Come scegliere tra l'ex o l'attuale ragazzo?

Inviata da Rosanna · 5 set 2014 Terapia di coppia

Buongiorno,
Scrivo per chiedere un consiglio sulla mia situazione.
8-9 mesi fa ho lasciato il mio ex con cui sono stata per 4 anni per un'altro ragazzo. Questo ragazzo è veramente bravissimo, mi da tutte le attenzioni possibili, mi fa sorprese, mi fa capire quanto è innamorato di me, ecc... Insomma quello che vorrebbe avere qualsiasi ragazza. Poi c'è il mio ex, lui è un po' diverso... Molto spesso mi rispondeva male, mi lasciava a casa da sola, mi nascondeva delle cose ecc... Quando aveva capito che lo stavo per lasciare e mi stava perdendo, è cambiato totalmente e cercava in tutti i modi di tenermi con lui, li avevo veramente capito che si era pentito. Poi però io frequentandomi già con il mio attuale ragazzo ho deciso definitivamente di lasciarlo... Anche se il ricordo e il dispiacere rimaneva, non ero sicurissima ma non potevo stare con un piede in due scarpe.
Ora dopo 8 mesi mi ritrovo a ripensare più volte al mio ex.
Inoltre mi sono trasferita in una città più lontana per lavoro e questo l'ha fatto anche il mio ex (infatti dovevamo andare a vivere insieme se non ci fossimo lasciati). Quindi mi ritrovo nella stessa città con il mio ex lontano dal mio attuale ragazzo.
Ora il mio ex continua a scrivermi e vuole vedermi. Mi dice che quando mi ha detto (prima che lo lasciassi) che sarebbe cambiato, che mi avrebbe reso felice come volevo e che avrebbe fatto di tutto per non perdermi e di continuare la nostra vita felici insieme lo pensa e lo conferma ancora oggi.
Io ora sono in confusione non so cosa fare e chi scegliere... Mi manca il mio ex ma non voglio assolutamente fare del male al mio ragazzo. Ho paura di pentirmi di ogni scelta che prenderei...
Mi potete aiutare a risolvere almeno un po' la situazione? Grazie mille!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 SET 2014

Cara Rosanna, è molto difficile dare un consiglio in una situazione in cui sono in gioco i suoi sentimenti per noi che non la conosciamo e non sappiamo cosa meglio sia per lei.
Deve osservarsi, dentro, nell'animo e cercare ciò che la spinge verso l'uno o verso l'altro.
Ammetto che quel poco che ha detto del suo ex e quella parolina magica 'sono cambiato' mi hanno acceso i campanelli d'allarme. Ma solo probabilmente per deformazione professionale data dal lavorare con donne maltrattate. Perché in questo caso, posso dirle che difficilmente l'uomo cambia, magari ci crede davvero ma poi ricasca nelle stesse dinamiche. E le donne che continuano relazioni con gli uomini maltrattanti vedono il cambiamento con la stessa difficoltà; arrivano alla rottura della relazione ma alla prima promessa di ravvedimento tornano sui loro passi.
Ripeto, deformazione professionale. Probabilmente non c'entra nulla con la sua situazione.
Aggiungo una cosa. Non è detto che la scelta della persona giusta debba essere tra loro due. Se entrambi non le danno appieno quello che cerca, forse entrambi non sono il meglio per lei.
Cosa le manca del suo ex? Cosa le manca nella relazione attuale? Ricorda e rivive i motivi per cui ha troncato in passato?
No, non deve rispondermi, deve trovare una risposta lei affinché possa valutare con serenità la scelta da fare.
Un caro saluto

Anonimo-129351 Psicologo a Torino

30 Risposte

35 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Carissima Rosanna,
ciò che mi colpisce della tua lettera è che descrivi i comportamenti del tuo ex e del tuo attuale ragazzo, ma non fai riferimento a quelli che sono i tuoi sentimenti verso l'uno o l'altro. Non fai cenno a ciò che provi, ma stai soprattutto su un piano razionale.
Per prima cosa ti chiederei quindi di guardarti dentro, provando ad andare oltre a quella confusione che stai vivendo.
Poi, se dopo 8 mesi provi una sorta di nostalgia nei confronti del tuo ex, potrebbe essere che tu non ti senta completamente soddisfatta col tuo ragazzo attuale, il quale, nonostante sia "veramente bravissimo", in realtà manca di qualcosa. Questo ti porta a ripensare all'altro, che ti sta dimostrando molto interesse, avendo forse colto il tuo momento di crisi.
Prova a prenderti una pausa da entrambi, e a cercare di sentire dentro di te, perchè spesso le cose è più facile vederle "da fuori" piuttosto che "da dentro".
Dott.ssa Cristina Pavia
Bologna

Dott.ssa Cristina Pavia Psicologo a Bologna

22 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Carissima Rosanna, i sei mesi iniziali di una nuova storia d'amore sono, nella maggior pare dei casi, quelli più emozionanti. Nella così detta "fase dell'innamoramento" tutto è nuovo, il cuore scoppia d'amore e la la coppia vive momenti stupendi. Dopo questa fase la coppia si "rassetta" e dalla fase dell'innamoramento si passa ad una fase più matura, l'amore in una relazione stabile. Nel tuo caso ci sono 2 opzioni: finita la prima fase "entusiasta", la relazione è scemata (quindi il tuo ex è solo una scusa mentale per allontanarti) oppure non hai elaborato la chiusura della precedente storia adeguatamente e hai fatto "chiodo scaccia chiodo" ritrovandoti nella confusione.

Dott.ssa Eleonora Russo Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Trani

31 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Buongiorno Rosanna,
allora qui la situazione mi sembra abbastanza complessa in quanto, da come lei racconta non ci sono grossi drammi e tutto si è svolto in maniera direi pulita. Lei ha lasciato il suo ragazzo per dei difetti e delle valide considerazioni ed ha trovato un altro tutto "perfettino".
Ora però il suo exragazzo si è trasferito nella città in cui è lei e questo trasferimento l'ha fatto per lei??? Se si è da considerare attentamente.
Da come lei racconta tutta la storia a me pare di capire che nè lei, nè il suo ex ragazzo abbiate ancora elaborato questo distacco, forse non ne avete parlato abbastanza e probabilmente senza un ulteriore chiarimento tra voi sarà alquanto difficile riuscire a farlo e potrebbe rimanere qualcosa di irrisolto che torna emotivamente "a galla" di volta in volta. Situazione spiacevole.
Quindi quello che io penso è che lei dovrebbe verificare meglio col suo ex lo "stato delle cose", non dovrebbe avere paura di incontrarlo per ulteriori chiarimenti.
Povrebbe, eventualmente, farsi aiutare da uno Psicoterapeuta e magari vederlo insieme per una consulenza (insieme voglio dire lei ed il suo ex).
Le confesso la mia sensazione istintiva circa il suo attuale ragazzo ...non mi convince ... tutte moine, troppo "a posto", troppo perfetto...ma la mia, ovviamente,è solo una sensazione .
Sono convinta invece che una persona che si accorga dei suoi errori e cerchi di rimediarli e di cambiare SINCERAMENTE meriti considerazione e ascolto. Dico questo però parlando di persone SANE cioè escludendo patologie e comportamenti correlati ..quindi nel suo racconto mancano informazioni importanti su cui le chiedo di riflettere molto con se stessa, cioè, quando lei parla dei comportamenti del suo ex come : "rispondere male, lasciarla a casa da sola, nascondere le cose , di cosa si tratta veramente???
Vorrei essere certa di spezzare questa lancia a favore di una persona sana ..se poi il suo ex è un soggetto patologico con delle dipendenze e con problemi gravi ..allora la cosa cambia completamente ed è certo meglio rimanere col "perfettino" ..magari si annoierà un pò tra qualche mese ma essere "codipendente" all'interno di rapporti patologici è una cosa assolutamente da evitare!!!
Spero di aver fornito qualche spunto di riflessione.
Buonagiornata Dott.ssa silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna .

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6941 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Gentile Rosanna, forse sarebbe meglio se ti prendessi qualche settimana di tempo per te, per riflettere su chi realmente ti manca e a chi realmente ami.
Cerca di non sentire ne vedere nessuno dei 2 in questo periodo e il tempo ti darà la risposta.
In bocca al lupo.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Gentile Rosanna,
esistono varie strategie che possono essere usate per facilitare le scelte, come ad es. quelle utilizzate dal Problem Solving Strategico.
Inoltre uno psicologo potrebbe chiarire ed evidenziare i suoi bisogni, che sono ovviamente importanti in vista del suo futuro accanto ad un partner e tutti i vari risvolti della situazione rilevanti per la sua serenità e le sue decisioni
Tenga comunque presente che la responsabilità della scelta resterà sua e ogni scelta comporta ovviamente una perdita

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Buongiorno,
Scrivo per chiedere un consiglio sulla mia situazione.
8-9 mesi fa ho lasciato il mio ex con cui sono stata per 4 anni per un'altro ragazzo. Questo ragazzo è veramente bravissimo, mi da tutte le attenzioni possibili, mi fa sorprese, mi fa capire quanto è innamorato di me, ecc... Insomma quello che vorrebbe avere qualsiasi ragazza. Poi c'è il mio ex, lui è un po' diverso... Molto spesso mi rispondeva male, mi lasciava a casa da sola, mi nascondeva delle cose ecc... Quando aveva capito che lo stavo per lasciare e mi stava perdendo, è cambiato totalmente e cercava in tutti i modi di tenermi con lui, li avevo veramente capito che si era pentito. Poi però io frequentandomi già con il mio attuale ragazzo ho deciso definitivamente di lasciarlo... Anche se il ricordo e il dispiacere rimaneva, non ero sicurissima ma non potevo stare con un piede in due scarpe.
Ora dopo 8 mesi mi ritrovo a ripensare più volte al mio ex.
Inoltre mi sono trasferita in una città più lontana per lavoro e questo l'ha fatto anche il mio ex (infatti dovevamo andare a vivere insieme se non ci fossimo lasciati). Quindi mi ritrovo nella stessa città con il mio ex lontano dal mio attuale ragazzo.
Ora il mio ex continua a scrivermi e vuole vedermi. Mi dice che quando mi ha detto (prima che lo lasciassi) che sarebbe cambiato, che mi avrebbe reso felice come volevo e che avrebbe fatto di tutto per non perdermi e di continuare la nostra vita felici insieme lo pensa e lo conferma ancora oggi.
Io ora sono in confusione non so cosa fare e chi scegliere... Mi manca il mio ex ma non voglio assolutamente fare del male al mio ragazzo. Ho paura di pentirmi di ogni scelta che prenderei...
Mi potete aiutare a risolvere almeno un po' la situazione? Grazie mille!

Dott.ssa Capuano Maria Concetta Psicologo a Padova

79 Risposte

134 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Buongiorno a te,
con la speranza di riuscire a focalizzare la tua situazione ed illuminarla adeguatamente.
Per trovarti di fronte a questo conflitto, presumo che tu sia una persona fondamentalmente indecisa, ma al di là di questo, ritengo indispensabile che tu riesca ad 'incolonnare' gli aspetti positivi e negativi che caratterizzano entrambe le relazioni. Per fare questo, è necessario che per il momento tu non prenda nessuna decisione informando ambedue di quello che ti sta tormentando in questo momento, in modo da poter dedicarti ad una esperienza di introspezione affiancata da una terza 'figura' e cioè da un/a psicoterapeuta di formazione psicodinamica-relazionale. Si potrebbe fare inizialmente qualcosa da qui, secondo il mio punto di vista, ed ovviamente io sarei a disposizione.Comunque prima di decidere, qualora lo ritenessi opportuno, si dovrebbe indagare maggiormente sullo sviluppo della tua personalità.Ciao
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

buongiorno Rosanna. Credo sia difficile dare consigli rispetto ad una situazione così complicata e "calda" dal punto di vista emotivo. Prima di prendere qualsiasi decisione sarebbe auspicabile fermarsi a pensare al tipo di relazione che la fa stare bene, che la rende serena ed emotivamente equilibrata. Una volta fatto chiarezza su quelli che sono i suoi desideri, necessità e aspettative, sarà forse più facile prendere una decisione rispetto alla sua vita relazionale. Personalmente sono un po' scettica rispetto al miracoloso cambiamento del suo ex, non perché non abbia fiducia nelle sue capacità di cambiamento, ma perché sembra successo esclusivamente in seguito alla sua decisione di lasciarlo (e mi soffermerei anche a pensare alle motivazioni che l'hanno spinta ad allontanarsi dal suo ex, che mi sembrano tutt'altro che irrilevanti) e non ad una presa di coscienza adulta e consapevole. Le auguro di riuscire a risolvere i suoi dubbi.

Dott.ssa Alessia Picco Psicologo a Giaveno

54 Risposte

115 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2014

Gentile Rosanna, chi può dirle chi amare?
Se da sola non riesce a fare chiarezza su ciò che veramente desidera le suggerisco il supporto di un terapeuta, che non le dica cosa fare, m che l'aiuti a cresce facendo le sue scelte lontano da sensi di colpa, pentimenti o chissà cosa altro, se non fa questo passaggio credo che lei rischia per lungo tempo di dipendere dagli umori altrui.
Buona ricerca
Dott. Dario Grigoli
Pinerolo

Dario Dott. Grigoli Psicologo a Pinerolo

138 Risposte

120 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte