come faccio a tirarmi su di morale?

Inviata da Ginevra. 1 nov 2017 6 Risposte  · Terapia di coppia

Mi sono lasciata ormai da 4-5 mesi con un ragazzo con il quale sono stata due anni di cui un anno di convivenza. La decisione di lasciarci è stata sua, nonostante io approvi razionalmente questa decisione, le cose andavano molto male. Improvvisamente ci siamo lasciati e non mi ha più voluta vedere. Dopo qualche mese ci sono andata a letto qualche volta (era diventato l'unico modo per riuscire a vederlo) e gli ho fatto credere che per me andava bene cosi. Un giorno, presa da tristezza l'ho chiamato, piangendo, chiedendogli per favore di vederci. Lui ha trovato una scusa e quella è stato l'ultima volta che ci siamo sentiti (un mese fa).
Sto provando ad andare avanti, ma sento come se nessuno mi accettasse, come di non riuscire a piacere a nessuno. Tutti mi dicono che sono una bellissima ragazza, ma allora perché non riesco a sentirmi con nessuno? Ho bisogno solo di una distrazione, ma improvvisamente è come se nessuno mi riuscisse a vedere. Ho l'umore molto basso e ho paura di cadere in depressione

paura , ragazzo , ragazza , riesco , male

Miglior risposta

Buongiorno gentile Ginevra,
la sua sofferenza è palpabile ed è difficile risollevarsi dopo così pochi mesi e dopo i suoi tentativi di riconquistare il suo fidanzato. Nel suo cuore c'è questa ferita e forse traspare qualcosa anche all'esterno ma è irrealistico pensare che ci si possa rifare una vita relazionale dopo un abbandono così come se niente fosse. Credo che sia opportuno per Lei iniziare un breve percorso di sostegno psicologico in presenza con una psicologa psicoterapeuta, sopratutto alla luce della sua difficoltà a tirarsi un pò su, partendo dalle piccole cose, dalle amicizie, dalle coccole delle persone a Lei vicine.
Resto a sua disposizione se lo desidera
Cari saluti
Dr:ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno
è normalissimo che lei abbia un umore basso. Significa che tutto sta funzionando e si sta rielaborando. Lasci andare le cose nel loro corso naturale e si dedichi a sé stessa. Cordialità Dott.ssa Biancon Edy

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Edy Biancon Dott.ssa Edy Biancon

40 Risposte

5 voti positivi

Gentile Ginevra, quello che sta provando in questo momento è tanto doloroso, quanto inevitabile, purtroppo. Il tempo di rielaborazione del ‘lutto’, ossia della perdita di un amore, di una relazione, di una parte di Sè (quella che conviveva con il suo ex), può sembrare interminabile, ma le assicuro che non è così. Se comunque si dovesse rendere conto che da sola non ce la sta facendo, non esiti a contattare uno psicologo che possa accompagnarla in questa faticosa fase.
Resto a disposizione. Un gentile saluto
Beatrice Lazzeri
Psicologa psicoterapeuta a Firenze e Empoli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Logo Dott.ssa Beatrice Lazzeri Dott.ssa Beatrice Lazzeri

24 Risposte

13 voti positivi

Cara Ginevra, quando finisce un amore bisogna concederci il tempo per elaborare appunto la sua fine, la perdita della persona amata e la rottura di tutte quelle abitudini che caratterizzavano la vita della coppia, è normale che questo tempo di elaborazione sembri, mentre lo si vive, insuperabile, ma stia tranquilla che nella maggior parte dei casi non è così. Se comunque le sembra di non farcela da sola e le emozioni che sta provando la spaventano può essere utile farsi aiutare da uno psicologo, così da superare più serenamente questo periodo di elaborazione e separazione.

Dott.ssa Tuveri Elisabetta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2017

Logo Dott.ssa Elisabetta Tuveri Psicoterapeuta Dott.ssa Elisabetta Tuveri Psicoterapeuta

6 Risposte

4 voti positivi

Gentile Ginevra,
quando finisce un amore che, per noi, è stato importante, ci dobbiamo dare il tempo di rielaborarlo, di affrontare le emozioni legate alla perdita: rabbia, tristezza, paura.
Come elaborazione, in generale, possiamo dirci che attraversiamo diverse fasi (ognuno a suo modo e ognuno secondo la sua storia di vita): negazione della realtà; rabbia per es. nei confronti di chi ci ha lasciati; negoziazione in cui si cerca di riallacciare il rapporto; paura per es. della solitudine o dell'abbandono, la tristezza in cui si affronta la realtà e pian piano accettazione in cui si comincia a pensare al futuro, ci si sente in pace e pronti per incontrare un altro partner.
ci sono possono essere anche sintomi fisici durante il periodo critico come difficoltà a dormire, mal di testa, mancanza di appetito etc.
Con questo, quindi, vorrei comunicare che "il tempo dell'elaborazione della fine di un amore" dobbiamo darcelo come esseri umani e che il periodo è connotato, accompagnato da diverse emozioni, anche intense.
Se ne sente la necessità, consulti lo psicologo della sua zona che l'aiuterà a scoprire o riscoprire il suo tesoro interiore per lasciar andare e rinascere! Tutto questo inquadrandolo all'interno della sua specifica storia di vita.
Sperando di esserle stata utile, le faccio un in bocca al lupo per il suo futuro.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2017

Logo Dr. ssa Ines Romy Cutrona - Studio Psicologico La Salute Della Mente Dr. ssa Ines Romy Cutrona - Studio Psicologico La Salute Della Mente

7 Risposte

11 voti positivi

Gentile Ginevra,
Una possibile spiegazione del fatto che non riesci a sentire nessuno di nuovo, pur essendo tu una bella ragazza, potrebbe risiedere nel fatto che dentro di te non ti sei ancora lasciata alle spalle la relazione con questo ragazzo e non ti senti pronta a iniziare una nuova relazione. Questo forse ti porta inconsapevolemente a tenere gli altri ragazzi a distanza e a fare sì che non si avvicinino a te.
Quelle che ho scritto sono ipotesi e andrebbero valutate nell'ambito di un percorso psicologico più approfondito. Ti suggerisco pertanto di parlare della tua situazione di persona con uno/a psicologo/a della tua zona che potrà aiutarti nelle relazioni, ristabilire il tuo umore in modo più funzionale per te e superare la perdita di questa relazione per te importante.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2017

Logo Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia

709 Risposte

2077 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
come uscire da un tunnel nel quale non vedo una luce?

4 Risposte, Ultima risposta il 13 Gennaio 2015

Rapporto difficile con mio padre

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Luglio 2018

Mio padre tradisce mia mamma

1 Risposta, Ultima risposta il 07 Dicembre 2016

Non riesco a godermi i monenti

1 Risposta, Ultima risposta il 21 Maggio 2018

situazione complessa, paura di fallire e di litigare con il partner

2 Risposte, Ultima risposta il 12 Luglio 2017

Tornare con la ex ragazza

5 Risposte, Ultima risposta il 24 Maggio 2015