Come posso togliere dalla mente un lutto di una persona che non conoscevo?

Inviata da Melany · 25 mag 2016 Elaborazione del lutto

Sì è suicidata una psicologa vicino al mio paese. Io non la conoscevo personalmente, però questa ragazza seguiva un mio amico... da 4 anni..da quando mi hanno detto che è morta non riesco a togliermi dalla testa questa strana senzazione di malessere e tristezza... non so se è il caso di rivolgermi a qualcuno oppure lasciare che passi....è davvero una senzazione sgradevole. Potete aiutarmi... grazie infinite

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAG 2016

Cara Melany
che bella risposta ti ha dato la Dott. Sabrina Costantini!
Io voglio dirti che, uno psicologo/a che si suicida può risultare molto shockante. Degli psicologi si tende, erroneamente, a pensare che siano "invulnerabili" e che debbano essere perfetti in ogni situazione.
Questo fatto ribadisce che anche uno psicologo può avere le sue debolezze e le sue difficoltà (a volte anche "insormontabili").Siamo anche noi esseri umani.
Certo questo porta molti ulteriori interrogativi.
Anche il fatto che il senso di responsabilità dovrebbe frenare un gesto estremo, uno psicologo è responsabile anche dei suoi pazienti, e l'etica impone di dare un esempio forte.
L'esempio dovrebbe essere quello di non cedere mai alla disperazione.
Verò è che non possiamo mai sapere cosa succede di preciso quando la mente prende una risoluzione definitiva.
Però occorre accettare che certi fatti possono succedere a tutti e ci mostrano la via contraria e cioè "l'eroismo" di vivere ogni giorno accettando ogni difficoltà come una sfida positiva.
Cerca soprattutto di pensare a questo.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7272 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2016

Credo che associ la morte di questa donna alla perdita di una parte del tu amico.
Si chiama elaborazione del lutto.
Max qualche mese e passa.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

445 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2016

Buon giorno Melany,
comprendo bene che sia turbata da questo evento.
Lei dice che questa persona non la conosceva nemmeno, per cui si stupisce della persistenza di questo lutto nella sua mente.
Intanto teniamo conto che qualunque suicidio suscita nell'ambiente circostante una serie di emozioni e reazioni, quali ansia, paura, sorpresa, sfiducia, dubbi, domande. Il suicidio è sempre un atto violento nei propri confronti e per arrivare ad un gesto di questo tipo, ci vuole molta forza e molta disperazione, tutto ciò non può non suscitare in chi circonda, ansia e instabilità.
Ancora di più se il suicidio è commesso in modo cruento.
Ciascuno di noi, in momenti difficili riflette sul valore della vita, sul significato e l'importanza dei propri valori, sul valore di sforzarsi, di continuare a credere in qualcosa e il suicidio ci dice che qualcuno non ha ritenuto valesse la pena impegnarsi, andare avanti, crederci.
Questo turba sempre molto, crea instabilità e ansia, vuoto.
Turba anche il fatto che nessuno si sia accorto o che nessuno abbia saputo fare qualcosa per evitarlo.
Ci si chiede anche se siamo invisibili agli occhi degli altri, se siamo poco importanti.
Aggiungiamo poi che la persona che si è uccisa era una psicologa, per cui forse nell'immaginario collettivo gli psicologi non hanno problemi o comunque sono sempre in grado di gestirli, non si disperano mai, non arrivano mai ad atti estremi. La realtà di questo lutto disconferma questa credenza e lascia ancora più sospesi e senza comprensione.
Inoltre la psicologa seguiva un suo amico e questo l'avvicina ancora di più alla sua realtà.
Non so se il suo amico parlava di questa sua terapia, se magari anche lei abbia mai fatto il pensiero di rivolgersi o altre fantasie.
Se è successo, immagino che pensare di farsi aiutare da qualcuno che poi è così disperato da non saper aiutare sè stessa, può veramente turbare, può lasciare dubbi circa la possibilità che ai problemi ci siano soluzioni.
Melany, non ha dato dei dettagli per capire se veramente è andata così dentro di sè, ma non mi stupisce che questo lutto continui a turbarla ed il fatto che si rivolga proprio a degli psicologi per avere una risposta, ci dice che ha bisogno di credere ancora che gli psicologi possano essere d'aiuto e che non vuol perdere la fiducia nè nella categoria, nè nella vita, nè in sè stessa.
E questo è importante!
E' bene riflettere su questi gesti estremi, sentire il significato ed il peso di un suicidio, ma è anche importante controbilanciare con aspetti di vita e di valore.

Un caro saluto
Sabrina Costantini
Psicologa - Psicoterapeuta - Pisa- Cecina

Sabrina Costantini Psicologo a Pisa

116 Risposte

288 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97300

Risposte