Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come si può definire una violenza psicologica?

Inviata da Ferdinando il 24 mag 2016 Mobbing

Un datore di lavoro può effettuare violenza psicologica, spingendo a fare cose non consone e poi negare tutto? e poi licenziarti? come si potrebbe definire una violenza psicologica, mobbing ecc... inducendoti al suicidio denigrandoti con altri colleghi, ecc..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Ferdinando
questa che viene descritta è una situazione molto seria e molto grave e credo che debba trovarsi un modo per uscirne.
Segua gli ottimi consigli della collega Dott. Mariani e si rivolga anche ad uno psicoterapeuta che potrebbe seguirla e sostenerla nelle azioni che dovrà intraprendere e anche potrà valutare il suo stato psicologico e rilasciare una relazione in merito che entrerà a far parte della documentazione complessiva.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6785 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ferdinando,
oltre al consiglio di uno psicoterapeuta, che la sosterrà e guiderà in questo momento difficile, le consiglio di rivolgersi ad un avvocato per valutare se ci sono i termini per una denuncia.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

315 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Ferdinando, per parlare di Mobbing deve esserci una causa (il/i comportamenti vessatori da parte del datore di lavoro - collega - subordinato) e la conseguenza (lo sviluppo di uno stato patologico al livello fisico o psicologico).

I comportamenti (le cause) possono essere i più diversi, ad esempio: marginalizzazione dell'attività lavorativa, svuotamento delle mansioni, mancata assegnazione dei compiti con inattività forzata, esercizio esasperato ed eccessivo di forme di controllo, ecc.

Le conseguenze più tipiche sul mobbizzato sono invece quelle che le ha già descritto la collega dott.ssa Mariani.

Un caro saluto.
Dott. Davide Ramenghi

Studio Ramenghi - Dott. Davide Ramenghi Psicologo a Bergamo

7 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Violenza psicologica e' tutto quello che con comportamenti verbali o gestuali provochi nel soggetto ansia,rabbia,senso di colpa,vergogna, o tristezza

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

385 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Ferdinando,
a quanto già esposto dalle colleghe aggiungo, che si parla di violenza (sotto forma di stalking, mobbing, bullismo, sessismo, ecc.) ogni volta che si crea paura e perdita di libertà.
La perdita di libertà è direttamente collegata con la paura. Sotto paura non si può essere liberi di scegliere, di pensare, nè di agire. La persona violenta del resto, desidera indurre paura per avere dominio sugli altri e sulle decisioni.
La paura a sua volta può essere indotta in tanti modi, ma fondamentalmente passa per una posizione di potere, chi induce paura ha un potere sull'altro, in senso psicologico, morale, materiale, strumentale.
Nel suo caso è sicuramente un potere dato dalla posizione gerarchico-lavorativa, ma anche psicologico perchè induce delle cose che poi nega e la mette in confusione, minacciandola per giunta di licenziarla, creando appunto paura, ansia, con tutti i sintomi esposti dalla collega.
Chi è vittima di violenza perde lucidità, forza, energia e fiducia, la prima reazione consiste nel mettere in dubbio ciò che si sta vivendo, credere di essere esagerati, perdendo chiarezza sulla situazione effettiva. La prima cosa è distanziarsi dalla relazione violenta, tutelarsi in senso psicologico, materiale e legale.
Come diceva la collega è importante rivolgersi ad uno sportello con vari specialisti, in modo da avere un aiuto immediato, sia psicologico, valutativo e legale, cominciando a creare i presupposti per una tutela legale, materiale ed un equilibrio psicologico.
La ripresa della serenità talvolta può necessitare di tempo, ma avere dalla propria parte qualcuno che capisce la situazione e dà spazio ai propri diritti è importante e sicuramente velocizza il processo di normalizzazione.

Le faccio i miei migliori auguri!
Sabrina Costantini
Psicologa Psicoterapeuta
Pisa - Cecina

Sabrina Costantini Psicologo a Pisa

116 Risposte

255 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ferdinando,
il mobbing è un concetto definito giuridicamente che descrive un insieme di comportamenti direttamente o indirettamente aggressivi e vessatori nei confronti di una persona da parte di uno o più membri di un gruppo.
Quando l'azione proviene da un datore di lavoro o da un individuo che occupa comunque un livello gerarchicamente superiore si parla di bossing.
Le conseguenze più tipiche riguardano sintomi ansioso-depressivi, perdita dell'autostima, insonnia, attacchi di panico, disturbi psicosomatici, isolamento.
Se si vuole denunciare e ottenere un risarcimento, occorre rivolgersi ai sindacati o allo sportello mobbing della propria città.
Poiché per ottenere un risarcimento è necessario che il medico del lavoro dimostri una relazione causa-effetto tra i sintomi del lavoratore e le azioni di mobbing, è utile che il lavoratore riesca a raccogliere quante più prove possibili della vessazione (mail, registrazioni, testimonianze, descrizioni precise di
eventi) unite all'eventuale documentazione medica che dimostri la sintomatologia (ricette per psicofarmaci, visite mediche, ricoveri).
Spero di aver risposto alla domanda

Dott.ssa Ilenia Mariani

Dott.ssa Ilenia Mariani Psicologo a Parabiago

13 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Mobbing

Vedere più psicologi specializzati in Mobbing

Altre domande su Mobbing

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte