Come posso parlarne ai miei genitori?

Inviata da Rosa il 8 apr 2019 5 Risposte  · Terapia familiare

Buongiorno sono di nuovo io,Rosa.
Scrissi un mesetto fa per parlarvi del tradimento di mio padre.
Ancora oggi non sono riuscita a parlare con nessuno e a chiedere ai miei genitori di mandarmi da un esperto per parlarne.
Già da prima di questo evento non stavo bene, è da circa gennaio che ho cominciato a stare male. Non voglio più alzarmi dal letto, quando passò una giornata felice una volta tornata a casa piango senza motivo. Dopo questo accaduto la situazione è andata sempre peggio. L’anno scorso mi autolesionai molte volte, ma una volta smesso non lo feci più, dopo questo sono andata come involontariamente a cercare la lametta ma fortunatamente non l’ho trovata.
Perfavore aiutatemi, se ne parlo a io a mia madre sono sicura che penserebbe sia una mia fissazione , a chi dovrei parlarne? A un professore?
Grazie se mi aiuterete e scusatemi per eventuali errori di grammatica.

madre , genitori , padre , male

Miglior risposta

Cara Rosa,
credo che lei si senta sola in questo momento. I sintomi che ha esposto sono alquanto seri. Si faccia aiutare da uno psicologo della sua zona o presente sul sito ma che usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Rosa,
occorre passare dal pensiero all’azione, inizi a richiedere un sostegno psicologico. Provi comunque a parlarne con sua madre del proprio disagio, lei ha una responsabilità genitoriale così come suo padre. In caso di diniego si affidi ad un consultorio o un servizio territoriale. Come primo passo si prenda cura di se stessa, lo merita!
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

9 APR 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2390 Risposte

2026 voti positivi

Buongiorno Rosa, mi ricordo di Lei. Le consiglio vivamente di cercare un aiuto da un collega della sua zona! Il più presto possibile. Penso che il Suo disagio vada oltre alla scoperta del tradimento di suo padre. Chieda aiuto!!! Mi contatti in privato se lo crede utile

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

9 APR 2019

Logo Dott.ssa Masin Anna Maria Rita Dott.ssa Masin Anna Maria Rita

69 Risposte

23 voti positivi

Buongiorno Rosa,

ricordo il suo messaggio e il dolore come vedi non è diminuito, anzi aumentato. Non puoi e non devi affrontare questa situazione da sola. Ti consiglio di non parlare subito con tua madre, ma con tuo padre e nel caso dopo affrontare lei. Prova a contattare un servizio pubblico della zona, tipo un consultorio. Resto a disposizione, mi puoi scrivere privatamente
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2019

Logo Dott.ssa Alice Noseda Dott.ssa Alice Noseda

1531 Risposte

1131 voti positivi

Buonasera Rosa , cerca un consultorio pubblico nella tua città , parla con un esperto , non lasciare passare del tempo rischi di stare più male.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2019

Logo Dott.ssa Luigia Cannone Dott.ssa Luigia Cannone

140 Risposte

86 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Convivenza: quando è giusto parlarne?

5 Risposte, Ultima risposta il 23 Dicembre 2014

[Sessualità nella coppia]Come e quando parlarne con lei?

2 Risposte, Ultima risposta il 20 Aprile 2017

Parlarne o no alla terapeuta?

5 Risposte, Ultima risposta il 03 Agosto 2016

Sono sola e non so con chi parlarne

6 Risposte, Ultima risposta il 03 Novembre 2015

Parlarne con lei oppure aspettare?(coppia e sessualità)

4 Risposte, Ultima risposta il 11 Luglio 2017

Come posso affrontare al meglio la separazione dei miei genitori?

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Luglio 2016