Come riacquistare fiducia in me stessa e negli altri dopo anni di bullismo?

Inviata da manu · 22 set 2015 Bullismo

Salve ho 24 anni.. e da bambina non ho avuto un.infanzia delle migliori..
Mi racconto in breve..
ho ricevuto atti di bullismo da parte di maschietti in modo psicologico e a volte anche fisicamente dalla 2°elementare alla 3°media..
in quegli anni mi sentivo sola..
Avevo solo l'aiuto di mia mamma..che provava a parlare con i genitori dei ragazzi..e cercava di difendermi..anche se nn serviva a niente..:'(
Con mio padre nn c'e stato mai un bel rapporto..e stato sempre assente sia fisicamente che mentalmente..mia mamma ha dovuto rimboccarsi le maniche e andare a lavorare per mantenere me e mio fratello..
Comunque dopo tutti questi anni di bullismo e grazie all'assenza affettiva di mio padre.. adesso mi ritrovo senza autostima.. e a non fidarmi delle persone..in particolare dei ragazzi..:'(
Quando faccio amicizia mi sento subito presa in giro..e mi chiudo a riccio..come se mi sentissi un peso..
poi se cerco di conoscere un ragazzo parto prevenuta pensando che sicuramente verrei presa in giro..e chiudo subito la conoscenza e mi chiudo a riccio..con qst atteggiamento ho avuto solo una relazione di 2 mesi con un ragazzo di 28 anni andata male perche troppo geloso e pretendeva che cambiassi le mie abitudini..e li l'ho lasciato..
Vorrei tanto sentirmi amata per quella che sono..ed esser me stessa..riprendere in mano la mia vita. Riaccquistare la fiducia in me stessa..ma non ci riesco..
Come potrei fare..?
Da dove potrei iniziare per stare bene..? :(
Grazie 1000 dell'ascolto..mi servirebbe davvero un vostro parere..il bullismo subito..mi ha segnato molto e putroppo non riesco a lasciarmi il passato alle spalle..:/

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 SET 2015

Gentile lettrice,
non metto in dubbio che gli episodi di bullismo da ragazzina abbiano contribuito a renderla timida e insicura ma sono convinto che lei enfatizzi questo problema (per altro abbastanza lontano nel tempo), a scapito dell'importanza, secondo me superiore, della assenza della figura paterna nella sua vita.
Cerchi di non crogiolarsi nelle insicurezze e non compiangersi troppo anche perchè lei ha dimostrato di avere delle risorse nascoste di assertività e autostima come quando ha licenziato il ragazzo troppo geloso e maschilista.
Vorrei consigliarle però di non passare da un estremo all'altro e cioè passare dall'assenza di relazioni per chiusura e mancato contatto a quella per intolleranza dovuta ad eccessiva rigidità.
Più di questo vorrei consigliarle di intraprendere un percorso di psicoterapia per elaborare le vecchie ferite, migliorare le sue competenze sociali e correggere i tratti disfunzionali della sua personalità che mi sembra sul versante rigido.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6974 Risposte

19369 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2015

Cara Manu, tu ci hai parlato di come ti vedi tu, ti sei chiesta come appari agli altri? E se quella della timidezza fosse solo una tua idea? Esci, coltiva le tue amicizie e i tuoi hobby e credi più in te stessa, d'altronde sei una ragazza forte se sei riuscita a superare il tuo passato, ora vivi il presente.
In bocca al lupo!

Studio di psicologia ad approccio strategico Psicologo a Perugia

18 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2015

Credo che il percorso di riappropriazione sia un viaggio all'interno delle risorse personali, riacquistare se stessi, la propria immagine.
Mi contatti e vediamo cosa si può fare.

Dott. Luca Iovane - Psicologo Psicologo a Roma

16 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2015

Cara Manu,
dopo un passato doloroso, è bene lei si occupi del suo presente.

Quali sono le attività che le piacciono? Si dedichi a quelle per diventare abile nello svolgerle e sentirsi gratificata. L'autostima ha a che fare con la consapevolezza di limiti e risorse.

Condivida le sue paure con un'amica e si lasci aiutare per cominciare a frequentare gruppi di persone in cui vi siano anche uomini. Il passato non può essere modificato, ma non c'è motivo per cui il presente debba essere la sua copia.

Il mio suggerimento è di affiancare a questo lavoro in autonomia un lavoro psicologico. Per questo potrebbe contattare uno psicologo della sua zona.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2015

Gentile Manu,
molti giovani mi raccontano storie simili alla tua: atti di bullismo alle medie e superiori, con conseguente perdita dell'autostima e chiusura verso il prossimo. Queste esperienze lasciano delle cicatrici che si riaprono ogni volta che si entra in contatto con gli altri.
Il primo passo è prendere consapevolezza delle proprie risorse personali, denominatore comune per stringere amicizie e relazioni, gli altri la scelgono proprio perché lei ha delle capacità e qualità. Come si definirebbe in termini positivi ?
Le consiglio un percorso con uno psicologo per mettere ordine nelle esperienze della sua vita e portare alla luce le sue risorse con cui può avvicinarsi ed entrare in contatto con le altre persone senza timore.

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

177 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Bullismo

Vedere più psicologi specializzati in Bullismo

Altre domande su Bullismo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte