Come posso fare a superare un problema di commitment?

Inviata da D. · 19 feb 2016 Ansia

Purtroppo ogni volta che sono vicino al dover affrontare il discorso delle nozze mi ammalo. Ho fatto rimandare un matrimonio 5 volte. Vengo preso da attacchi di stomaco dolori immensi e devo andare in ospedale.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 FEB 2016

Gentile utente,
la capisco ma capisco ancor di più la donna che aspetta di convolare a giuste (?) nozze con lei.
Di certo il suo è un sintomo importante che nasconde una tale ansia che si traduce in pesanti disturbi psicosomatici.
Al di là dei reiterati rinvii o rifiuti è necessario che lei approfondisca le origini dei suoi sintomi in un percorso di psicoterapia avendo questa volta un buon motivo per il 6° rinvio che potrebbe però essere anche l'ultimo.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Gennaro Fiore,
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2016

Carissimo
viste queste forti reazioni ansiose, forse è il caso di comprendere che il matrimonio deve avere per lei una valenza molto significativa e dunque portatrice di grande ansia.
C'è una sorta di rigetto a contrarre obblighi e responsabilità con un atto del genere.
Il suo corpo, attraverso i sintomi, ben esprime questo disagio interiore e in più, mi sembra probabile poter dire che lei vive come qualcosa di "formale", di "contrattuale" il matrimonio e non tanto come un atto d'amore.
Detto questo sarebbe bene che ci lavorasse sopra per chiarire interiormente cosa la blocca e la porta a dover retrocedere dall'intenzione.
Inoltre, se non è pronto, sposarsi non è obbligatorio...almeno spero non lo sia per lei!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2016

Gentile D.
Dalla sua breve descrizione é evidente che lo stimolo del matrimonio rappresenta per lei qualcosa che va approfondito a livello psicologico in quanto il malessere che sente poi si riversa a livello fisico. L'effetto psicosomatico viene appunto confermato dalla ripetitività dei sintomi rispetto all'evento stimolo cui sono associati, per cui se dice che ha rimandato il matrimonio ben 5 volte é probabile che lei abbia da trovare il significato di questo suo blocco.
Le consiglio di iniziare una psicoterapia il prima possibile.
Rimango a disposizione.
Un caro saluto,
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2016

Salve D.,
e se non fosse "purtroppo" ma "per fortuna"? Questo matrimonio insomma "s'ha da fare"...o no? E la presunta futura moglie come reagisce a questi rinvii? Tenace, mi sembra.
I suoi sintomi così massicci le dicono cose che forse sarebbe opportuno cercare di tradurre in parole e ascoltare.
Cordialità,
M. S. Cerchia

Maria Stella Cerchia Psicologo a Guidonia Montecelio

8 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Caro utente,
il sintomo che lei porta è un chiaro segnale di ansia, un blocco che si manifesta in procinto delle nozze. E' un disagio importante che non andrebbe sottovalutato ma anzi le consiglierei di rivolgersi ad un professionista per capire le motivazioni e di tale blocco sia per Lei ma anche per la sua fidanzata che sicuramente starà vivendo, insieme a lei, un periodo di sconforto.

Cordialmente
Dott.ssa Ravasio Debora- psicologa, psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Ravasio Debora Psicologo a Bergamo

15 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Buongiorno D,
sembra che lei abbia un blocco importante relativo all'impegno che sta per prendere. Un pò di preoccupazione è anche naturale in queste occasioni legate ad un cambiamento importante. Quando arriva a certi livelli però non va sottovalutata.
Lo stomaco è considerato come il secondo cervello dell'uomo e i problemi di tipo gastrointestinale sono una manifestazione somatica di un disagio emotivo.
Dato che questo disturbo avviene in un particolare momento è bene che lei se ne occupi valutando la situazione, i suoi sentimenti e i suoi pensieri.
Si prenda del tempo e stia in contatto con il suo mal di stomaco, cosa le sta dicendo? Le consiglio di parlarne con un professionista.
In bocca al lupo
Saluti
Dott.ssa Antinoro Anna - Psicologa e psicoterapeuta in formazione Torino

Dott.ssa Antinoro Anna Psicologo a Torino

18 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte