Come risolvere il problema nella mia famiglia

Inviata da Besmir · 3 feb 2015 Terapia familiare

Salve sono un ragazzo di 29 anni di nazionalità albanese e convivo con la mia compagna da 9 anni e abbiamo due bambini uno di 4 anni e una di 4 mesi, la mia compagna è italiana, il problemi tra me e lei iniziano quando lei rimane incinta del primo bambino che subito a iniziato a cambiare atteggiamento nei mie confronti, io sono una persona che cerca di avere tutto sotto controllo nel senso che voglio la famiglia unità e allegra sempre che anche nei momenti di difficoltà voglio cercare di tirare fuori la serenità e allegria, cosa che la mia compagna fa tutto il contrario, poi lei non è mai andata d'accordo con mia mamma, speso volentieri anche io non sono d'accordo con il modo di fare di mia madre e per questo o quasi sempre dato ragione alla mia compagna, ma però speso e volentieri la mia compagna quando a da dire qualcosa e una persona che non viene direttamente a dirtelo te lo fa capire con gesti, che secondo me sono sbagliati, specialmente quando si tratta di parlare di mia madre, se magari è arrabbiata con lei viene da me e litiga con me insulta me è mia madre, e io li o sempre semplicemente detto che su tante cose ha ragione ma non deve venire a litigare con me o fare gesti inopportuni ma deve parlare con il diretto interessato, o che sia mia madre o che sia un altra perso o addirittura con me, perché anche con me lo fa, ma io la capisco subito che c'è la con me perché ormai dopo nove anni penso di conoscerla. Il problema nasce i ultimi mesi che non c'è più dialogo ma solo insulti, per motivi molto banali si va a litigare verbalmente pesantemente, io sono arrivato al punto che penso quasi di troncare questa storia ma poi penso a nostri figli e mi ritiro indietro, ma penso anche che la amo tanto come penso che anche lei ama me ma così ci stiamo facendo solo male, vorrei un vostro parere come posso fare e come posso convincere lei a venire a fare almeno un paio di sedute?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 FEB 2015

Gentile Besmir
davvero sarebbe importante comprendere cosa succede nella sua famiglia.
Prima cosa sarebbe molto utile che lei facesse un nuovo tentativo di chiarimento con la sua compagna per comprendere realmente di cosa si tratta.
Può essere che sua moglie sia in crisi per stanchezza in quanto immagino che due bimbi piccoli possano essere molto impegnativi; questo potrebbe causarle molto nervosismo che scarica su di lei.
Oppure c'è sotto un malcontento di altro genere che sarebbe il caso di comprendere a fondo.
Non ho ben capito se vivete insieme a sua madre ma credo che sia così da quanto lei racconta.
In questo caso, se il problema è sua madre, potreste pensare a qualche diversa soluzione abitativa.
In ogni caso mi appare evidente che sua moglie è molto nervosa e non riesce a comunicare correttamente.
L'aiuto di uno psicoterapeuta potrebbe essere importante anche per fare una psicoterapia di coppia.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7031 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2015

Gentile Besmir,
io credo che per la sua compagna non sia semplice gestire due bambini piccoli perchè le energie richieste sono tante e sia lei che sua moglie dovreste trovare il modo di rispondere ai bisogni dei bambini e di occuparvi fisicamente di loro entrambi. Non mi è chairo se sua mamma suggerisce alla sua compagna come fare la mamma o se vivete nella stessa casa. Non deve tanto preoccuparsi di portare la sua compagna a fare degli incontri con un terapeuta quanto far capire alla sua compagna che le vuole bene e che avete il diritto di vivere la vostra vita in serenità e di gestire assieme i vostri bambini non urlandovi e arrabbiandovi anche davanti a loro perchè i bambini soffrono quando sentono o vedono i genitori che litigano.
Auguri per la sua famiglia.
Dott.ssa Anna Pastore

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2015

Salve Besmir,
Comprendo la sua difficoltà e il disagio che sta vivendo. Credo profondamente che lo stesso disagio e la stessa difficoltà li stia vivendo anche sua moglie; credo inoltre che ad un certo punto voi due vi siete persi di vista come coppia e tra di voi e nella vostra relazione siano entrate delle circostanze che vi hanno allontanati invece che avvicinarvi.
Il punto è capire cos'è successo e quando ha avuto inizio quel "ad un certo punto" e come gestire il tutto in un modo funzionale per la vostra famiglia.
Vi consiglio vivamente una terapia di coppia.
Cordiali saluti
D.ssa Erika Nicosia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2015

Caro Besmir, da quello che scrive sembra che desideri fortemente affrontare e superare i problemi con la tua compagna. Quello che non mi è chiaro e se lei vuole che la sua compagna consulti uno psicoterapeuta o se ha in mente una terapia di coppia.

Dal mio punto di vista una terapia di coppia potrebbe in effetti essere un'ottima occasione per cercare di comunicare fra voi in modo differente, ed affrontare il vostro conflitto in uno spazio protetto, di fronte ad un terapeuta che faccia allo stesso tempo gli interessi di entrambi, come individui, come coppia, e come genitori.

E' importante tener presente che l'esito di una buona terapia di coppia, inoltre, non è per definizione quello di risolvere necessariamente qualunque problema. Una buona terapia, infatti, può anche essere molto utile per aiutare una coppia a separarsi e a rimanere entrambi dei buoni genitori per i propri figli.

Anche se doveste decidere di separarvi come coppia, infatti, avreste comunque bisogno di costruire una relazione sufficientemente buona e collaborativa in qualità di genitori dei vostri bambini.

In ogni caso, vorrei specificare che una terapia di coppia non esclude a priori una terapia individuale, e che sia lei che sua moglie potreste sia insieme che in modo indipendente uno dall'altro, decidere di intraprendere un percorso individuale di psicoterapia. Spero di essere stato utile. Resto a disposizione per altre domande. Un caro saluto. Dott. Massimo Perrini

Dott. Perrini Massimo Psicologo a Roma

86 Risposte

143 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte