Come faccio a smettere di stare male per la mia ex ragazza ?

Inviata da matteo · 12 mar 2015 Terapia di coppia

Salve vi scrivo perchè da un mese sono ad un porto fermo, non riesco ad essere sereno e vivere normalmente. Il 14 febbraio sono stato lasciato dalla ragazza con cui sono stato insieme per 2 anni e mezzo, io 22 anni e lei 19. Premetto che lei ha un carattere forte e particolare ed è molto orgogliosa e testarda. io penso che il motivo della nostra separazione sia il suo ingresso all'università, magari si è vista apprezzata o che poteva fare qualcosa di meglio e ha deciso di lasciarmi. Comunque tutto ha inizio a metà gennaio, lei mi chiede una pausa perchè non sa se mi ama, perchè ha troppo da studiare e perchè ha paura che le sue esperienze si possano fermare con me. Io le sono stato dietro per una settimana e quando ho mollato la presa lei ha deciso di tornare. le cose però non erano più le stesse, a momenti era dolce e a momenti era fredda e distante fino al 14 febbraio quando mi ha detto che non mi amava più e che stava con me solo per non farmi stare male e non far stare male le nostre famiglie; io le sono stato dietro sempre per un po di giorni, ma questa volta al contrario della prima mi sono fatto odiare malamente, però io volevo riprenderla a tutti i costi perchè l'amore che provo per lei è immenso, mi ha dato tanto in questi ultimi anni e sopratutto mi ha fatto uscire dalla tossicodipendenza e mi ha allontanato dalle brutte compagnie. Comunque l'ultima motivazione che mi ha dato a distanza di 3 giorni è stata che ero troppo geloso e che stava benissimo e che finalmente aveva ritrovato i suoi spazi e il tempo libero. Io non so cosa le è preso e mi fa male vederci così visto come eravamo 2 mesi fa, ora è una persona totalmente diversa nei miei confronti sembra quasi che per lei valgo meno di niente. Per di più da una settimana la zia sta morendo e quindi sono stato obbligato a rimettermi in contatto con lei e purtroppo pure rincontrarla all'ospedale, quindi sto peggio di prima, mi manca non poterla abbracciare, non poterla baciare, mi manca far parte della sua famiglia ma sopratutto mi fa impazzire il fatto che lei possa andare a letto o avere un relazione con un altro uomo, al solo pensiero mi manca la voglia di vivere. Vi chiedo aiuto perchè non so proprio come uscirne, ho provato a distrarmi, mi sono iscritto in palestra e più o meno stava funzionando, fino a quando non l'ho rincotrata e sentita... aiutatemi ad essere felice e riprendermi la mia vita e viverla con serenità. Mi manca alzarmi dal letto con il sorriso sulle labbra.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAR 2015

Caro Matteo
fa molto dispiacere sentirti così triste anche se è confortante leggere la lettera sincera di un ragazzo dove vengono mostrati sentimenti tanto profondi.
Questa tua profondità ti fa onore.
Ora però Matteo tu devi trovare in te stesso una dimensione di autonomia emotiva dove poter ricreare uno spazio libero da questo dolore e pieno di speranza e far rinascere in esso (piano piano) un nuovo Matteo.
Il "Nuovo Matteo" non sarà come quello di prima perché avrà acquisito conoscenze nuove e consapevolezza della vita.
Ha sofferto e ha superato la sofferenza e quindi ora è molto più forte.
Ha anche compreso molto il suo valore ed è contento della sua integrità.
Si valuta moltissimo, riconoscendosi onesto.
Ha anche capito che il mondo femminile, può, a volte, "staccare il legame" e preferire di evolgere in nuove esperienze; comprende che anche per la donna che sceglie questo, è possibile che non tutto sarà bello, potrà incontrare nuove persone... soffrire a sua volta, rimpiangere il passato.
Il Nuovo Matteo è andato oltre il rancore.
Il Nuovo Matteo, è un tipo pieno di iniziative e energico.
Conserverà un pò in calma il suo cuore per non esporlo subito a nuove ferite, rifletterà per comprendere "cosa davvero vuole" da una donna.
Starà attento a farsi valutare e non si butterà via.
Alla fine sarà grato a questa esperienza giovanile che tanto avrà dato e tanto gli avrà preso, ma capirà che era parte del cammino, e che anche questo è stato un tassello del divenire uomo!
Ti piace l'immagine che ti ho regalato del tuo Nuovo Matteo?
Spero tu ci trovi qualche spunto utile e addolcente il tuo malessere che rispetto appieno.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7031 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2015

Caro Matteo, capisco bene che la modalità per la quale la tua ragazza ha deciso di lasciarti ti ha giustamente traumatizzato. E' però fondamentale per il tuo benessere dare un taglio netto a tutto ciò che in qualche modo può ricondurti, anche teoricamente, alla tua ex. Una decisa presa di posizione da parte tua potrebbe inoltre accendere eventuali ritorni di fiamma da parte della tua ex. In ogni caso comincia a ricostruire la tua vita, i primi tempi sarà molto difficile, ma col passare del tempo ti renderai conto che la libertà in fondo può essere motivo di benessere. Un consiglio: se puoi fai una vacanza, ti aiuterà a superare la prima fase. Un caro saluto, Giuseppe

Dr. Giuseppe Di Maria Psicologo a Roma

127 Risposte

140 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2015

Gentile Matteo,
sembra che lei non sappia bene perchè è stato lasciato e questo probabilmente le alimenta delle domande e dei pensieri su questa ragazza che le impediscono di mettere un punto a questa storia, che d'altra parte è molto recente. Se una tale situazione però dovesse protrarsi inalterata, la espone e forse vi espone a discreti rischi perchè ovviamente il ricordo persistente di un ex partner impedisce di costruire con serenità e profondità una nuova storia sentimentale. Al riguardo le consiglio di leggere un articolo sulle storie sentimentali non chiuse che può trovare sul mio sito professionale.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAR 2015

Buongiorno Matteo, capisco la tua sofferenza perchè la fine di una storia d' amore, soprattutto se non voluta da noi, causa una profonda tristezza, senso di impotenza frustrazione. Purtroppo non ci sono molte soluzioni per questo malessere, se non, come tu coraggiosamente hai tentato di fare, provare a distrarsi con attività piacevoli e divertenti, meglio se in presenza di amici. Hai scritto che tali distrazioni hanno funzionato per un po', quindi nulla fa pensare che non possano essere utili anche in futuro. Anche se provi a distrarti ci saranno comunque dei momenti di tristezza, che con il tempo imparerai a superare sempre più velocemente e che quindi diventeranno sempre meno frequenti. Se però tale tristezza ti impedisce di dedicarti alle tue solite attività, ti frequentare luoghi e persone o ha un effetto sul tuo corpo, sul sonno o sull' alimentazione, ti consiglio di rivolgerti ad uno psicologo della tua zona, che ti supporterà nel superare questo difficile momento.
Ti auguro che tu possa superare questo periodo nel più breve tempo possibile.
Saluti

Dott.ssa Linda Mannori

Dott.ssa Linda Mannori Psicologo a Sarzana

52 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAR 2015

Caro Marco,
la tua storia d'amore mi sembra di capire che sia chiusa. La tua ragazza probabilmente con il passaggio all'università ha subito un cambiamento, è un'altra fase evolutiva che spesso porta ad un cammino diverso. Il tuo dolore penso proprio che sia normale e sano, fondamentalmente tu sei quello di sempre quindi giustifichi meno questa fine. Porre rimedio alle sofferenze d'amore è difficile, ci vuole il giusto tempo. Ovviamente se noti che l'intensità della sofferenza ti sta invalidando la vita o temi di perdere il controllo potresti rivolgerti ad un professionista per superare questa fase della tua vita difficile. Le storie d'amore sono belle e intense ma purtroppo possono finire ciò che conta è capitalizzare in termini di emozioni e esperienza il rapporto vissuto. Capire cosa posso ancora dare e quanto contano i sentimenti per te, cosa potevi migliorare o vivere, per affrontare al meglio un nuovo rapporto con serenità e pienezza.
Dott.sa Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

143 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte