Come faccio a reagire ad una reazione inaspettata del proprio partner?

Inviata da Lorenzo il 30 mag 2015 Terapia di coppia

Buonasera, sono un ragazzo di 26 anni nella mia vita ho avuto modo di fare diverse esperienze sia a livello lavorativo, di vita e affettivo che mi hanno aiutato a crescere più velocemente e ad arrivare ad oggi con una casa e un lavoro; pertanto sono consapevole che dentro di me vorrei trovare una persona con cui passare il resto della mia vita creando una famiglia. La mia storia con questa persona pertanto è stata molto breve ma alquanto intensa, infatti, conoscendola sul posto di lavoro nel mese di novembre abbiamo deciso di iniziare a stare assieme appena dopo due mesi di frequentazione ( lei lascia il suo ex definitivamente con il quale il rapporto era già finito a suo dire da diversi mesi). Il nostro amore mi ha travolto e nell arco di un paio di settimane si trasferisce da me e un mese dopo le chiedo di sposarmi con la piena consapevolezza di ciò che stavo facendo. La storia va a gonfie vele per tre mesi fino ad arrivare a discutere per una ventina di giorni nei quali inizia a sorgermi il dubbio che la figura dell ex possa tornare a farsi viva nella sua mente. Una sera dopo l'ennesima discussione facciamo pace andiamo a letto e facciamo l amore esprimendo in tutto ciò il massimo dei sentimenti e rimanendo tutta la notte abbracciati. L'indomani al ritorno del lavoro trovo lei sul divano con le valigie fatte che aveva deciso di tornare dai suoi genitori Un paio di giorni per capire dentro di lei come mai si litigasse tutti i giorni. Il succo del discorso e che lei torna a casa sua lunedì sera per tutta la giornata di martedì continua a mandare sms nei quali afferma di stare male e che sarebbe tornata poiché aveva capito che ero l uomo della sua vita e che non mi avrebbe mai lasciato. Quella notte non sono riuscito a chiudere occhio e alle 5 del mattino la chiamai per chiedere se fosse tutto ok e lei era totalmente cambiata; le chiesi se c'entrava l ex e dopo diverse richieste mi dice che probabilmente era ancora innamorata di quest altra persona. Così la mattina stessa alle 7 del mattino vado a prendere le chiavi di casa mia e le do l addio. Il pomeriggio stesso vengo a sapere dalla madre che era uscita con l ex e dopo aver chiesto conferma a lei dell accaduto vengo anche a sapere che si sono baciati e ricominceranno a frequentarsi. Da li io ho iniziato a crollare del tutto; non riesco a mangiare, non faccio altro che pensare a ciò che mi aveva fatto e tutto questo mi provoca tachicardia costante e cali di zucchero. Ho un assoluto bisogno di non pensarci visto che abitando da solo e avendo passato mesi con lei ogni angolo della casa me la fa ricordare. Sto malissimo e continuo ad aver crisi di panico e pianto quando meno me lo aspetto. Vi chiedo un aiuto perché non so più cosa fare ( premetto che sono circondato da amici faccio sport e cerco di passare meno tempo possibile a casa da solo).
Nell'attesa di una risposta vi ringrazio in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Lorenzo,
capisco il tuo dolore e il tuo smarrimento.
Ti sei lasciato coinvolgere troppo è troppo presto da quello che ti sembrava un sentimento pieno e maturo, e invece per la tua ex ragazza non era così.
Probabilmente lei non ha avuto tempo di metabolizzare la fine della sua precedente relazione e ti ha usato come una specie di banco di prova per capire se davvero non provasse più niente per l'altro ragazzo.
Purtroppo per te, la loro relazione non era realmente finita e quindi il sentimento si è riacceso prepotentemente.
Non ti posso suggerire strategie particolari per reagire, se non quella di sfogarti, parlando e scrivendo, fino a quando le parole che dirai avranno per te un senso solo relativo, e potrai pensare a questa storia come ad una parentesi terminata, all'interno del tuo percorso personale.
Se vuoi, riscrivimi
Dott.ssa Loredana Aiello

Dott.ssa Loredana Aiello Psicologo a Como

18 Risposte

275 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Lorenzo,
Capisco che la situazione non sia facile, fa bene a passare del tempo fuori casa con amici e facendo sport. Leggendo il suo scritto, le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per lavorare sulle crisi di panico che sta avendo. La sofferenza, che giustamente prova, va elaborata e superata attraverso l'aiuto di uno specialista. Vedrà che ne trarrà giovamento.
Cordialmente.
Dr.ssa Verena Elisa Gomiero

Dott.ssa Gomiero Verena Elisa Psicologo a Padova

85 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte