Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come posso aprirmi con le persone a cui tengo?

Inviata da Cristina · 21 set 2016 Relazioni sociali

Salve,
il mio dilemma, perché fortunatamente non è un problema in quanto non mi provoca sentimenti negativi, è il perché a volte, alle persone che vogliono conoscermi meglio non riesco ad aprirmi se non completamente più di quanto un estraneo possa fare con un altro, a volte trovo ridicolo che qualcuno mi accarezzi in modo amichevole o che mi abbracci, e in termini di conforto sento di respingere le persone che magari mi vogliono sostenere psicologicamente, non perché non voglia bene a coloro che mi offrono un sostegno ma perché sento di potercela fare con le mie forze e nella maggior parte finisco per offenderli o addirittura allontanare alcuni di loro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Cristina,
forse lei è una persona che sente di farcela da sola e che ha paura di aprirsi completamente a qualcun'altro per paura di mostrare le sue debolezze o di essere ferita se si apre troppo agli altri. Queste sono solo ipotesi. Se così fosse, consideri che a volte nella vita occorre correre dei rischi e per sperimentare le gioie più belle di una relazione, bisogna quindi anche rischiare, parlando e raccontando di sè, accettando le carezze, gli abbracci e i commenti altrui. Cerchi di fidarsi degli altri e di affidarsi a loro, provi ad ascoltarli, a mettersi in gioco, mostrandosi curiosa verso di loro, accogliente e iniziando magari facendo piccoli commenti a quello che raccontano, condividendo anche le sue esperienze. Non respinga chi prova a toccarla e si concentri sulle sensazioni positive dell'incontro: il calore, la vicinanza, l'affetto che sta in quel tocco delle persone a lei care.
Se ne sente la necessità, può approfondire questi aspetti parlando con uno/a psicologo/a della sua zona.
Le auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2167 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cristina,
per quanto le sembri lieve, tuttavia appare che questo suo comportamento le porta un po' di disagio e sofferenza.
Le consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta perchè credo che questa sua tendenza potrebbe portare effetti contrari a ciò che desidera e ovviamente in occasioni importanti tali effetti potrebbero essere notevolmente controproducenti.
Se volesse approfondire è necessario un rapporto professionale attraverso una consulenza o una terapia, anche on line.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

714 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cristina,
anche se senti di potercela fare con le tue sole forze e non sei tu a chiedere sostegno emotivo ad altri, non vedo perchè arrivare ad offendere o allontanare chi vuole darti spontaneamente calore e conforto pensando tu ne abbia bisogno.
Potresti limitarti ad un semplice "GRAZIE" magari aggiungendo "...è tutto a posto!"
Il sospetto è che tu possa avere qualche lieve tratto disfunzionale sul versante paranoico o narcisistico o relativo alla sfera dell'affettività oltre al fatto che si rileva qualche piccola contraddizione nel tuo scritto.
Penso valga la pena di approfondire in psicoterapia il tuo dilemma/problema.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6787 Risposte

18967 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
mentre leggevo la tua mail mi è arrivata l' immagine di una persona che vuole trasmettere all'altro l'idea di essere forte, di bastare a se stessa, che può risolvere tutto da sé. Son sicura che lo sei, che ti rimbocchi le maniche appena c'è un problema, senza stare a guardare e non trovi la necessità di aprirti agli altri. Ci sono però dei momenti in cui vorremmo deporre la nostra armatura e la nostra spada e farci difendere dagli altri oppure combattere assieme a qualcun altro. Ricevere il sostegno degli altri, il loro aiuto o semplicemente poter condividere gioie e dolori credo sia una bella opportunità di questa vita, che ci può dar tanto. Tu forse non senti questa esigenza o l'hai messa da parte, forse perché le persone care attorno a te ti hanno fatto credere che se si chiede aiuto, se ci si abbandona agli altri e ci si affida ad essi, è simbolo di debolezza. Ma non è così. Si rimane forti e coraggiosi anche facendo entrare l'altro nel proprio mondo. Spero di esserti stata un po' d'aiuto.
Sinceri saluti
Dott.ssa Xaxa Alessandra- Psicologa Augusta (SR)

Dott.ssa Alessandra Xaxa Psicologo a Vittoria

80 Risposte

94 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Cristina, il dilemma che lei riporta merita la giusta attenzione, in quanto condiziona le sue interazioni e i rapporti con le persone a lei vicine. La vicinanza fisica, il contatto e gli abbracci sono generalmente manifestazioni di emozioni solitamente condivise; per trovare una risposta adeguata le consiglio un percorso psicologico o psicoterapeutico che le permetta di conoscere meglio la sua sfera emozionale. Cordialmente dott.ssa Anna Rita Marchi

Dott.ssa Anna Rita Marchi Psicologo a Cagliari

40 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20800

domande

Risposte 80500

Risposte