Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come posso recuperare l fiducia in me stessa?

Inviata da monica il 14 feb 2018 Autostima

La mia storia è lunghissima da spiegare. Quindi cercherò di dire solo l'essenziale. Il mio problema è che mi sento inutile, una buona a nulla e non raggiungo mai i miei obiettivi. Non perché io non abbia voglia ma perché quando ho cercato di raggiungere i miei obiettivi c'è sempre stato un problema. Vivo fuori di casa dall'età di 16 anni...sono stata 2 anni in una comunità di donne maltrattate perché provengo da una familia violenta. Ho sofferto per 8 anni di anoressia e bulimia. Mia madre mi lasciò in comunità quando avevo 16 anni. Ai 18 me ne sono andata a vivere da sola ma non ho potuto continuare la scuola per dovermi mantenere. Ho interrotto gli studi per la mia situazione familiare. Mi sono sposata un anno fa. Adesso ho 30 anni. Mio marito è meraviglioso e mi ama moltissimo ma io non sono in pace e non sono felice con me stessa. Mi sono pagata vari corsi per formarmi dopo aver lavorato come cameriera per tanto tempo, ma tutti i soldi che ho investito per formarmi sono stati inutili perché nessuno mi ha dato un lavoro. Prima di sposare mio marito ho cercato di montare io da sola un negozio ma per problema economici e le spese troppo elevate ho dovuto chiuderlo. Se no, ho messo tutta la mia anima e energie per farlo funzionare ma non ho potuto. Ho dovuto abbandonare anche questo sogno. Adesso ho iniziato una formazione per mettermi in proprio una volta finiti gli studi che sto facendo ma ho paura di iniziare di nuovo un altro progetto. Ho paura di non farcela, di fallirle, perché infatti mi sento una fallita. Ho paura di deludere mio marito. E di soffrire ancora come mi è successo per il mio negozio nel quale avevo messo tutta l'anima e speso un sacco di soldi.... mi sento sola contro il mondo. Non ho amici perché non ho tempo di uscire e voglio ottenere un lavoro al più presto possibile. Mio marito è dolcissimo però a volte mi sento da sola anche se c'è lui...mi sento da sola in questo matrimonio... penso alla mia famiiglia ed è come se mi mancasse un pezzo della mia vita... quanto pensó al loro sento un dolore devastante e una enorme solitudine. Ma con loro non posso più parlare...il perché è una storia lunga comunque vi dico solo che quando ho seguito la terapia per i miei disturbi alimentari e durante il periodo passato in comunità, le psicologhe mi avevano raccomandato di tagliare i ponti con la mia famiglia per salvarmi. L'ho fatto ed è stata credo la decisione migliore anche se a malincuore.
Sono felice nel mio matrimonio tuttavia sento sempre una sensazione di malessere, solitudine e insoddisfazione di quello che sono.... Ho paura di lanciarmi in un nuovo progetto anche perché sono stufa di spendere le mie energie inutilemente. Inoltre, nonostante numerosi anni di terapia, non mi accetto. NOn mi piace il mio corpo. Insomma...sono alta 1.60 e peso 54 kg...ma mi piacerebbe dimagrire 6-7 per vedermi un po piu in forma.....ma ogni volta ho attacchi di fame nervosa e non Riesco a rispettare i miei propositi. Anche per questo mi sento una fallita e una buona a nulla. Cosa devo fare per sentirmi più sicura di me stessa, accettarmi e recuperare la fiducia in me stessa? Grazie per la vostra attenzione e per il vostro tempo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Monica.
se suo marito è un brav'uomo e la ama, lei è stata in parte ripagata per le sventure e le difficoltà subite e affrontate per cui dovrebbe concentrare la sua attenzione a coltivare e salvaguardare questa relazione.
E' ammirevole la sua volontà di darsi da fare e impegnarsi per un nuovo progetto di lavoro nonostante le paure e il fallimento precedente su cui dovrebbe riflettere per capirne le cause in modo da non ripetere gli stessi eventuali errori.
Capisco il senso di vuoto per le mancanze affettive della famiglia di origine che suo marito non può colmare ma, come le è stato già detto, lei ora deve pensare al presente e al futuro ed ha ancora bisogno di aiuto psicologico per potersi liberare dagli effetti dei traumi passati, recuperare autostima e ritrovare un migliore equilibrio emotivo-affettivo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Hai pensato di andare da una psicologa?
Certamente il tuo passato pesa su di te e da soli a volte non è facile affrontare una situazione simile.
Contattami che magari ti indico qualche psicologo.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte