Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come posò aiutare mio figlio di 6 anni

Inviata da Simona il 25 nov 2015 Psicologia infantile

Buongiorno sono Simona, vorrei sapere come aiutare mio figlio di 6 anni che a scuola si rifiuta completamente di scrivere e lavorare e disturba sempre la classe. A casa fa volentieri i compiti ma a scuola non ci vuole andare proprio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Simona,
forse dovrebbe parlare un pò di più col bambino per capire cosa non gli va bene a scuola mentre a casa non sembra essere oppositivo riguardo all'apprendimento.
E' probabile che a scuola abbia qualche problema nella relazione con i compagni di classe o con qualche insegnante.
Partecipi agli incontri programmati tra genitori e insegnanti e cerchi di sapere qualcosa in più che faccia capire le ragioni del comportamento del bambino per poterlo correggere.
Se ciò non è sufficiente consulti uno psicoterapeuta per poter far luce anche sulle dinamiche familiari.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6564 Risposte

18379 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Simona
come va adesso con il bambino?
Ci sono stati sviluppi positivi?
Io penso che suo figlio sia molto disturbato dall'ambiente scolastico e, probabilmente, non ha sviluppato una relazione importante con le maestre.
Parlare con le insegnanti e spiegare loro che i comportamenti a casa sono ben diversi, potrebbe tornare utile.
Se il bambino a casa fa i compiti e si applica volentieri, allora non è disinteresse all'apprendimento ma qualcosa nell'ambiente scolastico lo disturba e lo induce, a sua volta, a disturbare.
Occorre arrivare a giusta comprensione
Un caro saluto e auguri
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6715 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Simona, bisognerebbe capire come mai a scuola si comporta in questo modo e da lì lavorare insieme con voi genitori con il bambino e con le maestre per aiutarlo. A volte capita che quando è presente una difficoltà di apprendimento o di attenzione possano capitare situazioni simili di disagio, ma dovrebbero verificarsi ogni qualvolta scrive ed anche a casa.
Le consiglio quindi di capire meglio cosa accade a scuola con gli insegnanti e di fare per precauzione una valutazione dello stato degli apprendimenti e degli aspetti di attenzione per escludere disturbi al riguardo che possono non far vivere bene la scuola al bimbo.
A disposizione
Dott.ssa Valentina Dal Col (Treviso)

Dott.ssa Valentina Dal Col Psicologo a Montebelluna

16 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Simona, le consiglio di parlare con uno psicoterapeuta per capire le dinamiche famigliari e eventualmente un percorso psicomotorio per il bambino (il rilassamento psicomotorio come la tecnica Bergés è molto efficace in questi casi).
Cordiali saluti.
dott. D. Malerba

Dott. Daniele Malerba Psicologo a Mestre

110 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora, il passaggio dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria è un evento di cambiamento e novità per i bambini. Provi a parlare con suo figlio per cercare di capire meglio cosa può infastidirlo in classe; se la situazione continua e né lei né le maestre trovate una strategia, contatti uno psicologo che l'aiuterà a fare maggior chiarezza sui comportamenti di suo figlio e a trovare nuove strategie più funzionali.
Cordialmente
Dott Anna Pugliese

Dott. Anna Pugliese Psicologo a Pomezia

11 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Simona, il comportamento di suo figlio può essere la spia di un disagio più ampio, che non riguarda solo la scuola, ma richiama voi genitori. Inoltre com'è stato il passaggio dalla scuola dell'infanzia alla primaria? Cosa dicono le insegnanti? cosa hanno osservato?Com'è cambiato il comportamento?
Ci sono altri contesti in cui si mostra oppositivo? Anche questa informazioni sono importanti per avere il quadro della situazione. Se il comportamento oppositivo di suo figlio si protrae nel tempo è bene parlare con uno psicologo-psicoterapeuta.
Cordiali saluti
Dott.ssa Mariantonietta Cerquetella

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno signora
Il comportamneto di suo figlio sembrerebbe di tipo oppositivo e questo spesso dipende da molti fattori alcuni dei che non dipendono direttamente dal bambino ma chiamano in causa direttamente la coppia genitoriale . Se tale comportamento durasse da più di tre mesi le consiglio di intraprendere un percorso terapeutico che coinvolga lei e il padre .
Distinti Saluti
Dott. Giacomo sella

Dott. Giacomo Sella Psicologo a Roma

59 Risposte

70 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera Simona,
bisognerebbe capire cose scatena queste reazioni in suo figlio. Potrebbero esserci tante spiegazioni dietro una simile reazione. Pertanto dovrebbe chiedere al bambino cosa non lo fa stare bene a scuola e capire il suo malessere. Resto a sua disposizione.

Saluti.
Dr.ssa Sonia Rossetti.

Dr.ssa Sonia Rossetti Psicologo a Lizzano

73 Risposte

237 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte