troncare il rapporto, ma lui mi ha sempre cercata, premetto che non mi parla male, ma mi manca di rispetto, il che una sera è venuto alle mani perché io ho chiesto spiegazioni per il suo comportamento ambiguo. Sono stata all'ospedale perchè ho avuto una lesione al ginocchio ma non l'ho denunciato, e dopo un pò di giorni mi ha ricercata. Il nostro rapporto è continuato con sparizioni di giorni da parte sua e poi ritorni. L'ultima volta che ci siamo visti abbiamo litigato perchè io mi sento sempre mancare di rispetto il che lui mi risponde che non vuole più vedermi e che non siamo compatibili. Io in 20 giorni non l'ho mai cercato, anzi stavo recuperando la mia stabilità emotiva e psicologica finchè 6 giorni fà si è presentato a casa dicendomi che non vuole una cosa seria ma mi ha cercato sessualmente e io ci sono ricaduta. Ora è da tre giorni che non si fa sentire, io sto vivendo nel panico perchè mi ero ripromessa di non caderci più ma è un gioco all'autolesionismo. Non so più che fare, vivo nell'ansia continua.
Ho bisogno di aiuto. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 NOV 2015

Buongiorno gentile Nicoletta,
la situazione che sta vivendo è complessa in quanto, come ci dice, vive nell'ansia continua ed è quest'ansia che la spinge a riaprire ogni volta la porta a quest'uomo. Dunque, sarebbe necessario comprendere con l'aiuto di un professionista psicologo/a psicoterapeuta cosa nasconde questa ansia. Dietro ci saranno le cause di un sub strato familiare forse svalutante e manipolatorio, o forse lei per sentirsi viva ha bisogno di una relazione sofferta, ma al di là di ipotesi vaghe, resta il suo vissuto che però nella realtà si lega ad un uomo pericoloso per la sua salute mentale e fisica. Si faccia coraggio e chieda aiuto. Si può rivolgere anche al Consultorio Familiare più vicino a casa sua ed, inoltre, ormai molte città hanno la Casa della Donna e Centri Antiviolenza, li potrà trovare un aiuto concreto e psicologico. Faccia anche in modo di non stare da sola, chieda anche sostegno a suoi familiari e amiche.
Le faccio tanti cari auguri
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 NOV 2015

Buongiorno Nicoletta,
credo che il regalo più grande che possa fare a se stessa è iniziare una psicoterapia (anche breve) focalizzata sul suo modo di stare in relazione. A partire dall’attuale situazione è possibile vedere tratti comuni con le relazioni precedenti e con il suo modello familiare. Purtroppo questo è un gioco che si conduce in due e non è facile interromperlo con la sola consapevolezza di quanto sia lesivo e devastante per noi (a livello fisico ma soprattutto psicologico).
Solo se prende in considerazione la parte di lei che vuole una relazione del genere e comprende quali bisogni soddisfa è possibile imboccare una direzione diversa, staccarsi, ridiventare padrone di se stesse.
Inoltre, purtroppo, questo tipo di relazioni possono durare anche anni se non si interviene per tirarsene fuori. Il fatto che abbia chiesto aiuto è un elemento positivo importante, adesso faccia il passo successivo e si conceda di farsi aiutare a uscire da questa dinamica di dipendenza.
Un saluto
Dott.ssa Lucia Rinaldi

Lucia Rinaldi Psicologo a Roma

92 Risposte

156 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2015

Signora Nicoletta,
dal momento che già si è verificato un episodio di violenza, la prima cosa da fare (anche per evitare la conseguente ansia generata da questo episodio) è quella di salvaguardare la propria incolumità fisica e tenere questa persona il più lontano possibile da lei. Se poi si sente combattuta o teme di non riuscire a mettere in pratica le sue intenzioni, oppure si sente ancora attratta da quest'uomo, forse sarebbe opportuno consultare uno psicologo che la possa aiutare a fare chiarezza su ciò che è bene per lei.
Le auguro il meglio.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2015

Gentile Nicoletta, lei è in una situazione molto delicata e molto pericolosa: è entrata in quello che si chiama in gergo "ciclo della violenza". È una spirale fatta di alti e bassi che ha delle conseguenze spesso terribili (come dimostra la casistica del Telefono Rosa col quale collaboro). Le consiglio di trovare subito un sostegno psicologico che le sia di supporto per troncare questa relazione insana.
Le auguro tanta fortuna e una buona giornata.
Dott.ssa Laura Cisorio

Dott.ssa Laura Cisorio Psicologo a Pescantina

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2015

Gentile Nicoletta,
quest'uomo sta approfittando della sua fragilità dimostrandosi inaffidabile e pure violento e calpestando la sua dignità di persona e di donna.
Di questo lei è ormai consapevole e se vuole uscire da questa spirale che potrebbe diventare sempre più dannosa e distruttiva non deve fare altro che farsi aiutare immediatamente in psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7126 Risposte

20287 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2015

Gentile Nicoletta,
sembra che lei voglia appunto farsi del male continuando a frequentare un uomo che si è rivelato inaffidabile.
Si faccia aiutare da uno psicologo psicoterapeuta per gestire al meglio questo rapporto, per migliorare la sua autostima e la capacità di farsi valere.
La psicoterapia della Gestalt potrebbe essere molto efficace.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte