Come ricominciare a stare bene?

Inviata da Giusy · 29 nov 2018 Crisi adolescenziali

Salve, sono una ragazza di 21 anni. Purtroppo sto vivendo o forse ho sempre vissuto come se la vita non fosse mia. In particolar modo è da tre anni che mi sento sempre arrabbiata e triste e questi sentimenti si stanno acutizzando sempre più in questo periodo. Mi ritrovo a non voler più studiare o vedere gente. Sono sempre stata una tipa poco incline alla scorrevolezza, non mi fido di nessuno, neanche dei miei parenti, perché ho dei buoni motivi per farlo. Ho scelto, costretta, di intraprendere l'università anche se non volevo più studiare :( ma da pratica qual sono ho pensato che senza titolo di studio non potevo sopravvivere. Mi ritrovo a fare un università che non mi piace. Avrei preferito fare disegno o cucinare ma mio padre ha sempre pensato fosse una sciocchezza e mi ritrovo qui. Vorrei ammazzarmi ma non posso far soffrire i miei genitori. Vi chiedo se ci fosse qualche modo pre superare questa sorta di limbo in cui mi trovo. Ovviamente avrei altre questioni da scrivere ma che mi bloccherebbero pee un'ora sul pc quindi mi limiterò solo a questo per ora. Grazie a chi mi saprà dare qualche buon suggerimento.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 DIC 2018

Buongiorno Giusy, lo dici. Tu, vivo come se la. Mia vita non fosse mia. Riappropriarsi della tua vita un grammo alla volta. Inizia con qualcosa che senti che ti riguarda davvero, un corso di cucina alla sera ecc quel che ti va. Dare conto a te e iniziare a sentire che ti vuoi bene é importante come stare a sentire quello che vogliono gli altri e forse un pochino di più... Si può lavorare sulle tue risorse e far fiorire chi sei per ritrovare in un breve futuro la. Persona che volevi diventare. Sono a disposizione per sciogliere ogni dubbio. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

212 Risposte

67 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2018

Cara Giusy, da quello che ci racconti vivi una situazione di forte dipendenza dai tuoi genitori, unita ad una forte rabbia. E' evidente che se non ti piace studiare, e se in più anche il tipo di facoltà non fa per te, la tua insoddisfazione è alle stelle! Non si può fare l'università per forza, non ha senso star male ora pensando di star bene fra cinque o dieci anni. L'unico argomento da opporre è: sei sicura che non ti venga a noia fare un lavoro banale e ripetitivo? Però l'università di per sé non è una garanzia di successo professionale, se poi non ci si muove con competenza ma anche con determinazione. Detto questo: è chiaro che sei in una situazione di eccessiva dipendenza dai tuoi, che però probabilmente senti che non ti danno molto affettivamente. Da qui la tua rabbia. Da come scrivi sei molto intelligente. Occorre che lavori sulla tua autostima e sulla cura di te stessa (cosa che forse non hai potuto ancora imparare) accettando anche la rabbia che hai dentro di te. Data l'entità dei sintomi sarebbe meglio ti facessi aiutare. Molti di noi accettano di lavorare, con i giovani, ad una tariffa sostenibile.
Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi di quello che ho scritto.
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1004 Risposte

419 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2018

Gentile Giusy,
comprendo che per lei la situazione non è facile, queste emozioni intense sono difficile da esprimere e gestire. Per uscire da questo limbo è necessario iniziare un percorso di consapevolezza personale e scegliere liberamente la propria vita. Tutto questo è possibile con l'aiuto di un professionista che possa accoglierla e comprenderla emotivamente.
In alcuni momenti è necessario chiedere aiuto, le tecnologie sono molto utili ma non esaustive per risolvere alla radice una difficoltà emotiva.
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2765 Risposte

2298 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2018

Gentile Giusy il disagio di cui parla non è da sottovalutare. Vi sono molti aspetti che devono essere considerati in un colloquio con uno psicologo. Talvolta non si può risolvere da soli i propri problemi e bisogna farsi aiutare. Le consiglio di rivolgersi a un collega psicologo psicoterapeuta che possa sostenerla in un percorso di terapia. Cordiali saluti dott.ssa Peri Bonaria psicologa psicoterapeuta Marina di Massa

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Massa

97 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2018

Gentile utente,
I suoi disagi non possono essere spiegati da un carettere timido e riservato, poco incline alla socialità... I suoi malesseri richiedono attenzione da parte di uno psicologo, in quanto possono aumentare... Dovrebbe imparere a gestire e superare questo disagio per tornare o cominciare a vivere una vita piena e soddisfacente. Il lavoro dello psicologo consiste in questo, consentire al paziente di superare blocchi e disagi che impediscono il normale svolgimento della vita. Lei è molto giovane e tanto si può fare. La invito quindi a rivolgersi ad uno psicologo/psicoterapeuta per comprendere da dove origina tutto questo malessere e per imparare ad uscirne. Un caro saluto
Spero di essere stata di aiuto

Dott.ssa Rosaria Nocera Psicologo a Palermo

17 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 29050

domande

Risposte 99350

Risposte