come posso evitare questi rimpianti?

Inviata da erika · 26 feb 2018 Orientamento scolastico

ciao,questo è il mio problema: dopo il liceo, stanca dalla troppa teoria, scelsi una facoltà ' forte ' , forse anche dalle future possibilità lavorative che avrebbe potuto darmi. A distanza di 4 anni, mi sono accorta però, che ciò che desidero fare nella vita è tutt'altro: vorrei fare l'insegnante di storia e italiano, e quello che studio non mi soddisfa anzi in qualche modo mi spaventa. A 23 anni, ho chiesto ai miei genitori di lasciare questa facoltà per iniziare lettere. La loro risposta è stata negativa ( e pensare che anni fa mia mamma mi disse di farla, ma io da ignorante la snobbai) in quanto offrirebbe una vita di incertezza e precariato. Io non so cosa fare, da una parte vorrei fare ciò che desidero, dall'altra come faccio ad andare contro i miei genitori( e razionalmente non gli do tutti i torti, da fuori la scuola mi sembra un caos). Ora, quello che le chiedo, da esperto in materia, è un consiglio spassionato, è davvero una strada ' fallimentare'? Eppure, si mormora, che dove abito, in Lombardia, ci sia molta carenza di docenti, anche di italiano. Con il percorso FIT non dovrebbero semplificarsi le cose? Certamente, non vorrei vivere una vita di precariato, perché per quanto bello il lavoro, bisogna pur avere qualche certezza nella vita, cioè in futuro vorrei poter chiedere un finanziamento o un mutuo senza dover avere come garante i miei genitori. Vivo male con molte insicurezze, angoscia, paura per il futuro, di fare qualcosa difficile per me e che non mi piace. Come posso fare a trovare una serenità o solo mettermi l'anima in pace. Poi, cosa ancora più brutta, invidio una mia amica perché fa lettere ed è vicina all'insegnamento. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 FEB 2018


Gentile Erika,
alla sua giovane età non è una cosa assai rara rendersi conto di star perseguendo una strada per cui non ci si sente portati, o che più semplicemente non suscita vera passione ed interesse; cosa più ardua, è avere il coraggio di apportare cambiamenti significativi per intervenire efficacemente in ottica del proprio benessere e della propria realizzazione personale. È comprensibile come l’opinione dei suoi genitori in questo momento influenzi fortemente la sua scelta, tuttavia, se lei riuscirà a chiarirsi le idee e sarà decisa e determinata nell’intraprendere il percorso che riterrà migliore per la sua persona, potrà esporre ai suoi genitori in modo maturo quelle che saranno le sue ragioni, e magari in questo modo potrà ritrovare il loro sostegno. Ciò che in questo momento mi sento di consigliarle, è di rivolgersi ad uno Psicoterapeuta della sua zona per poter iniziare un lavoro sulla sua persona che le permetta di poter meglio analizzare ed intervenire sulle dinamiche che le stanno creando questo disagio, in modo che si possa ristabilire un equilibrio che le consenta di sviluppare delle nuove risorse e una consapevolezza che le permettano di poter agire nel modo a lei più funzionale.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1125 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 FEB 2018

Gentile Erika,
può capitare a volte di vivere momenti in cui si è confusi sul proprio presente e il proprio futuro: in questi momenti diventa necessario fermarsi a riflettere innanzitutto sui motivi di questa confusione, su cosa sia cambiato rispetto a prima. Le suggerisco di rivolgersi ad uno psicologo della sua zona che possa aiutarla a fare chiarezza dentro di sé prima che nel confronto con gli altri, che siano gli amici o i genitori. La decisione è sicuramente importante ed è giusto che lei possa decidere con serenità e autonomia. Se lo desidera rimango a sua disposizione. In bocca al lupo!
Drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 FEB 2018

Gentile Erika,
abbandonare una facoltà universitaria dopo 4 anni sarebbe un brutto colpo per la sua autostima e per le legittime aspettative dei suoi genitori.
Pertanto ritengo che lei dovrebbe in ogni caso completare il percorso di studi in atto e poi, eventualmente, potrà di nuovo interrogarsi su come muoversi e cosa fare.
E' molto probabile che quando avrà completato questi studi valuterà diversamente il tutto anche per una esigenza mentale di correzione della dissonanza cognitiva dopo tanta applicazione e tanto impegno.
Quanto all'invidia nei confronti della sua amica, anche se si tratta di "invidia buona", è comunque inopportuna perchè quest'ultima non ha speso 4 anni di studio in una facoltà diversa da quella di lettere.
Una consulenza psicoterapeutica potrà ulteriormente esserle utile.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte