Come superare questo tradimento

Inviata da Lucabattsiga1 · 19 nov 2019

A maggio ho intrapreso una relazione con una ragazza che aveva concluso una relazione di 2 anni un mese prima. Durante i primi tre mesi la mia ragazza non riusciva a vivere serenamente questa relazione: non aveva ancora chiuso la vecchia, rivolgeva spesso il pensiero al suo ex, aveva poca fiducia nell’amare. Lei me ne parlava spesso e io cercavo di rincuorarla e decidevamo ogni volta di riprovarci, sperando che le cose col tempo migliorassero. Tuttavia nell’ultima settimana di agosto le cose sono peggiorate: eravamo incerti sul continuare la relazione oppure lasciarci, i rapporti sessuali erano nulli, la comunicazione molto scarsa e lei aveva incontrato in un paio di occasioni il suo ex per chiarire alcune faccende tra di loro. Nell’ultimo loro incontro a fine agosto si sono scambiati un bacio appassionato; lei è una ragazza che dà molto importanza alle sensazioni emotive (pur non mancando di raziocinio) e poche ore dopo l’accaduto, raccontandomi del bacio, mi ha detto che è servito a convincerla che la vecchia relazione fosse conclusa, perché non ha provato le emozioni di una volta. Ha giustificato il suo gesto dicendomi che non riteneva di starmi tradendo perché di fatto non sapevamo nemmeno se stessimo più insieme, ma in ogni caso riteneva che fosse più urgente liberarsi dal blocco che le impediva di vivere serenamente la nostra relazione; mi ha detto che dal suo punto di vista i primi tre mesi di relazione non sentiva di averli vissuti, perché era molto presa dal suo passato (e questo non me l’ha detto dopo il bacio ma in tutto il periodo precedente). Di fatto dopo quel bacio è riuscita a concludere la sua relazione, ha capito che era finita e le cose tra di noi dal suo punto di vista sono migliorate notevolmente: è molto più serena, è molto più coinvolta, non ha pensieri disturbanti riguardo il suo passato; tuttavia il momento che le è servito per sbloccarsi è diventato motivo di blocco per me. Nonostante 1) non sapevamo nemmeno se stessimo ancora insieme, 2)sapessi che, anche se formalmente lo eravamo, lei era molto distante e poco partecipe, 3)io non abbia timore che risucceda, 4) non sia stato io a scoprirlo ma me l’abbia detto lei spontaneamente e subito, 5) l’evento abbia avuto cause giustificabili e conseguenze apprezzabili 6) dopo questo evento le cose tra di noi siano migliorate realmente e notevolmente, io non riesco ad accettare che sia successo e da due mesi vivo con il pensiero fisso di questo bacio. Un dettaglio importate è che appena è avvenuto il bacio, io tranne la delusione, non ho provato sentimenti quali rabbia, voglia di vendetta, ma ho saputo dare subito a questo bacio il giusto significato (l’ultimo bacio che la convincesse fin nel profondo che la relazione era finita) e l’ho accettato piuttosto serenamente senza fargliene una colpa; invece dopo che abbiamo deciso a fine settembre di ricominciare la nostra relazione, quando finalmente si sentiva serena, questo pensiero ha iniziato a perseguitarmi e non riesco a liberarmene: le chiedo spesso dettagli del bacio, le faccio pesare il fatto che l’abbia fatto prima di ufficializzare la fine della nostra relazione, non accetto che sia stato necessario questo evento per farla stare bene, non capisco perché non ha usato altri metodi per concludere la sua relazione. Ormai l’argomento ha monopolizzato i miei pensieri e le nostre conversazioni.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 NOV 2019

Gentile Luca,
innanzitutto non si capisce perchè questo fatidico bacio è stato definito (da lei o dalla sua ragazza?) "appassionato" se ha ratificato la fine della relazione precedente.
In secondo luogo è da sottolineare che questo evento ha slatentizzato un suo tratto di rigidità che in quanto tale le sta arrecando danno dal momento che le fa vivere un conflitto interiore.
E' comunque verosimile che, inquadrato nel contesto della nascente storia attuale, questo bacio non sia rilevante ed ha evidenziato soltanto la sua insicurezza e il suo non elevato livello di autostima che sarebbe consigliabile adeguare e correggere tramite un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campoagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2019

Caro Luca,
l’aspetto che mi colpisce e che vorrei sottolinearle del suo scritto, è il fatto che non riesco a percepire i suoi sentimenti. Tutto si sviluppa attraverso pensieri fino addirittura ad elencare dei punti ben chiari, ma razionali di comprensione e motivazione rispetto al poter portare avanti la storia, che però non sembrano aiutarla nel comprendere realmente ciò che lei sta sentendo. Ha mantenuto una relazione nonostante fosse insoddisfacente per diverso tempo e ora che non lo è più (almeno razionalmente), lei rimane insoddisfatto...mi chiedo a questo punto quale sia il reale e più profondo motivo...sembra che questa relazione finora sia dipesa solo da come si sentiva e si sente la sua ragazza,ma una relazione è fatta di due persone e c’è bisogno del suo contributo. La invito ad ascoltarsi, a cercare di sentire cosa prova quando è con la sua ragazza e quando no, la invito insomma a ricercare nelle sue emozioni dove sta la causa del suo “blocco” permettendosi di basarsi su questo per prendere una decisione...
Tanti auguri e cari saluti.
Dott.ssa Elena Pellizzari.

Dott.ssa Elena Pellizzari Psicologo a Bassano del Grappa

12 Risposte

17 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2019

Gentile Luca,
quello che spicca della sua descrizione è il carattere ossessivo del pensiero riferito al bacio. Se razionalmente esso rappresenta per lei un passaggio di chiusura della relazione pregressa, ad un altro livello, fuori dal suo controllo, assume la forma di un tradimento che non riesce a dimenticare e rispetto a cui non riesce a darsi pace.
L'importante quota di ansia innescata dal "bacio-tradimento" potrebbe far ipotizzare che quest'evento abbia rappresentato una rottura rispetto ad un precedente equilibrio interno. Forse il bacio le ha restituito un'immagine della sua ragazza diversa da quella che si aspettava? O che desiderava? Il bacio potrebbe anche aver presentificato delle possibilità (ad esempio l'evenienza di un tradimento) che fino a quel momento non aveva considerato, sollecitando delle insicurezze personali latenti. Questi e altri elementi andrebbero approfonditi.
Al fine di esplorare tali aspetti ed uscire da questo circolo vizioso che condiziona lei e la sua relazione, le suggerisco di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Potrebbe essere un primo importante passo.
Un cordiale saluto
dr. Luca Flesia

Dott. Luca Flesia Psicologo a Belluno

53 Risposte

173 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2019

Gentile Luca, forse perché ora state insieme in maniera definita ora questo bacio le pesa di più. Cerchi di considerare che riguarda una fase passata e incerta, qualora non riesca a farsene una ragione le consiglio un percorso psicologico. Cordialità. Dott.ssa Masserdotti Giulia

Dott.ssa Giulia Masserdotti Psicologo a Civitavecchia

169 Risposte

133 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2019

Gentile Luca,
credo sia significativo riflettere sulla sua reazione iniziale all'episodio del bacio, in quanto è possibile che inizialmente abbia utilizzato la razionalizzazione per fronteggiare l'emozione sspiacevole derivata dall'esserne venuto a conoscenza. Sarebbe utile immaginare un grupo di suoi coetanei a cui chiedere come avrebbero reagito all'episodio. E' facile immaginare che la maggior parte di loro ci risponderebbe di aver provato rabbia e non solo di averla provata, ma magari anche espressa e manifestata a livello relazionale.Le è capitato altre volte di non darsi il permesso di provare rabbia e poi ritrovarsi vittima di pensieri ossessivi legati all'episodio per il quale non si è dato il permesso di esprimerla?

Dott.ssa Silvia Salvarelli Psicologo a Perugia

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88450

Risposte