come far capire a mia madre di aver bisogno di aiuto

Inviata da anna · 3 lug 2017 Dipendenza

Mia madre ha una dipendenza da alcool.
Nel momento in cui entra in casa non riesce ad astenersi dal bere, nei week end, in cui capita spesso rimanga in casa sola, raggiunge stati di semi incoscienza. Ormai riconosco bene i segnali e purtroppo sono arrivata a un punto in cui non posso fare a meno di arrabbiarmi, rispondo quindi male o mi chiudo in me stessa, e questo porta a discussioni che il giorno dopo vengono puntualmente dimenticate. Ho cercato di affrontare l'argomento e so che c'è consapevolezza da parte sua. Mi ha anche spiegato che è proprio il tornare a casa e stare quindi tra i suoi pensieri a essere il problema.
So le difficoltà che una mamma single che ha cresciuto due figli da sola può avere, e so anche che altre situazioni famigliari non semplici,mio nonno ( suo papà) è affetto da sclerosi multipla da diversi anni non devono essere state facili da affrontare .
non vuole farsi aiutare , ogni volta che affrontiamo il discorso se ne vergogna, e come tutti fanno, minimizza il problema.
Inoltre lavorando nel sociale, dice di conoscere chi lavora nei centri di aiuto e questo è motivo di ulteriore vergogna. Il problema è presente da diversi anni. Per questo motivo sia io che mio fratello ci siamo allontanati da lei, io andando a studiare in un altra città , mio fratello andando a vivere con mio padre. Quando diciamo che parte di questa decisione è dovuta al suo comportamento non capisce e non crede possa essere la vera ragione, quando invece, purtroppo, lo è.
Quello che vorrei sapere è come posso farle capire che è importante che faccia un passo in avanti ? Dovrei coinvolgere terzi? Un'amica forse?
Oltre che per il suo benessere psicologico sto notando anche segnali fisiologici come perdita di memoria.( spesso la stessa domanda la pone per 3 volte a poca distanza ) .

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 LUG 2017

Salve Anna,
La situazione che descrive non è facile, ma purtroppo se sua madre non accetta di avere delle difficoltà, non sarà facile aiutarla.

Sarebbe utile provare a coinvolgere una persona a lei vicina, un'amica di cui sua madre ha stima e fiducia e che possa aoutarla per a valutare i rischi che corre, nelle relazioni con voi e anche a lavoro, se continua a fare uso di alcol.

Una consulenza da uno psichiatra potrebbe intanto aiutarla a sostituire l'alcol con un farmaco che allenti l'ansia e sostenga anche l'umore.

Può chiamarmi o scrivermi per avere riferimenti di colleghi nella sua città.

Buona giornata,
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

340 Risposte

178 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza

Altre domande su Dipendenza

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29700

domande

Risposte 101100

Risposte