Come faccio ad accettare il cambiamento di mio marito?

Inviata da Toro 2016 · 24 feb 2016 Terapia di coppia

Quando eravamo fidanzati mio marito usciva spesso con i suoi amici, giocava a calcio, aveva una vita attiva. Poi cambiando lavoro, città e andando a convivere assieme non ha più giocato a calcio e usciva molto meno. Dopo il matrimonio e i figli anche lì abbiamo diradato le uscite, io gli ho sempre chiesto se gli mancavano le sue uscite lui mi ha sempre detto di no, finché a ottobre 2015 mi dice che si sente vuoto e non ci ama più. Adesso esce a ritmo di 3/4 volte a settimana, anche qualcosa di più. Cerco di autoconvincermi che è normale per una persona avere i propri spazi, a me piace leggere, ma le sere in cui esce e dopo che i bambini sono andati a dormire non riesco a rilassarmi, a leggere, a guardare la tv e a dormire. So che in fondo ci ama ancora. Come faccio ad accettare il cambiamento di mio marito?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 MAR 2016

Cara
sebbene noi diciamo sempre che molte cose vanno accettate, non è detto che si debba accettare proprio tutto tutto.
Allora, in questa situazione che lei descrive , diciamo che il cambiamento di suo marito andrebbe prima discusso, poi compreso e poi, insieme, sarebbero da trovare delle soluzioni che vadano bene ad entrambe.
Sebbene suo marito ora sembra aver ritrovato la voglia di fare e di uscire, non per questo deve comportarsi come se fosse "single" e trascurare lei e la famiglia.
Se poi la sua motivazione è che non "vi ama più", allora mi sembra che davvero la situazione sia inaccettabile e credo che lei debba saperne di più...
Cosa vuole veramente suo marito?
Al momento sembra agire per suo escluisivo interesse vivendo in famiglia e facendo quello che vuole. Non è corretto!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6955 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2016

Cara Toro2016,

è possibile chiedere a Suo marito di intraprendere con lei una psicoterapia di coppia?

Lei descrive un certo grado di sofferenza relativa all'atteggiamento di suo marito; non c'è intesa, comunicazione e condivisione.
Ma si sente sola.
Provi a confrontarsi direttamente con lu, confidandogli quello che sente; e veda un pò se è disponibile a tale proposta.

Ci sono momenti in cui è auspicabile chiedere aiuto all'esterno per chiarire la situazione insieme.

Un caro saluto

dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa-Psicoterapeuta
Milano

Dott.ssa Cristina Fumi Psicologo a Milano

233 Risposte

232 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2016

Buongiorno toro,
Mi ha colpito molto la sua lettera, in particolar modo mi ha colpito quando, nonostante suo marito dica che non vi ama più ( ne lei ne i suoi figli ), lei continua a sostenere che lui vi ama ancora. Perché fa questo? Perché non presta fede alle parole di suo marito ? Oppure quando vuole convincersi che sia normale per un uomo sposato uscire 3/4 sere alla settimana o di più. perché vuole convincersi di una cosa che lei personalmente non condivide?
Mi risulta chiaro che la crisi del suo rapporto sia per lei un fatto inammissibile e che lei non stia lavorando per far fronte alla situazione cercando un nuovo equilibrio, personale o di coppia, ma cercando di negare che la crisi ci sia. Perché crede che l'unica strada sia accettare un uomo che dice di non amarla e che investe gran parte del suo tempo libero fuori casa? Perché non da retta ai segnali del suo cuore che grida di dolore? Io credo che per lei sia utile fare chiarezza su questi quesiti, magari anche con l'aiuto di un professionista.
Le faccio tanti cari auguri
Dr.ssa Mazzini Monica psicologa psicoterapeuta Provaglio d'Iseo brescia

Studio di Psicologia Franciacorta - Monica Mazzini Psicologo a Provaglio d'Iseo

12 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2016

Gentile lettrice,
sicuramente suo marito sta attraversando un periodo di stress e di crisi che si ripercuote inevitabilmente sull'intera famiglia.
Finchè lei ce la fa a tollerare questa frustrazione senza sconvolgimenti specie per i suoi bambini le suggerirei di rimanere in attesa vigile dell'evolversi di questa situazione che potrebbe in tempi ragionevoli essere reversibile potendo suo marito stesso sperimentare che forse ha sopravvalutato l'importanza del suo stile di vita precedente.
Se però le cose vanno per le lunghe tanto da rischiare anche lei una crisi personale è preferibile aprire decisamente l'argomento e valutare la possibilità di iniziare una psicoterapia di coppia per trovare un buon punto di incontro tra le diverse esigenze all'interno della vita di coppia e familiare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6942 Risposte

19279 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2016

Gentile Toro 2016,
Quello che state attraversando Lei e suo marito è sicuramente un momento di crisi che come tale La preoccupa molto. Siete una coppia e pertanto il consiglio che le posso dare è di affrontare l'argomento con suo marito, per vedere quando e dove c'è stato un punto di rottura, che cosa si può fare per risolvere la situazione anche rivalutando ad esempio gli spazi di ognuno.
Potreste farmi aiutare anche da uno psicologo per intraprendere un percorso di coppia che via aiuto nel superamento della crisi.

Cordialmente
Dott.ssa Debora Ravasio, psicologa-psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Ravasio Debora Psicologo a Bergamo

15 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte