Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come superare crisi coniugale con due figlie 15 e 14 anni

Inviata da Pina Milo il 13 giu 2018 Terapia di coppia

Ho scoperto che mio marito chattava con una sconosciuta da due anni e negli ultimi 7 8 mesi si sentivano anche al telefono.
Due anni fa di domenica gli è arrivato un messaggio sul cellulare lui stava facendo un lavoro in bagno poi visto che squillava il telefono ho guardato chi lo stesse chiamando per vedere se dovevo rispondere e nell'anteprima messaggi ho letto > . Inutile dire che ho sentito come uno scroscio di acqua gelata cadermi addosso.
Premetto che nel 2014 ho perso mio padre per due tumori pancreas e retto , lo abbiamo visto morire ... è stata dura e io ci ho messo più di un anno a superare la cosa . da sola perché il suo supporto mi è sempre mancato .
Non gliene ho subito parlato ho aspettato qualche giorno . Lui mi ha mentito mi ha detto che era uno sbaglio .
Adesso dopo due anni trovo altri messaggi .... mi manchi , ho bisogno di te.
Quando con me è sempre arrabbiato, scatta per nulla e continua a non supportarmi per i problemi di tutti i giorni.
Altra complicazione mia madre che abitava a Napoli è venuta a stare da noi da circa sei mesi perché ha tanti problemi di salute e problemi con mia sorella che abita a Napoli.
L'ho affrontato e mi ha detto che non si sentivano per due settimane ha continuato a mentirmi , quando ha capito dove leggevo i messaggi ne ha inviato uno dicendo di non chiamarlo più che lei sa quali sono le sue priorità....
Io non gli credo più. Lui fa l'affettuoso collabora, ma tutto questo non è sufficiente... Non vedo un futuro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Pina,
probabilmente la sua crisi coniugale è iniziata anche prima del lutto di suo padre, alimentata da silenzi e scarsa comunicazione.
Attualmente l'ospitalità data a sua madre potrebbe rappresentare un altro fattore disturbante.
Anche se per lei ora non è sufficiente l'atteggiamento collaborativo e affettuoso di suo marito, sarebbe preferibile apprezzarlo e proporre un percorso di psicoterapia di coppia per recuperare al meglio il rapporto anzichè ulteriormente deteriorarlo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6559 Risposte

18376 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Pina,
le difficoltà che sta affrontando e il pesante lutto che l'ha colpita rappresentano eventi di portata realmente traumatica che meritano di essere gestiti con un aiuto specifico. E' importante che lei trovi uno spazio di ascolto e di elaborazione di queste difficoltà innanzitutto per se stessa e poi rispetto alla dimensione di coppia con suo marito.
Le suggerisco di parlare con lui e valutare insieme la possibilità di un percorso terapeutico di coppia oppure, se lui non fosse d'accordo, di rivolgersi lei ad uno psicologo della sua zona per una consultazione individuale.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

458 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Pina, comprendo che sia molto difficile superare l'ipotetico tradimento di suo marito e che la fiducia sia ormai venuta a mancare. Parla anche del lutto importante di suo padre e del fatto che non si è sentita supportata da suo marito. Credo, per questo, che nel vostro rapporto ci siano delle difficoltà che vanno oltre gli episodi di presunto tradimento. E' necessario che vi guardiate in faccia sinceramente e che proviate a comunicare in maniera chiara: una psicoterapia di coppia potrebbe essere la strada giusta per capire insieme che direzione prendere.
Auguri per la sua coppia, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Anna, da quanto leggo tra te e tuo marito nel tempo si è costruito un muro di silenzi e di cose non dette. A volte, evitiamo di dire ciò che pensiamo all'altro perchè crediamo che potremo ferirlo. Ma l'errore sta proprio in questo, non dicendosi le cose, a lungo andare, ci si allontana e questo porta al rischio di perdersi. Tu non dici cose a tuo marito e lui fa lo stesso con te. Mi chiedo a lungo andare se avrete cose di cui parlare, oltre a quelle più scontate. Credo che tu debba dirgli tutto ciò sai e ciò che pensi, partendo però dal tuo sentimento. Spesso diciamo agli altri ciò che pensiamo in modo sbagliato e alla fine rischiamo che gli altri si sentano accusati e scappino. Il mio consiglio è quindi quello di parlare con tuo marito, partendo dai tuoi sentimenti. Puoi dirgli ad esempio che hai letto i messaggi perchè sentivi distanza tra di voi e che ti manca. Puoi dirgli quanto affetto provi per lui e che hai paura di perderlo. Poi provate a pensare a tutte le cose che sapete fare bene insieme. Scrivetele in un foglio, giocate insieme e prova a riscoprire la persona che è tuo marito adesso, perchè con tutti questi silenzi tra di voi credo che quasi non vi conosciate più davvero.
Un abbraccio

Dott.ssa Bruna Ferlito Psicologo a Fiumefreddo di Sicilia

4 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77750

Risposte