Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come si può fare per andare d'accordo con gli altri??

Inviata da puccalove85 il 30 ott 2012 Relazioni sociali

Mi spiego meglio: ho notato ke quando le mie amicizie diventano strette poi succedono i litigi xkè vengo presa in giro spesso .... come mai?? mi capita spesso questa situazione...poi xò noto ke l'amica o l'amico cn cui ho litigi cn gli altri nn si comportano in questo modo, da cosa dipende questo discorso??

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve, andare d'accordo con gli altri non è sempre facile. Le informazioni che dà sono abbastanza limitate per entrare nello specifico del suo caso. Proverò a risponderle mantenendomi sui casi in generale. Le amicizie si basano su interessi comuni, complicità e intimità, ma anche sull'utilizzo di un linguaggio verbale e non verbale condiviso. A volte può capitare che gli altri in modo del tutto non intenzionale vadano a scalfire aspetti di noi che riteniamo problematici o non riusciamo ad accettare. Può avvenire, ad esempio, che gli altri scherzino su alcuni nostri aspetti e ci offendano senza rendersene conto. Un modo per affrontare queste situazioni è quello di cercare di vederle dall'esterno, cercando di capire cosa realmente ci fa arrabbiare e cosa di noi temiamo che venga schernito. In questo modo possiamo sia cercare di accettare che tutti noi siamo fatti di aspetti positivi e negativi e riuscire di conseguenza ad accettarne lo scherzo. Inoltre è utile per poter parlare con gli altri e comunicare le situazioni che ci mettono in difficoltà. Come le dicevo a volte le persone non si accorgono di andare a minare aspetti per noi delicati. I rapporti di amicizia, fondati anche sull'intimità, permettono di farci esporre e manifestare i nostri punti deboli in modo che altri possano non solo mantenere dei confini ma anche proteggerci. L'ultimo consiglio che mi sento di darle è di evitare i litigi e le risposte rabbiose. Esporre le proprie contraddizioni in modo assertivo ma non minaccioso aiuta la comunicazione, rivolgersi in modo rabbioso, al contrario, fa mettere gli altri sulla difensiva complicando la situazione. A presto

Dott.ssa Serena Carnì Psicologo a Catanzaro

51 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Iolita,
direi che questa tua domanda è un buon indice di introspezione personale. le relazioni, i rapporti con gli altri, non dipendono esclusivamente da una delle due parti. Non c'è un torto od una ragione, un'origine ed una causa. E' un insieme di variabili, di fatti, di parole, di messaggi, di comunicazioni ecc che interagiscono fra loro. Dipende dalle storie personali, da come una persona recepisce un messaggio, un comportamento dell'altro e a suo modo , risponde e via via in questo modo.
La tua attenzione è un ottimo spunto per focalizzare e comprendere cosa si mette in atto in questi rapporti per ottenere sempre lo stesso spiacevole risultato.
In concretezza, sarebbe utile che , con calma e intento di chiarire e crescere, ne parlassi, quando capita , con le persone interessate, per far fiorire un rapporto più armonioso.
Eventualmente puoi contattare un/a collega vicino che ti guidi in questo viaggio di introspezione.
un grosso augurio

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

182 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora Lolita,
"andare d'accordo con gli altri" secondo i terapeuti cognitivo comportamentali rientra tra le tante abilità sociali che si apprendono durante la vita: dai modelli offerti dalla famiglia, dalla scuola e dagli amici. Nel caso che una persona abbia ancora difficoltà interpersonali uno psicoterapeuta dopo avere valutato la situazione ed il problema allo scopo di ricercarne le cause, fornisce solitamente quelle abilità sociali mancanti attraverso un training in studio e fuori dello studio professionale. Test fatti prima e dopo il processo di apprendimento valutano i risultati raggiunti in termini di abilità acquisite e in quale grado.
dr Paolo Zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a Udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1554 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

ho 26 anni ,mi prendono in giro x diversi motivi, x questo nn avevo specificato I motivi sn questi quelli più evidenti: x il tono di voce basso e poi x il fatto che sn timida....e quindi lo vedono come un difetto.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Lolita,
non ci hai detto la tua età, nè il motivo per cui i tuoi amici ti prendono in giro.
Dalle poche righe che hai scritto, emerge che ti sei messa in gioco, ti sei interrogata su te stessa, oltre che sulle persone con cui entri in contatto, e questo è già un primo importante passo.
Se credi che probabilmente i litigi sono dipesi anche da te, interrogati su come ti relazioni con gli altri, su cosa fai per loro, su come ti senti quando sei con loro, se c'è qualcosa che ti preoccupa o ti limita nelle relazioni, se c'è qualcosa che ti fa paura..
Tante potrebbero essere le motivazioni circa la tua difficoltà a mantenere delle relazioni amicali, dovute alla paura, al bisogno di individuazione, alla preoccupazione, alle aspettative..
Se sei di Roma, contattami pure, altrimenti puoi contattare uno psicologo della tua zona presente in questa guida.
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Lolita,
in ogni relazione c'è circolarità sia nelle cause che negli effetti; un gruppo, così come una coppia è un sistema intersoggettivo in cui ognuno porta il suo contributo alla relazione. Per tanto la invito a riflettere a quale sia il suo personale input alla genesi e alla risoluzione di questo tipo di situazione.
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte