Come gestire scatti d'ira di mio marito

Inviata da Rosa · 23 nov 2020

Salve, ho 35 anni e sono spostata da 4 (con 9 anni di fidanzamento a distanza e a volte vicini), in passato aveva scatti d'ira molto spesso e l'iter era sempre lo stesso, si innervosiva e poi lanciava oggetti costosi, rompendoli.
Premetto che non è mai stato violento con me, da quando ci siamo sposati si era calmato tantissimo ma poi ha ricominciato, e molto irascibile e senza alcuna forma di pazienza, se per esempio abbiamo stabilito che si esce di casa per le 17, se faccio ritardo anche solo di un minuto, comincia a sbuffare e a strattonare cose e si vede che realmente è nervoso.
O come l'altro giorno per una litigata stupida, io per una volta ho fatto sentire la mia voce perché mi aveva dato dell'idiota, e così sono andata a chiudermi in bagno continuando ad urlare, due secondi e sento un forte rumore, aveva completamente distrutto il cellulare, ha continuato a distruggerlo con un cacciavite e ad insultarmi. Non è il primo cellulare che rompe. Io non so come affrontarlo, è eccessivo in ogni cosa che fa, e poi dopo fa l'orgoglioso ed è come se volesse farmi sentire in colpa dell'oggetto appena rotto, come a dire "vedi cosa mi fai fare?" E dice spesso che lui è meglio che non parla con me e che si deve fare i fatti suoi.
Perché rompe sempre cose molto costose?
Non riesce a gestire una litigata con me oppure anche un semplice disguido o ecco un ritardo sulla tabella di marcia. Forse è vissuto da solo e quindi piace fare le cose da solo. La mia vita con lui sta diventando insopportabile, perché devo stare attenta a tutto pur di non fargli perdere la pazienza o renderlo di cattivo umore. Come faccio a gestire la cosa?
In ultimo aggiungo che sono una persona ansiosa e molto emotiva e piango quasi subito quando qualcuno alza la voce con me, o ha scatti d'ira usando la violenza. Mi sento subito tremare e di voler scappare da quella situazione. Quindi a volte penso che sono anch'io una persona difficile con cui approcciarsi, ma non reagisco così con altre persone quando ho diverbi.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 NOV 2020

Gentile Rosa,
suo marito non è in grado di gestire la rabbia, credo sia oltremodo faticoso e pesante. Lei non ha alcuna responsabilità in merito, il problema rimane tuttavia. Come gestire questa rabbia? Sembra una rabbia distruttiva, senza via d'uscita. Lei potrebbe rafforzarsi in questa sua fragilità (emotiva, ansiosa, sensibile) attraverso un percorso anche on line per gestire al meglio la relazione. Forse suo marito è altresì insofferente alla sua reattività emotiva , per tale motivo dovrebbe sicuramente ricercare un aiuto, ovviamente se motivato. Il cambiamento parte da ciascuno di noi, nessuno può farlo al proprio posto.
Resto a disposizione per informazioni,
cari saluti
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2282 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2020

Buongiorno, mi dispiace per quello che affronta nel suo quotidiano. Immagino l'ansia di vivere così e la paura di dire o fare qualsiasi cosa di sbagliato e mi sembra che da sola non riesce più a gestire la situazione. Innanzitutto, il senso di colpa è un sentimento inutile e se ne liberi perché non l'aiuta a migliorare la situazione, è evidente che suo marito ha un problema di rabbia che non dipende da lei, ma sembra che non riesca a controllare i suoi impulsi. Sarebbe utile intraprendere un percorso così da capire come mai ha questi scatti, così da aiutarlo nel gestirli.
Resto a disposizione
Dott.ssa Antonella Bascià

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

111 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18050

psicologi

domande 27800

domande

Risposte 95850

Risposte