Come gestire il senso di colpa per non volere altri fligli

Inviata da Laura · 20 gen 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve, sono una donna di 36 anni e madre di una bimba di due anni e mezzo. A suo tempo mio marito ed io non eravamo così sicuri di voler mettere al mondo un figlio, ma quando ci siamo decisi ed è arrivata la nostra bimba siamo stati felicissimi della nostra scelta e non c'è giorno che io non ringrazi per questo dono meraviglioso. Ho avuto una bella gravidanza ed anche il parto e il post sono stati abbastanza sereni, mio marito è molto presente sia che con me che con lei e i nonni ci aiutano tantissimo. Ho sempre amato le famiglie numerose e chiassose, sono la seconda di una famiglia con tre figli, adoro i miei fratelli e sono felice che ci siano. Eppure, nonostante tutto ciò, se penso egoisticamente solo a me, non vorrei fare un altro figlio. Sono stanca, tra lavoro a tempo pieno, casa e famiglia ho ben poco tempo per me, ho paura di cosa comporterebbe avere un altro figlio in termini economici, in termini di tempo. Già ora mi sento in colpa perchè a fine serata spesso sono stanca, cerco di star dietro a tutto (sono una perfezionista) e capita di perdere la pazienza senza un reale motivo e di sgridare mia figlia che è comunque una bambina sorridente e buona, figurarsi con due. Ho una paura tremenda di ricominciare tutto, ora che stiamo riniziando in qualche modo a "respirare" perchè la nostra bimba è un pò piu grande. Mi dico che un figlio lo si deve desiderare e che non và fatto solo per fare compagnia ad un altro....
Ma allora perchè continuo a sentirmi in colpa nei suoi confronti? Perchè mi sento così egoista o una cattiva madre? Mi sembra di privarla di qualcosa che per lei potrebbe essere importante e meraviglioso solo per salvaguardare me stessa, i miei spazi, il mio tempo, la mia serenità e anche le risorse economiche. Continuo a chiedermi che fare e a cambiare idea ogni giorno, ma non siamo più giovanissimi...mio marito ha 45 anni e pur convidendo i miei timori vorrebbe avere un altro figlio, ma lascia comunque a me la scelta definitiva e io mi tormento. Vorrei riuscire a prendere una decisione serena e ad accettrala senza tormentarmi in un senso o in altro.
Grazie,
Laura

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 99050

Risposte