Come superare l'ansia alla guida?

Inviata da Clarissa · 9 mar 2017 Ansia

Buonasera a tutti,
Sono una ragazza diciottenne e sto facendo le guide di prova per prendere la patente.
Essendo una ragazza molto ansiosa (vado in ansia per tutto, per fino se devo parlare con qualcuno), quando guido può capitare (quasi sempre) che io vada in ansia e che mi blocchi completamente. Naturalmente è una cosa molto pericolosa alla guida...
Subito dopo la mia prima guida ho avuto un attacco di panico.
Quando vado in ansia è come se andassi in tilt: faccio spegnere la macchina o confondo la destra con la sinistra, ad esempio.
Vorrei tanto curare o almeno diminuire quest'ansia, come fare?
(Secondo i miei genitori è solo una piccola "perdita di controllo" e per loro non avrei minimamente bisogno di uno psicologo).
Spero di essermi spiegata a sufficienza, Grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 MAR 2017

Cara Clarissa,

se vuoi affrontare di petto il tuo problema e fare qualcosa di realmente concreto per superarlo, devi valutare di ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Puoi informarti ai consultori della tua città che di solito offrono brevi percorsi gratuiti.
Per attenuare la tua ansia quando guidi, invece, puoi provare delle tecniche di rilassamento, come la mindfullness e il training autogeno. Ma ce ne sono molte altre e puoi trovare molti libri che le insegnano.

In bocca al lupo

Dott.ssa Chiara Ostini
MIlano

Dott.ssa Chiara Ostini Psicologo a Milano

93 Risposte

160 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2017

Salve Clarissa
Comprendo che provare ansia in momenti del genere è poco funzionale, e lei riferisce di sperimentare quest' ansia anche in altri contesti.
Ha da poco avuto un attacco di panico e il consiglio che posso darle è iniziare un percorso di tipo cognitivo comportamentale al più presto poiché la risonanza di questi episodi sul breve e lungo termine è importante.
I circoli viziosi e i processi di evitamento di situazioni valutate come minacciose si alimentano e considerando la sua giovane età sarebbe opportuno intervenire quanto prima.
Provi a spiegare ai suoi genitori l'importanza che per lei ha questa situazione così che possano accompagnarla in questo percorso personale.
Resto a disposizione
Cordialmente
Dottssa Fabrizia Tudisco psicologa Napoli

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

502 Risposte

972 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2017

Gentile clarissa
Mi allineo a quello che già molti colleghi le hanno scritto confermandole che probabilmente dovrebbe valutare un percorso di psicoterapia per attenuare l'è ansia. La guida è solo il pretesto per far sì che il suo stato ansioso prenda il sopravvento ma va gestito.

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

57 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2017

Carissima, ds ciò che scrive, penso che la guida sia forse, uni dei momenti più difficili in cui lei percepisce maggiormente l'ansia, perché è un momento in cui si sente la responsabilità di dover essere precisa e veloce. Questo perché la guida è un momento particolare per tutti, molto di piu per lei che, se come scrive, è già di suo una persona ansiosa. Ci sono delle metodologie anche brevi, per superare tali paure. Dica ai suoi genitori che gli psicologi non sono medici ma professionisti che si occupano di aiutare le persone in quelle situazioni a volte anche di malattia, in cui soffrono di particolari disagi e non si aspetta di essere malati per andarci. Io sarei disposta ad aiutarla se vuole, possiamo sentirci anche on linea. Mi faccia sapere.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

667 Risposte

316 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2017

Cara Clarissa,
La sua ansia da guida è normale, tutti noi siamo stati preoccupati nei primi momenti di guida. Mi verrebbe da farle altre domande: è la prima volta che prova questo genere di ansia? L'attacco di panico di cui mi parla è stato il primo della sua vita? Come si è presentato? Avere una risposta a queste domande sarebbe utile per avere un inquadramento migliore del suo caso. Per ridurre l'ansia le consiglio un terapeuta cognitivo comportamentale.
Un caro saluto

Dott.ssa Nadia Fasano Psicologo a Vomero

94 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2017

Buongiorno Clarissa,
la sua è un'ansia generalizzata che ha il suo picco quando guida.
Deve rivolgersi ad un terapeuta, capirne le ragioni e lavorarci per risolverle.
Comunque tutto quello che descrive è una normale conseguenza dello stato ansioso.
dr.ssa Pugno

Associazione Eco Psicologo a Torino

101 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102100

Risposte