Come posso gestire le mie continue insicurezze?

Inviata da Luna · 19 gen 2021

Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e vivo una relazione a distanza da ormai quasi un anno. Tra noi c'è un intesa pazzesca, quando abbiamo avuto la possibilità di vederci di persona ho avuto ancora di più conferma dell'amore che provo per lui e del senso di sicurezza che mi trasmette come nessun'altro. Mi capita spesso però che la mia mente sia come tormentata da mille ansie e paranoie o che io mi faccia condizionare troppo da certi fattori esterni che mi causano dolore. Quando capita che discutiamo ho il terrore di rovinare tutto, che lui si possa stancare di me e di ciò che divento quando certi brutti pensieri mi passano per la testa. I miei genitori si sono separati quando ero piccola e non l'ho mai superata, ho sempre avuto questa paura dell'abbandono da parte delle persone, inoltre sono uscita da una relazione tossica di 2 anni e non me la sono passata affatto bene, iniziai a prendere psicofarmaci a causa degli attacchi d'ansia, ma il suo aiuto è stato fondamentale per quel periodo, mi ha dato davvero la forza di rialzarmi. Solo che spesso ci ricado, ho paura che tutto con lui possa finire da un momento all'altro perché possa stancarsi di me e delle mie continue insicurezze. Ho paura di non farcela senza di lui. Vorrei solo vivermi la mia relazione serenamente come tutti gli altri, lui è davvero speciale per me, mi fa finalmente sentire amata. Mi si spezza il cuore quando crede di essere lui il problema e di non riuscire a rendermi felice, perchè non è così, credo di avere un problema, ma non so neanche da dove incominciare per risolverlo..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 GEN 2021

Buongiorno Luna,
nella tua relazione attuale, che definisci con parole belle, perchè ti fa sentire bene, si proiettano le ombre del passato, inevitabilmente. Occorre farci i conti, accenni alla separazione dei tuoi genitori, ad esempio, come ad un evento ancora da elaborare e poi ad una relazione tossica. Se scrivi qui è perchè senti di avere bisogno di un aiuto, di qualcuno che ti segua nel dare senso a ciò che è accaduto e nel ritrovare la fiducia nelle relazioni. Cerca un professionista, tra coloro che più ti ispirano e inizia il tuo percorso.
In bocca al lupo
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

311 Risposte

143 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2021

Ciao Luna. La conferma dell'amore che provi per lui, come dici, è un punto di partenza importantissimo: da quello che scrivi emerge come lui sia stato "la tua medicina", che ha sostituito gli psicofarmaci che avevi iniziato a prendere.
Quello che abbiamo vissuto nel passato, direttamente o indirettamente, ci segna: questo aspetto, nel tuo presente, sembra essere legato alla paura di essere lasciata sola. Non sentirti però legata a questo meccanismo di "causa-effetto": nel corso della tua vita hai costruito in maniera autonoma relazioni che ti hanno lasciato ricordi più o meno belli, che tuttora durano o che sono finite, ma che sono state da te curate e sentite. Ti consiglio di ripartire da te stessa: una coppia è costituita da due individualità che si incontrano. Se ne senti la necessità, puoi iniziare un percorso di sostegno per poter risolvere questo "problema", che metto volutamente tra virgolette, per poter vivere serenamente te stessa e la relazione con il tuo ragazzo.
Un caro saluto,
Dott.ssa Francesca Valentini

Francesca Valentini Psicologo a Perugia

11 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2021

Buongiorno Luna, come hai descritto molto bene, il tuo problema è la paura dell'abbandono. Questa paura ti porta ad avere continue ansie e a fare delle cose (richieste continue di rassicurazioni, ecc.) che a lungo andare potrebbero logorare il rapporto portandovi alla rottura, che è proprio ciò che cerchi di evitare. A mio avviso, per stare bene, hai bisogno di qualche seduta di psicoterapia. Un caro saluto, d.ssa Antonella Ricci

Dott.ssa Antonella Ricci Psicologo a Tivoli

153 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2021

Ciao Luna, é importante lavorare sulla tua individuazione come persona, quindi, autonoma e capace indipendentemente dall'altro, con una propria autenticità, e sui timori, nate dalle esperienze passate che ti porti dietro e che condizionano la tua vita odierna. Intraprendi un percorso di lavoro su te stessa che possa guidarti al tuo benessere.
Buona fortuna e tranquillità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1568 Risposte

845 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte