come posso fare per non fare sempre il capro espiatorio in famiglia?

Inviata da filippo. 26 lug 2013 5 Risposte  · Terapia familiare

Salve a tutti,
Ho 39 anni. Sono sposato con una donna che mi piace, ma non piace alla mia famiglia. la vedono troppo intraprendente. Abbiamo 2 figli. Mia sorella (di un anno più grande) cerca sempre di allontanare la mamma dalla mia nuova famiglia quando si avvicina per stare insieme o aiutarci. Mio papà non prende posizione, o forse sta con le sue donne.
Anche mia sorella è sposata e ha tre figli (9, 6 e 3 anni). Ha sempre bisogno della presenza costante della madre altrimenti fa scenate pesanti. Suo marito è sempre fuori.
Sembra che in famiglia tutti abbiano paura della sua rabbia anche se mamma dice che è talmente sensibile e buona..
Questa cosa fa incavolare me!
Alla fine mi devo sempre scusare io perchè dicono che la colpa sia mia.

Che faccio? Non voglio tagliare con i miei genitori. Ma come posso fare per sopravvivere senza assecondare o vedere che i miei genitori assecondino mia sorella??

Grazie per l'attenzione

paura , marito , famiglia , madre , genitori , figli , insieme , donna , mamma , rabbia

Miglior risposta

Buongiorno gentile Filippo,
il rapporto che sua sorella ha con sua madre sembra disturbarla al punto che i suoi pensieri vengono assorbiti in una sorta di competizione con sua sorella. Si concentri sulla famiglia che ha creato, con sua moglie e i suoi figli e meno sulla sua famiglia d'origine. Questo non significa "rompere" i rapporti con sua madre ma prenderli con il giusto distacco che un uomo della sua età dovrebbe avere. Se sente che da solo non riesce a venirne a capo, chieda un aiuto psicologico con uno psicologo psicoterapeuta in presenza.
Cordialmente

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Egregio signor Filippo,
la complessità della situazione che sta vivendo richiede almeno un uìincontro di consulenza psicologica con terapeuta veramente capace ed esperto.
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2013

Logo Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia)

1087 Risposte

1539 voti positivi

Gentile Filippo,
le dinamiche familiari che descrive sembrano particolarmente complesse e intricate, coinvolgendo sia la sua famiglia d'origine sia le nuove famiglie create da lei stesso e da sua sorella; le suggerirei, considerando proprio la tematica relazionale anche intergenerazionale, di rivolgersi ad uno psicoterapeuta di orientamento sistemico relazionale con cui provare a capire cosa si muove a livello di vissuti e dinamiche nella sua famiglia. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2013

Logo Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani

969 Risposte

443 voti positivi

Caro Filippo, credi che potrebbe esplorare l'origine di questo suo vissuto in un percorso psicoterapeutico..per migliorare la sua capacità assertiva. le indico un libro "Guarire" do servan schreiber. Cordialmente, dr. Cisternino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2013

Logo Dottor Antonio Cisternino MDPAC Dottor Antonio Cisternino MDPAC

481 Risposte

608 voti positivi

Gentile Filippo,
nella sua descrizione emergono aspetti legati ad una separazione incompleta dalla sua famiglia di origine, con tutto ciò che ne comporta (triangolazioni, capro espiatorio ecc.). Questa difficoltà di affrancamento implica sentimenti ambivalenti che oscillano tra le due polarità della dipendenza e dell'autonomia. Queste dinamiche che si sviluppano all'interno della rete famigliare andrebbero superate, e per rispondere alle sue domande occorre necessariamente consultare uno psicologo vis à vis.

Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2013

Logo Dott. Giuseppe Del Signore Dott. Giuseppe Del Signore

834 Risposte

630 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
La mia ragazza ha problemi in famiglia, cosa posso fare?

5 Risposte, Ultima risposta il 11 Dicembre 2018

Cosa posso fare o cosa dovrei fare?

1 Risposta, Ultima risposta il 19 Dicembre 2016

Non so più che fare : studio, famiglia, anoressia

1 Risposta, Ultima risposta il 29 Maggio 2018

Come posso fare con mia moglie?

8 Risposte, Ultima risposta il 27 Luglio 2016

com posso fare a superare ciò

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Ottobre 2017

Cosa posso fare per ottenere di nuovo il controllo di me stessa?

3 Risposte, Ultima risposta il 22 Marzo 2016

Padre violento, cosa posso fare io?

13 Risposte, Ultima risposta il 21 Febbraio 2015

L’università non mi fa vivere serena, cosa posso fare?

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Dicembre 2018