Come gestire e calmare le emozioni?

Inviata da Mary · 19 feb 2021

Salve, sono una ragazza di 21,molto sensibile e mi faccio sempre travolgere dalle emozioni e in particolare dall'ansia. È come se non fossi io a gestire le emozioni, ma loro a gestire me. Mi sono accorta che, se faccio qualcosa, come anche spillare dei fogli a lavoro, se vengo guardata da qualcuno le mani mi tremano, sembro impacciata, e sembro stupida. Sicuramente se ne accorgono anche loro e ciò mi da un enorme fastidio. Mi capita anche che durante gli esami universitari mi tremi la voce, e i professori associano l'insicurezza a uno studio non eccellente, per cui capita che anche dicendo le stesse cose di altri alunni, il mio voto sia più basso solo per la performance. Come posso controllare le mie emozioni senza che mi sovrastano?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 FEB 2021

Gentile Mary, il collega dr. Bedetti ti ha fornito una spiegazione molto approfondita. Probabilmente tu hai già intuito una parte delle cause del tuo problema. Forse però ti mancano delle strategie pratiche per affrontarlo. Io sono molto pragmatico. Se alla base vi è un'ansia eccessiva, allora sarebbero utili degli esercizi per controllare le proprie emozioni come la mindfulness od esercizi di rilassamento, se invece alla base è presente un problema più di personalità e di timidezza servirebbe una terapia che vada più in profondità. In ogni caso è opportuna la guida di un/a terapeuta, non sono sufficienti consigli banali per aiutarti visto che il problema sembra abbastanza strutturato. Occorre che tu riesca a raggiungere, con tecniche opportune, un rilassamento profondo quando non vi è stress, per poi applicare le stesse tecniche per ridurre l'ansia nelle situazioni via via più ansiogene.
Resto a disposizione
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1003 Risposte

408 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2021

Cara Mary, un lavoro psicologico su di Lei può darLe la possibilità di comprendere maggiormente se stessa, consapevolizzandosi sulle cause per cui prova ciò che riporta (es.le mani che tremano se qualcuno La guarda potrebbe riferirsi ad un timore di un giudizio), e avere un controllo sulle Sue emozioni.
Le auguro buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1321 Risposte

767 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2021

Buonasera Mary, in genere, il timore del giudizio esterno indica un 'attitudine (ipotesi in relazione a lei) a valorizzare i criteri esterni rispetto a quelli interni come valori, scelte, bisogni ma, soprattutto, emozioni primarie. Questa attitudine non è né genetica né appresa di recente, ma si forma e stabilizza all'interno delle relazioni in famiglia, durante i primissimi anni di vita. Faccio spesso questo esempio per far comprendere meglio: Fam. A: "Carletta, mettiti il giubbotto perché fuori fa freddo"; Fam B: "Carletta, affacciati alla finestra e senti se hai bisogno del giubbotto o meno". Nel primo caso, l'esterno definisce l'interno (ti dice di cosa hai bisogno), nel secondo caso, ti stimola a sviluppare criteri personali di scelta. Ovviamente, ho fatto solo due esempi rispetto all'estrema variabilità umana, solo per essere più chiaro. Nel tempo, questa attitudine passa da cose così, semplici e concrete, a qualcosa di più complesso, come le emozioni, ad es. ("Non è giusto provare quella emozione, ti stai sbagliando, non stai provando questo ma quest'altro, non esagerare", etc. Vs "comprendo quello che dici, fammi capire meglio come ti senti, cosa ha provocato queste tue emozioni, etc."). Non solo: chi, per tutta la vita, è stato abituato ad "esistere" grazie solo a criteri esterni, quando questi non sono disponibili, poiché non è abituato a utilizzare quelli interni, si troverà in potenziali difficoltà, soprattutto emotive.
Ho fatto solo una di tante ipotesi disponibili. Per questo, la invito ad andare da un collega per un sostegno o una psicoterapia per comprendere meglio quale sia il suo modo di gestire le relazioni e, più in generale, quale sia la sua coerenza di significato emotiva interna.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista/Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

728 Risposte

1103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2021

Cara Mary,
la convinzione di essere giudicata negativamente peggiora la tua ansia. Per gestire le emozioni è necessario acquisire la capacità di trovare delle alternative a questi pensieri negativi che adesso ti vengono in automatico. Questo è un lavoro cognitivo. Inoltre ci sono degli esercizi di rilassamento che possono aiutare. Utile anche imparare ad accettare alcune parti di sé, senza giudicarsi. Purtroppo non c'è una ricetta semplice.
Un caro saluto,
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

410 Risposte

190 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94350

Risposte