Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come gestire una madre che umilia

Inviata da Antoj il 20 feb 2018 Violenza di genere

Buongiorno, sto vivendo un periodo non tanto bello. Non so come gestire mia madre, con le persone sembra un agnellino poi quando siamo soli mi umilia e mi fa sentire una fallita. Ho avuti problemi con il mio compagno e lei subito ad accusarlo, facendomi sentire una persona fallita . Infatti ha usato parole che faccessero notare le mie mancanze. Sembra che il valore per mia mamma verso i figli sia legato al livello di successo e reputazione sociale ricevuto dagli altri. Ogni volta che ho avuto bisogno di un supporto, lei ha evidenziato tutte le mie mancanze, ingigantendole ed umiliandomi.
Le sue umiliazioni mi fanno arrabbiare e spesso litighiamo, alla fine passo sempre io dalla parte del torto. Come fare? Non so più come gestirla, fa la vittima con tutti mentre io devo subire le sue umiliazioni in continuazione. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Antoj,
sarebbe forse auspicabile un miglioramento nelle dinamiche relazionali con sua madre, ma in questo caso serve impegno e volontà da entrambe le parti.
Un percorso psicologico che rafforzi la sua autostima e la renda meno dipendente dai giudizi esterni, potrebbe senz'altro esserle d'aiuto.
Un maggiore sicurezza in se stessa potrebbe sostenerla nel migliorare le dinamiche comunicative con sua madre e portare ad una più serena relazionalità.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1092 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Perché non venire assieme a sua madre in terapia sistemico familiare? Magari cercando di parlarle con calma prima perché altrimenti dubito la accompagni.
Comunque perché secondo lei si comporta così? Si diverte? O fa la mamma e quindi cerca di spronarla e magari non sa come fare?
Comunque non ha specificato quanti anni avete lei e sua madre, questo era importante.

Anonimo-169958 Psicologo a Bari

128 Risposte

65 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antoj,
non si può modificare il comportamento altrui ma sicuramente è possibile modificare le nostre modalità comunicative in modo da renderle più efficaci. Inoltre è possibile modificare il nostro atteggiamento verso la situazione in modo da riuscire a fronteggiarle nel modo meno doloroso.
Per farlo è possibile rivolgersi ad un terapeuta o a gruppi che, per esempio, organizzino corsi di DBT (terapia dialettico comportamentale).

Buon giornata

Dott.ssa Daniela Magrì Psicologo a Roma

93 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Antoj, da quello che racconta sembra che tra lei e sua madre ci sia un grande problema di comunicazione. Ha mai sentito parlare di comunicazione assertiva? La persona assertiva comunica con gli altri nel pieno rispetto dei propri e altrui diritti. Non si lascia sopraffare dall'aggressività degli altri e non è a sua volte aggressivo con gli interlocutori. Credo che le sarebbe di grande aiuto un percorso individuale con un professionista, con cui intraprendere anche un training di comunicazione assertiva.
Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Un caro saluto, dott.ssa Sarah Vangelio

Dott.ssa Vangelio Sarah Psicologo a Roma

40 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antoy non precisa la sua età in ogni caso, il rapporto genitori figli è sempre molto delicato da trattare, nel suo caso sembra sia necessario ristabilire un equilibrio nella relazione e probabilmente sarebbe utile per lei anche lavorare su se stessa. Le consiglio un percorso con uno specialista che la possa aiutare nel trovare gli strumenti giusti per gestire la relazione in modo sano ed equilibrato.

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antoj,
Delle poche informazioni che propone nella sua domanda mi colpisce la mancanza di equilibrio che sembra caratterizzare il rapporto tra lei e sua madre. Non riporta la sua età e ipotizzo che lei parli da giovane adulta. Vorrebbe più sostegno e vicinanza emotiva da sua madre e sente di ricevere solo umiliazioni e critiche. Probabilmente la prima cosa di cui potrebbe prendersi cura è la comunicazione e fare chiarezza sulle sue aspettative e i suoi bisogni rispetto a questo rapporto e su come esprimerli efficacemente.
La invito ad approfittare del sostegno di un professionista che saprà accompagnarla nell'acquisizione di queste competenze.
Rimango a disposizione per chiarimenti.
Distinti saluti

Dott. Nicola Lazzarini Psicologo a Viareggio

37 Risposte

110 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Violenza di genere

Vedere più psicologi specializzati in Violenza di genere

Altre domande su Violenza di genere

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte