Come fare con ragazzo confuso che mi lascia e torna periodicamente?

Inviata da Teresa · 22 ott 2017 Terapia di coppia

Sono stata 4 anni col mio ex ragazzo. Il primo ragazzo di cui mi sia davvero innamorata. Mentre i primi due sono stati bellissimi (lui mi cercava sempre, mi supportava, mi desiderava), gli ultimi due sono stati un continuo stress in quanto mi ha lasciata 3 volte. La prima era molto convinto, la seconda dopo due ore è tornato piagnucolando dicendo di dipendere da me. Dalla seconda in poi è andata bene, ma avevo la paura costante dell'abbandono. Per questo motivo misuravo ogni parola quando parlavamo, gli davo ragione per concludere i litigi e così via e per questo ero sempre in uno stato di forte stress. La terza è avvenuta dopo un litigio qualche mese fa. Io l'ho lasciato andare perché ho capito che era la cosa giusta per me, data la sua forte ed evidente instabilità emotiva. La sua motivazione nel momento in cui mi ha lasciata l'ultima volta è stata questa: stava vivendo una crisi personale e aveva bisogno di stare solo perché non sapeva cosa volesse dalla vita (studia una cosa che non gli piace all università e il suo rifiuto ciclico nei miei confronti è iniziato proprio quando ha cominciato l'università, semmai dovesse essere rilevante). Tuttavia nei mesi successivi mi ha scritto più volte. Io l'ho sempre ignorato fino a un mese fa, quando gli ho risposto senza però alcuna intenzione di tornare insieme a lui pur desiderandolo nel profondo. Sfortunatamente, essendo ancora innamorata di lui, ho ceduto e varie volte da quel momento in poi ci siamo visti e baciati, abbracciati, e ogni tanto anche andati a letto insieme. L'ultima volta che sono stata a casa sua ha espresso l'intenzione di tornare con me e ha detto di amarmi. Io ho risposto di aver bisogno di tempo perché se da un lato mi sarei buttata tra le sue braccia, dall'altro ero terrorizzata all'idea di essere lasciata di nuovo. Lui ha accettato di aspettare. Se non fosse che una settimana dopo l'ho incontrato a una festa dove mi ha ignorato e ci ha provato con una ragazza sotto ai miei occhi. Negava e nega tutt'ora di averci provato (penso per negarlo a se stesso, per sensi di colpa. Mi chiede sempre di non pensare male di lui, vuole che io dica che non è cattivo) ed ha colto l'occasione in quella circostanza per dirmi che aveva cambiato idea, che era meglio non tornare insieme, che aveva paura di lasciarmi di nuovo e farmi soffrire una volta tornati insieme. Ieri sera è andato ad un'altra festa a cui lo ha invitato questa ragazza con cui ci aveva provato e io adesso mi sento come quando ci siamo lasciati. Mi sento in trappola perché questo ragazzo mi fa stare male anche se non stiamo insieme e non so come superare questa sofferenza. Lui non aiuta perché mi dice di comportarsi così per il mio bene, che sta soffrendo quanto me, che gli manco e mi pensa sempre. Dice di essere incerto in generale e che per questo non può tornare con me, anche se ha la certezza di volermi bene. Di solito non sa spiegare quello che sente, parla di una sorta di depressione e vuoto, di incapacità. Inizio a pensare che possa avere un disturbo della personalità. Ho cercato di proporgli la terapia, ma non vuole. Come al solito non affronta i problemi e per evitare la terapia dice di aver bisogno di altro tempo per pensarci. Io cosa posso fare? Come devo comportarmi con un soggetto simile? Il mio obiettivo è tornare serena e produttiva. Se sto male non riesco a studiare, non ho voglia di fare niente. Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 OTT 2017

Gentile Teresa,
mi dispiace per quello che ha vissuto a livello emotivo, purtroppo
questo tipo di relazione non mi sembra funzionale ad un benessere personale. Da diverso tempo ha messo alla prova se stessa ed ha utilizzato preziose energie vitali per una vita di coppia insoddisfacente. Il copione rischia di ripetersi all'infinito se persevera con questo ragazzo.
Le consiglierei di concentrarsi su se stessa per tornare ad essere serena e produttiva.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2636 Risposte

2196 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2017

Gentile Teresa,
da questo suo quesito si coglie tanto disorientamento e una profonda sofferenza, ma alla fine si intuisce un barlume di speranza e si esplicita il suo obiettivo di serenità. Serenità che come ha più volte constatato non è ciò che le offre il suo precedente rapporto. Ha parlato di forte stress negli ultimi periodi con il suo ex, del suo continuo dover soppesare le parole o dargli ragione per scongiurare il peggio...questo non è ciò su cui si fonda una sana e appagante relazione.
Come consiglia la collega, è importante ora concentrarsi su di lei e non prendersi carico del malessere del suo ex e del suo possibile bisogno di aiuto. Questo lo può cercare soltanto lui, non lo si può indurre a cercare un aiuto di cui non pensa di aver bisogno. Cerchi piuttosto di tutelare sé stessa allontanando fonti di stress e magari facendo un lavoro su di lei per rafforzare il suo obiettivo di benessere.

Cordialmente

Dott.ssa Raso Rossana (Psicologa - Aosta)

Dott.ssa Rossana Raso Psicologo a Aosta

76 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2017

Gentile Teresa,
questo gioco a cui hai accettato di giocare ti sta creando solo problemi e, a mio avviso, dovresti interromperlo definitivamente quanto prima possibile perchè ti ha già portato via molto tempo ed energie.
Indipendentemente dal fatto se questo ragazzo "ci è o ci fa", se vuoi tornare serena e produttiva, dovresti, come ripeto, voltare pagina senza ripensamenti con l'aiuto eventuale della psicoterapia per te stessa.
Cordiali saluti.
Dr.Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2017

Deve partire dalle ultime righe di questo post... Deve ripartire da "il mio obiettivo è...." .
Deve ripartire da sé stessa! In questa storia colgo solo una persona in balia di una tempesta in mare: nulla può fare per resistere, e si lascia trasportare. Deve riprendere le redini dei suoi progetti, delle sue ambizioni, deve riflettere su che tipo di persona vuole accanto a lei e si che tipo di amore e di sostegno ha bisogno di ricevere dall'altro.
Riparta da se stessa è cerchi di ritrovarsi.
Dott.ssa Marika Cocco
PsicoLogicaMente

Dott.ssa Marika Cocco - PsicoLogicaMente Psicologo a Civita Castellana

30 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte