Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come gestire le persone cattive?

Inviata da Giulia il 24 feb 2016 Disturbo ossessivo compulsivo

Ho già postato una domanda simile ma ora voglio chiedere un'altra cosa. Avevo scritto di questa mia collega che mi sta rendendo la vita molto difficile. Mi ha manipolato, convincendomi di essere mia amica e spingendomi a confidarmi con lei su delle cose mie molto private (bulimia e disturbo ossessivo compulsivo). Ora mi sta allontanando piano piano, e mi manipola facendomi credere di essere io la paranoica e che in realtà lei mi vuole bene e sono io che mi sto allontanando. Ma intanto mi parla alle spalle (e io la sento a volte) e poi viene da me e finge di essermi amica. Se provo a dirglielo passo io per la paranoica e rigira la frittata per dare a me la colpa di delle cose che sta facendo LEI. Mi sta facendo soffrire molto, perché è molto abile e la gente crede a lei, perché è una bugiarda e convincerebbe tutti che sono io nel torto e lei è l'angioletto che io ho maltrattato. È tremenda. Dato che io non sono in grado di affrontarla di petto e non ho voglia di iniziare una guerra, vorrei solo riuscire a fregarmene di quello che dice in giro di me. La mia paura è che vada a raccontare in giro le mie cose private (e morirei in quel caso). Ma voglio riuscire a non darci peso. Vorrei riuscire a ignorarla e soprattutto, cosa più importante, vorrei riuscire a convincermi che anche se va a parlare delle mie cose a me non me ne deve importare più di tanto. Vorrei convincermi che non ho nulla di cui vergognarmi, ma lei ne parlerebbe in giro distorcendo le cose e facendomi passare per una psicopatica. Che faccio?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Chiara
io condivido la tua visione di questa persona e cioè penso (da quello che tu ci racconti) che davvero lei sia "tremenda".
Tuttavia non condivido la tua paura perché so che tutte le persone "tremende" finiscono per mettersi nei pasticci da sole e nello screditarsi loro, proprio nel momento, che cercano di screditare te.
Quindi davvero io cercherei di essere molto, ma molto tranquilla.
Lei cercherà invano di metterti in cattiva luce, ma se tu sarai serena e farai, nel contesto lavorativo, quello che ti è richiesto e sarai gentile e serena con le persone, ti ripeto, non hai nulla da temere.
Penso anche se lei debba cercare di metterti in cattiva luce usando le tue confidenze ecc., nessuna persona si fiderà più di lei e la vorrà come amica.
Guarda che la gente non è "tonta" e capisce quando l'intento è malevolo, gli inganni e le maldicenze non vanno tanto lontano, come le bugie hanno le gambe corte.
Ma tutte queste cose tu le hai già capite da sola, la mia a te è solo una conferma.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6716 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Chiara, capisco la sua fatica, non è mai facile stare in relazione, soprattutto se ci si sente traditi o esposti a rischi. Ciò che mi viene da dire è che lei non potrà controllare ciò che fa o dice questa collega maldicente, ma può puntare l'attenzione su di sè. Occuparsi di sè, delle sue difficoltà, è il modo migliore per sentirsi più sicura e in grado di padroneggiare anche le relazioni complicate.
A presto
Dott.ssa Claudia Giangregorio

Dott.ssa Claudia Giangregorio Psicologo a Milano

64 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sara,
non ho presente il suo precedente post ma da quello che lei scrive adesso posso dirle che per rimanere sereni di fronte alle maldicenze e cattiverie di certe persone occorre avere un buon livello di autostima che lei evidentemente per adesso non ha.
Insieme all'autostima occorre avere parallelamente una buona capacità di assertività da usare nelle occasioni opportune sapendo che l'assertività è quella abilità che permette di farsi rispettare senza guastare in malo modo ( con l'aggressività) una relazione.
Per acquisire queste abilità e tanto altro ancora non c'è modo migliore che fare una esperienza di psicoterapia che la invito fortemente a fare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6571 Risposte

18389 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77850

Risposte