Come si supera una perdita importante?

Inviata da Noemi · 14 mag 2018 Elaborazione del lutto

Buona sera, circa un mese fa ho perso la mia cara nonna. Eravamo molto legate, vivevamo nella stessa casa e da piccola mi ha sempre curata lei. Sono stati anni difficili in cui ha subito diversi interventi anche invasivi,le sono sempre stata accanto..gli ultimi mesi sono stati terribili..Io e la mia famiglia eravamo testimoni di quel dolore straziante che la affliggeva giorno e notte, ho passato diverse notti in bianco a vederla gridare dal dolore senza poter fare nulla. È morta in ospedale e ho assistito al suo ultimo sospiro,l ho abbracciata e baciata fino alla fine, una scena che non dimenticherò mai per tutta la vita. I primi giorni sono stati terribili poi ho iniziato a non provare più nulla, non mi pensavo più a lei, andare al cimitero non mi provocava nessun tipo di reazione, parlavo con freddezza e distacco di ciò che era accaduto..tutto sommato non stavo malissimo. Da qualche giorno mi sembra di vivere in un incubo, è riaffiorato tutto, ho le lacrime agli occhi tutto il giorno e mi sento davvero male..mi vengono strani pensieri riguardanti il suicidio,non penso di uccidermi ma penso che vorrei non esserci più perché è tutto così triste, inoltre avevo dei problemi alimentari che ora sono fuori controllo, così come le sigarette, cosi come lo studio..sto perdendo il controllo della mia vita ma non riesco a svegliarmi e a reagire..vorrei chiedervi un parere sulla mia situazione e vorrei sapere se è una "normale" reazione e fase del lutto..ho pensato di rivolgermi ad un professionista ma mi sento molto in imbarazzo a parlarne faccia a faccia con qualcuno. Grazie anticipatamente
Ps. Ho 21 anni

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAG 2018

Gentile Noemi,
Il lutto è ancora recente quindi soffrire e stare male è inevitabile. Ci sono delle fasi quando si perde qualcuno che è inevitabile attraversare ma dalle tue parole sembra che la sofferenza sia davvero insostenibile tanto da avere comportamenti che tu stessa riconosci come nocivi. Per questo credo che la tua idea di rivolgerti ad un professionista sia del tutto appropriata, non temere l'imbarazzo perché potresti sorprenderti nel trovarti a tuo agio se si crea un rapporto di fiducia col terapeuta. Di dove sei?
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

679 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Ciao Noemi,
comprendo e riesco a sentire il tuo malessere e il dolore che stai provando.
Se vuoi posso indicarti alcuni colleghi presenti nella tua zona che puoi contattare con cui puoi provare ad andare a parlare senza nessun impegno per vedere se riesci a trovarti a tuo agio. A tal fine mi dovresti contattare in privato inviandomi un messaggio.

Un saluto.

P. Salvi

Dott. Pierluigi Salvi - Associazione di Promozione Sociale LOGOS Psicologo a Empoli

146 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Buongiorno, Le consiglio di iniziare una psicoterapia breve con l'ausilio dell' EMDR, in quanto tecnica che serve per elaborare in modo efficace il lutto per la perdita che lei descrive. Buonagiornata

Dott. Davide Perrone Psicologo a Torino

86 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Cara Noemi,
essendo un evento ancora molto fresco ed essendo la tua nonna una figura di riferimento tanto importante, è assolutamente normale questa tua sofferenza, questo tuo stare male. Anzi, forse è più comprensibile questo tuo dolore inconsolabile, piuttosto che quel breve periodo che hai raccontato in cui dicevi "non stavo malissimo", salvo però essere assolutamente appiattita e annullata nel dolore che tuttavia provavi comunque.
Del resto però potrebbero esserci delle difficoltà nella gestione di questo dolore per la perdita, tanto che, come tu stessa ti stai rendendo conto, stati attuando dei comportamenti nocivi (sigarette, problemi con il cibo...) che forse nell'immediato ti danno conforto e ti permettono di allontanarti da quel dolore, salvo poi renderti conto di peggiorare la situazione perché, a tutto quello, si aggiunge la sensazione di perdita di controllo, di "rimprovero" per esser caduta in quelle "trappole" (fumo, alimentazione...).
Penso anche che sia molto maturo per i tuoi 21 anni, rendersi conto di rivolgersi a uno specialista, così da poterti aiutare a superare questo momento così difficile e doloroso e non preoccuparti anticipatamente di come sia parlarne faccia a faccia e dell'imbarazzo che potresti provare, perché noi siamo lì solo per poterti aiutare, accogliere e permetterti di stare meglio, all'interno di una relazione di fiducia e sicurezza, priva di giudizi di qualunque tipo, in cui potrai sentirti a tuo agio.
Resto a tua disposizione per qualunque chiarimento o approfondimento.
Dott.ssa E. Parise
Pontedera (PI) - Firenze
o Skype

Dott.ssa Elena Parise Psicologo a Pontedera

55 Risposte

193 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2018

Cara Noemi, mi dispiace molto per la tua perdita e sento di dirti che la reazione alla morte della nonna è, da come ti racconti, assolutamente normale. Parli, però di altre difficoltà legate al cibo, allo studio, ad altre sfere della tua vita che esistevano già e sembrano peggiorate con la morte di nonna. Se è così, l'invito è quello di non avere paura o imbarazzo e di contattare un professionista che a pelle ti ispira fiducia per iniziare a prenderti cura di te stessa e delle tue ferite. Sono certa che avrai la forza di provare e di toccare piano piano, dopo che avrai iniziato a fidarti, quello che ti fa male senza paura. Ha tutto il diritto di sorridere e di fare della tua vita qualcosa di bello. Un grosso in bocca al lupo, dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

300 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102400

Risposte