Come posso superare la timidezza?e migliorare la mia vita?

Inviata da Fede · 22 set 2022 Autostima

Salve;
Sono una ragazza abbastanza timida, ho 25 anni e mi sento chiusa dentro ad una bolla.. la mia preoccupazione della timidezza mi sta ostacolando anche dal mondo del lavoro, voglio poter migliorare soprattutto per me stessa!
I miei genitori si sono preoccupati il più delle volte non avendo un lavoro!
Voglio poter iniziare a migliorare la mia vita, ma non so da dove iniziare.. non ho degli amici nel paese dove abito io e tutto questo mi rende triste il più delle volte, mia mamma ha dato la colpa sempre a me per il mio carattere.... io penso che un rapporto deve essere reciproco, sia in amore che in amicizia!
Ho sofferto di bullismo psicologico, ne ho parlato tante volte a mia mamma ma lei se ne fregava sempre riguardo a questa cosa, forse questa cosa mi ha segnato..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 SET 2022

Cara Fede,

grazie per la tua condivisione, immagino non sia semplice.
Di per sè non c'è nulla di negativo nella timidezza, se non è qualcosa che ci disturba o ci provoca dolore. Spesso i significati che nella nostra esperienza (nella famiglia e nella società) apprendiamo a dare alle parole e alle caratteristiche, come la timidezza o la riservatezza, che spesso vengono connotate negativamente, contribuiscono ad aumentare il nostro senso di inadeguatezza e alimentano il giudizio negativo che noi stessi ci diamo.

Inoltre, non ci sono "colpe" per il fatto di comportarsi in determinati modi: cresciamo in un contesto relazionale, e le strategie che adottiamo e che caratterizzano il nostro modo di essere hanno sempre senso di esistere, le abbiamo sviluppate perchè ci permettevano di sopravvivere ed erano le più funzionali per quelle situazioni, anche se poi tendiamo a mantenerle e ampliarle, così che nel tempo o in altri contesti possono starci strette e diventare fonte di sofferenza. Ma questo non significa che non si possano modificare, o riadattare, o rivedere sotto nuove prospettive.

Credo che il tuo desiderio di stare meglio, e soprattutto di farlo per te stessa, sia un primo importantissimo passo e presupposto per un percorso psicologico che ti potrà sicuramente aiutare a esplorare più a fondo e dare significato a queste strategie, permettendoti di guardarti con occhi più comprensivi e trovare nuove modalità e strategie che ti porteranno a stare meglio.

Rimango a disposizione, anche online.
Dott.ssa Claudia Toppo

Claudia Toppo Psicologo a Milano

8 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Cara Fede, innanzitutto grazie per la tua preziosa e coraggiosa condivisione. Capisco la situazione che descrivi, e ne comprendo le fatiche. Mi sembra che ci siano molte cose che andrebbero esplorate, sicuramente con l'aiuto di uno specialista. Hai mai pensato ad intraprendere un percorso di terapia? parlarne con un terapeuta potrebbe aiutarti ad esplorare ed elaborare a fondo quelle che sono le motivazioni sottostanti alle tue fatiche.
Resto a disposizione
AV

Dott.ssa Antea Viganò Psicologo a Pessano con Bornago

244 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Cara fede
Mi pare di capire che la timidezza non sia l'unico problema. Capisco il disagio che sta provando. Purtroppo staccarsi dalla zona di comfort, anche nelle piccole cose, può essere complicato e ci sono situazioni dove le variabili individuali (sensibilità, fragilità, timidezza..) rendono piu difficile questa operazione. L'appoggio, presumo non adeguato, dei suoi genitori (in particolare la madre) può anche averla fatta sentire de-legittamata a sentirsi come si sente ed può aver contribuito ad accrescere le sue insicurezze. le consiglio un percorso di sostegno per sviluppare gli strumenti adeguati ad affrontare gli imprevisti e costruirsi un'immagine piu solida di sè.
Rimango a disposizione.
GM

Dott. Gianmarco Mellini Psicologo a Bibbiena

105 Risposte

20 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Cara Fede,
credo che, se si concedesse di iniziare un percorso psicologico con un professionista che le ispira fiducia, potrebbe pian piano bucare quella bolla che l'avvolge e la protegge dall'esterno.
Scoprendo quelle che sono sono le sue risorse, i suoi punti di forza, indagando le sue fatiche e le sue paure.

Resto a sua disposizione,
Dott.ssa Veronica Perini

Dott.ssa Veronica Perini Psicologo a Castrezzato

6 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Buon giorno Fede,

Al giorno d'oggi sembra essere sempre più diffusa un sorta di «epidemia di insicurezza» che tocca tutte le relazioni fondamentali della nostra esistenza: quella con noi stessi, quella con gli altri e quella con il mondo circostante.

Conseguono tutta una serie di paure: paura di esporsi, paura dell'impopolarità, del conflitto, del rifiuto, paura dell'inadeguatezza e del fallimento.

Ho aiutato a riemergere dall'insidiosa palude della paura di non essere all'altezza molte persone di tutte le età mediante apposite tecniche e strategie costruite su misura per ogni singola persona e situazione.

Per quanto la timidezza può essere un fattore caratteriale e l'aver subito bullismo da adolescenti possa aver impattato negativamente sul tuo modi di percepire le situazione e di affrontarle, cambiare non solo è possibile ma necessario.

Augurandomi di esserti presto di aiuto,

Ti ricordo che per qualsiasi necessità rimango a disposizione,

Anche online.

Dottor Rossi

Dott. Gabriele Rossi Psicologo a Seveso

54 Risposte

13 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Buongiorno Fede,
Mi dispiace per la situazione che sta vivendo e la ringrazio per la sua condivisione.
Mi arriva molto il "chiusa in una bolla" . Potrebbe essere utile per lei , intraprende un percorso per esplorare i suoi pensieri e vissuti emotivi legati alla situazione e provare a "scoppiare" questa bolla, mettendo in atto strategie e risorse che sono certa lei abbia.
Resto a disposizione,anche online.
Dott.ssa Lucia D'Anello

Dott.ssa Lucia D'Anello Psicologo a Bologna

13 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Cara Fede, grazie innanzitutto aver condiviso qui questa parte difficile da raccontare della tua storia.
La timidezza talvolta ci tutela da spiacevoli accuse o comportamenti altrui, e può rivelarsi una strategia molto efficace per difendere la parte di noi che sentiamo più delicata. Talvolta però questo tentativo difensivo fa il giro e ci ostacola nel creare legami, sentirsi pienamente in diritto di essere se stessi nel mondo per la difficoltà di dare una quota di fiducia all'altro.

Può essere l'inizio di un bel percorso di psicoterapia, dare la voce a quella parte di te che vuole essere ascoltata e non giudicata per il brutto carattere.
Cerca un, una professionista con cui costruire un rapporto di fiducia, vedrai che ci saranno delle sorprese.



Ti saluto cordialmente, dottoressa Marta Lanfranco

Dott.ssa Marta Lanfranco Psicologo a Torino

131 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Cara Fede, mi spiace per la situazione che sta vivendo. Comprendo come la sua timidezza possa esserle di ostacolo per vivere la vita al di fuori della bolla in cui si sente di essere, ma mi sembra di capire che non sia l'unica cosa. Credo che un consulto psicologico potrebbe esserle utile per comprendere questa sua timidezza e trovare in lei le risorse per riuscire, in qualche modo, a vincerla.
Resto a disposizione, un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

469 Risposte

160 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Buongiorno Federica, ci sono molti aspetti che possono essere trattati rispetto al suo caso in un percorso di psicoterapia. Sicuramente c'è da dire che se ha subito bullismo psicologico, ciò ha inciso sul suo livello di autostima e sulla fiducia che può riporre nelle persone. Questo è un primo aspetto su cui lavorare, partendo innanzitutto dall'ascolto empatico di ciò che ha subito, visto che sente che ciò che le è mancato da parte di sua madre è proprio una giusta considerazione di ciò che le è capitato.
In secondo luogo, ci scrive che sia lei che i suoi genitori siete preoccupati. Ciò significa che c'è ansia rispetto alla sua timidezza, quindi immagino che facciate molti pensieri negativi rispetto a quanto la ostacolerà la sua timidezza nella vita. Ciò peggiora la situazione in quanto timidezza e ansia si stratificano in una duplice barriera alle relazioni. E' necessario quindi lavorare per ristrutturare questa visione, accettando la sua indole e il suo carattere che è più tendente all'introversione e alla timidezza, ma che nonostante tutto può comunque riuscire ad avere relazioni positive e a trovare lavoro. Stigmatizzare continuamente il suo carattere peggiora notevolmente le sue difficoltà.
Infine, è necessario accogliere la tristezza che lei prova per il fatto di non avere amici, verificando contemporaneamente se effettivamente sua madre la incolpa o semplicemente la sprona a fare dei primi passi e a non scoraggiarsi nei passi per costruire le relazioni.
Il suggerimento è pertanto quello di intraprendere un percorso psicoterapico al fine di iniziare a migliorare le sue relazioni e costruire un progetto di vita.

Dott. Lelio Bizzarri Psicologo a Roma

226 Risposte

128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Buongiorno Fede,
immagino sia difficile e doloroso sentirsi “in una bolla”, bloccata in schemi che ti rendendo difficile esprimerti. Ti faccio i miei complimenti per “voler iniziare a migliorare le tua vita” e comprendo che non sai da dove iniziare. Attraverso l’ascolto, la narrazione dei vissuti ed emozioni, possiamo mettere in luce risorse e potenziale da mettere in atto, avanzare strategie relazionali e comunicative, sperimentare nuove e funzionali dinamiche, in uno spazio che ti motivi, ti supporti e ti rassicuri sull’unicità e la specialità individuale. Sono a disposizione se ne vorrai parlare. Un caro saluto.
Dott.ssa Myria Laghi

Dott.ssa Myria Laghi Psicologo a Porto d'Ascoli

243 Risposte

219 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Ciao Fede,
Credo che un lavoro su te stessa possa aiutarti a scoprire le tue risorse e il bello che c’è in te. Devi solo trovare il coraggio di uscire da questo guscio e finalmente iniziare a brillare mostrandoti per quella che sei. E adesso che finalmente hai trovato il coraggio per esprimere le tue difficoltà, non ti fermare, vai verso l’obiettivo. Io sono a tua disposizione, anche online. In ogni caso, un super in bocca a lupo!

Claudia Stefano Psicologo a Cefalù

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Gentile Fede, mi dispiace per le difficoltà che in questo momento stanno limitando la sua vita in questa bolla.
Ci tengo a dirle che non c'è niente di male ad essere timidi fin tanto che riusciamo a perseguire i nostri obiettivi ed interessi con serenità, ma sembra che questa timidezza stia influenzando negativamente diverse sfere della sua vita.
Credo che tutti desideriamo delle soluzioni semplici e veloci per i nostri problemi, ma talvolta queste richiedono più tempo.
Le consiglio di iniziare un percorso di sostegno psicologico il prima possibile, così da poter sviluppare nuove consapevolezze ed intervenire sul suo stato di malessere ed uscire da questa bolla.
C'è ancora molto che può essere fatto per stare bene.

Un caro saluto,

Dott.ssa Irma Bassani

Dott.ssa Irma Bassani Psicologo a Firenze

46 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Buongiorno Fede,
Certe esperienze dolorose possono essere passate cronologicamente ma rimanere nel presente emotivamente. Ciò dipende da alcuni fattori interni che possono aver impedito una rielaborazione integrale del ricordo, che quindi riaffiora ad ogni stimolo presente che funzioni da trigger.
Tutto questo può essere risolto con una terapia specifica: l’EMDR.
La incoraggio a cercare un collega abilitato In EMDR e che le ispiri fiducia.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1412 Risposte

780 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2022

Salve Fede, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

526 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20900

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120900

Risposte