Come riuscire a controllare la gelosia?

Inviata da Ale · 18 ott 2021

Salve, volevo descrivere il mio problema: ovvero la gelosia.
Sto insieme con il mio ragazzo da 5 anni, è un tipo tranquillo, mi rispetta e mi ama.
Solo che io sono troppo gelosa, mi da fastidio se scrive o parla con qualche ragazza, se fa apprezzamenti.
Mi fido di lui, e non penso assolutamente che mi possa tradire, ma non riesco a capire e a controllare la mia estrema gelosia. (Anche se non c’è ne davvero bisogno di esserlo e ne sono consapevole..).
A volte controllo il cellulare, e così dice che invado la sua privacy, il che è vero, me ne rendo conto.. ma il quel momento non so cosa mi passa nella mente e non riesco a ragionare, ho paura di perderlo.
Ho la mania di dover controllare tutto..Abbiamo litigato molte volte su questo discorso, della mia gelosia/possessione.
Volevo capire come posso affrontare e controllare la mia gelosia? Che consigli mi riesce a dare?
Grazie mille,
Attendo sue
Saluti!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 OTT 2021

Ciao Ale,
capisco quanto descrivi e mi sembri consapevole del fatto che la gelosia ti fa mettere in atto dei comportamenti con potrebbero minare il vostro rapporto. Per comprendere più a fondo da cosa è generata e cos'è possibile fare per gestirla, senza che lei gestisca te, ti consiglierei di approfondire attraverso un percorso individuale, che certamente può avere benefici anche sulla vostra coppia.
Se avessi piacere di approfondire rimango a disposizione.
Un caro saluto,

dr.ssa Marcella Giacon
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Marcella Giacon Psicologo a Padova

55 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2021

Buongiorno. Sono il dott. Massimiliano Castelvedere, di Brescia. Sono tra quei professionisti che ritengono che il cambiamento personale sia un processo lungo e complicato. Purtroppo non ci sono scorciatoie e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un paziente serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
Illudersi che si possa fare qualcosa scrivendo in una chat serve solo a perdere tempo e significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a cambiare, le do la mia disponibilità per fissare un appuntamento (anche online) .

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

672 Risposte

85 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2021

Gentile Ale,
Questa gelosia che mi descrive mi ricorda un po’ un’espressione che mi piace usare nella mia carriera professionale e cioè “Tra di me, mento”. Molto spesso la gelosia è motivata da questa idea illusoria del tradimento che non è altro che un tradimento verso sé stessi e verso la reale realtà del rapporto.
È l’idea di perdita e di mancanza dell’oggetto che rende gelosi il che porta a trattare il rapporto come un oggetto. Questo non è possibile proprio perché è un rapporto con un altro soggetto e non un oggetto.
Per questo sarebbe utile comprendere quale sia la causa del desiderio di controllo che percepisce. Potrebbero esserci delle cause che vanno oltre la sua consapevolezza, cause nascoste all’interno del nostro inconscio che sarebbe utile affrontare in un setting terapeutico affinché Lei possa vivere con soddisfazione il rapporto con il suo partner e consentire anche al suo partner di essere soggetto all’interno di un rapporto, non solo un oggetto.
Resto a Sua completa disposizione.
Un saluto,
Giancarlo Dott. Gramaglia.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

735 Risposte

344 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2021

Salve Ale, mi dispiace molto per la situazione ed il disagio espresso poichè comprendo quanto possa essere difficile questo momento per Lei. Queste sono domande che gli utenti pongono molto frequentemente e sono molto spesso motivo di richiesta di consulti psicologici. Questo perchè dietro alla gelosia si possono nascondere vari aspetti, ad esempio impossibilità di riuscire a fidarsi di qualcuno (evidentemente ci sono state in passato, in qualche ambiente, esperienze che hanno portato a pensare così), bisogno estremo di essere sempre al centro delle attenzioni dell’altro (anche questo aspetto, ad esempio, dove è stato appreso?), intolleranza verso l’incertezza, convinzione profonda che se la storia dovesse finire non ci sarà felicità mai più ecc...
Dunque, a fronte di così tanti aspetti da esplorare, ritengo che un percorso psicologico ad orientamento cognitivo-comportamentale possa esserLe d’aiuto per affrontare queste tematiche ed approfondire la paura ed il disagio reali che si celano dietro la gelosia.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

421 Risposte

156 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Carissima Ale,
dove c’è chi controlla, dall’altro lato c’è chi si lascia controllare. Entrambi potete cambiare questa dinamica relazionale, comprendendo perché ciò accade attraverso una terapia di coppia, se il suo compagno è disponibile.
Altrimenti può approfondire in una terapia individuale questi aspetti di sé, per migliorare la sua vita sentimentale e personale.
Il controllo è legato alla paura di perdere l’altro e rimanere sola, e attiene alle sue insicurezze. Più che un problema di fiducia nell’altro, quanto si fida di se stessa?

Un caro saluto
Dott.ssa Valentina Rea

Dott.ssa Valentina Rea Psicologo a Pomigliano d'Arco

34 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Gentile Ale,
per la paura di perderlo lei mette in atto dei comportamenti che possono aumentare la probabilità di perderlo (per un motivo diverso), è un paradosso che probabilmente ha imparato a conoscere. Si faccia aiutare da un/una terapeuta per lavorare su di sé, per sviluppare maggiore consapevolezza dei meccanismi di funzionamento di questo agire per poterlo scardinare, e gestire i vissuti emotivi correlati.
Cordialmente
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

161 Risposte

112 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara Ale,
da ciò chr Lei scrive traspare il disagio di chi è in costante lotta con se stesso. Le suggerirei di riflettere sulla necessità di controllo che sembra esprimere. La gelosia ed il possesso possono, alle volte, u un modo per esprimere qualcosa di più profondo.
Le porgo Cordiali saluti rimanendo a disposizione.
Dott.ssa Ilaria Falbo

Dott.ssa Ilaria Falbo Psicologo a Napoli

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Gentile Ale,
la preoccupazione e l’angoscia che le porta a scriverci sono giustificate. Questa gelosia, che lei ritiene eccessiva e ingiustificata, può effettivamente portare alla perdita del suo ragazzo. Sino adesso lui ha tollerato questa situazione anche se ci sono state diverse litte su questo discorso. Lei riconosce, che dal punto di vista razionale e prendendo in considerazione il vostro rapporto, il rischio di un reale tradimento non esiste. L’impulso (incontrollabile) di controllarlo per vedere che non c’è qualche segnale di tradimento la tranquillizza ma solo momentaneamente; sino al momento successivo in cui la sua inquietudine emerge con tutta l’intensità. Il rischio invece (e anche questo lei sembra di percepire) è che lui arrivi a un punto in cui non ce la farà più a reggere questa situazione. Che consiglio darle? Considerando che c’entra il suo mondo interno e non la realtà dei fatti, le suggerirei di avere uno spazio con un terapeuta per esaminare la sua storia e esperienze per poter capire le radici e la fonte delle sue fantasie e intense ansie. Sarebbe opportuno fare dei colloqui per valutare la possibilità di intraprendere una psicoterapia. Mi rendo disponibile anche online per una consulenza.
Buona giornata.

Studio Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

96 Risposte

52 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Carissima, i fattori possono essere molteplici a partire da una forma di insicurezza tua. Potresti intraprendere un percorso di supporto psicologico per portare alla luce le tue paure e insicurezze.
Disponibile al dialogo
Dott.ssa Rosella D'Avola

Dott.ssa Rosella D'Avola Psicologo a Cardano al Campo

41 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Ciao Ale, penso che tu debba ritrovare prima di tutto un equilibrio con te stessa, per comprendere le motivazioni che ti spingono ad esercitare questo controllo ossessivo di cui parli, in modo da preservare la relazione col partner. Per cui valuta di iniziare un percorso psicologico, che ti supporti nel ritrovare fiducia in te stessa e poi negli altri.

Dott.ssa Felicia Sarno Psicologo a Napoli

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara Ale,
Posso immaginare il suo disagio, non deve essere facile. La gelosia può avere diversi significati nascosti e sicuramente sarebbe utile comprendere il suo: insicurezza? paura di perdere l’altro? Timore dell’abbandono?
Non posso saperlo perché non la conosco ma ci rifletta e se vuole mi faccia sapere.
Resto a disposizione anche online.
Le auguro il meglio.
Dott.ssa Monteleone

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

249 Risposte

148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara Ale,
la gelosia è un sentimento che fa parte dell'essere umano. Sin da piccoli sentiamo una versione rudimentale di quest'emozione, pensiamo a quado siamo gelosi di nostra madre, padre, fratelli o sorelle, poi amichetti... siamo gelosi persino dei giocattoli, anche proprio in tenera età.
La gelosia, nelle relazioni, è un qualcosa che può anche scaldare la coppia in termini positivi, se esperita entro centri livelli: può far sentire l'altro amato, importante, centro delle attenzioni. Tuttavia quando diventa ingestibile e preponderante è necessario correre ai ripari perchè diventa controproducente e può rovinare il rapporto. Dunque, bisogna capire e lavorare sul vissuto personale che la motiva.
Spesso ci sono insicurezze individuali di fondo, che sfociano e interferiscono nella coppia. In questi casi il partner, anche essendo degno di fiducia, diventa l'oggetto della gelosia in modo apparentemente ingiustificato (non dipende davvero da lui) e questo peggiora la qualità della relazione. In base alle sue parole Le dico che sarebbe necessario individuare cosa la spinge, cosa c'è dietro, quali sono i timori ed i pensieri che fa quando sente che ha bisogno di "controllare" il suo ragazzo, ad esempio. Questo tipo di lavoro introspettivo può aiutarla a capire da cosa parte il tutto. Una volta individuato "il centro" è necessario fare un lavoro mirato per risolvere le cause e, contestualmente, imparare a regolarne l'espressione.
Questo processo ha bisogno di essere guidato da un esperto. Le consiglio di intraprendere un percorso mirato. Nel frattempo provi a capire meglio cosa pensa quando accade, riflettendo sugli scopi delle azioni che mette in atto. Il controllo ad esempio, nel caso specifico, è un indicatore importante: capire a che scopo e che vantaggi o svantaggi comporta può dare molte informazioni.

Le auguro di riuscire a liberarsi da quanto la fa stare male così da vivere serenamente, con se stessa e nella relazione.
Resto a sua disposizione!
Saluti,
Dr.ssa Annalisa Signorelli, esperta in vita relazionale e di coppia (ricevo anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

465 Risposte

666 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Buongiorno Ale, dalle sue parole si coglie la preoccupazione e la sofferenza che questa gelosia le causa e soprattutto la paura che possa divenire un'ombra nella relazione con il suo ragazzo. In genere la gelosia nasce dall'insicurezza, nello specifico da problemi di autostima. Lei parla anche di mania di controllo, che sembra sottintendere un bisogno di sapere sempre cosa fa il suo ragazzo, di controllare ogni sua mossa e, a quanto pare, anche ogni suo pensiero. Io le consiglio di lasciarsi guidare da un terapeuta per capire cosa la rende così insicura e bisognosa di controllare tutto. Un percorso terapeutico la aiuterebbe non solo a comprendere meglio tante dinamiche interiori ed esteriori ma soprattutto a vivere meglio con se stessa.
Le auguro una buona giornata

Dott.ssa Assunta Amoroso

Dott.ssa Assunta Amoroso Psicologo a Milano

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara Ale,
Seguo con attenzione la tua preoccupazione.
Mi dispiace per ciò che stai vivendo e la tua difficoltà a gestire il controllo e la gelosia anche se sei consapevole che stia incrinando il tuo rapporto di coppia.
Resto a disposizione anche online se vorrai cercare di parlarne in uno spazio di ascolto e supporto per gestire al meglio questa situazione.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1106 Risposte

322 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara, capisco quanto questa situazione ti crei disagio e quanto l'esser gelosi può essere più doloroso di chi subisce il controllo ossessivo dell'altro. Il fatto che tu riconosca un problema nel tuo atteggiamento è estremamente positivo e parlarne al tuo ragazzo lo aiuterà a capire che non si tratta di mancanza di fiducia verso di lui, ma è un disagio emotivo che stai vivendo. Per evitare che la tua gelosia logori il rapporto ti consiglio di iniziare un percorso di esplorazione circa questa tua vulnerabilità, non solo per raggiungere un tuo personale equilibrio e serenità ma anche per dimostrare al tuo ragazzo che la vostra relazione è così importante da spingerti ad un percorso di autoconsapevolezza e crescita individuale (e di coppia).
Resto disponibile per qualsiasi altro chiarimento.
Un caro saluto.
Dott.ssa Guercioni Clarissa

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

83 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2021

Cara Ale,

alla luce della "mania" di dover controllare la vita del suo partner, a prescindere dal fatto che lui non le dia motivi validi per essere gelosa, le suggerisco di intraprendere un percorso psicologico. Questo sarebbe mirato a trasmetterle più fiducia in se stessa e negli altri e per poterle dare delle strategie di fronteggiamento ottimali per la sua gelosia, esplorando anche l'origine di quest'ultima in relazione ai suoi contesti di appartenenza: familiare, lavorativo, amicale, sentimentale e scolastico/universitario.
A questo proposito sono a sua completa disposizione, anche online.

Dott.ssa Francesca Orefice.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

543 Risposte

180 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19000

psicologi

domande 30550

domande

Risposte 104700

Risposte