Come superare il passato del proprio compagno?

Inviata da MARIA · 15 mar 2021

Buonasera,
Ho 33 anni, convivo e ho una relazione da circa due anni e mezzo. Non sono mai riuscita ad accettare totalmente il passato del mio compagno, in quanto lui e la sua ex hanno ancora un rapporto, lavorando nella stessa azienda. Inoltre lei all'inizio ha tentato di mantenere un rapporto con lui tramite messaggi e chiamate varie. Le mie paranoie e i litigi sono iniziati quando alle mie continue richieste di mettere al corrente la sua ex della nostra relazione, viste le continue chiamate da parte di lei, lui si sia rifiutato dicendomi che non trova il senso della mia richiesta visto che non ha più rapporti con lei. Inoltre non riesco a superare il fatto che il mio compagno non voglia cancellare dai social le foto con lei rispondendomi in questo caso che fanno parte del suo passato e non intende cancellarle. Per quanto mi riguarda continua solo a darle importanza lasciandole e a me la cosa fa soffrire. Lo so che il mío è un atteggiamento infantile ma non so proprio come superare la cosa. Vorrei dei consigli in merito. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 MAR 2021

Cara Maria, che cosa nello specifico la rende così gelosa? Cosa significa per lei "dare importanza" ad una persona che per forza di cose è stata importante nel passato del suo fidanzato. Cosa toglie questo a lei, ora? E' una situazione nuova quella che si trova ad affrontare o già ha avuto scontri simili nelle sue relazioni precedenti? Come la fa sentire quest "atteggiamento infantile"? Sono tutte domande le cui risposte potrebbero aiutarla ad inquadrare la sua situazione in modo più ampio: infatti, la gelosia è spesso indice di qualche cosa di strettamente personale e profondo, che ha origine antiche e non è necessariamente legata alla persona cui la gelosia si dirige ma solo con sè stessi. Potrebbe affrontare la questione con il supporto di uno psicoterapeuta, qualora lo desiderasse. Saluti

Rebecca Silvia Rossi Psicologo a Andria

178 Risposte

268 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2021

Cara Maria, noi possiamo solo agire e comprendere noi stessi. Le direi che può essere utile lavorare sulla Sua insicurezza per evitare che questa possa condizionare la Sua relazione. Detto questo, comprendo il fastidio e la sofferenza dei comportamenti del Suo compagno. É importante in una relazione equilibrata che entrambi facciano un passo l'uno verso l'altra. Se questa cosa non succede e il punto d'incontro non c'é, portando uno dei due a star male, allora il diretto interessato deve riflettere sul quanto si trovi bene o male in questa situazione e come fare per modificarla per stare bene e uscire da una condizione di malessere.
Le auguro buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

873 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte