Come evitare danni da litigio genitoriale su una bambina di un anno e mezzo?

Inviata da Ernesto · 1 giu 2017 Psicologia sociale e legale

Buongiorno,
io e la mia convivente litighiamo costantemente, e sono molto preoccupato per nostra figlia di un anno e mezzo che cresce in questo clima famigliare. La bambina ha già disturbi nel sonno (si sveglia numerose volte per notte e spesso non si riaddormenta anche per ore).
Una psicologa a cui ho esposto la situazione mi ha detto che la mia compagna ha probabilmente un disturbo di personalità ossessivo-compulsiva. Fin dai primi anni della nostra relazione ogni tanto esplodeva con sfuriate esagerate, di solito per futili motivi, ma dopo l'arrivo della bambina è peggiorata. Ora non credo siamo più una coppia (mancano i presupposti base), ma lei, che è anche evidentemente esaurita per la sua totale incapacità di gestione dello stress, continua a fare scenate ogni giorno, insultandomi e minacciandomi con la bambina presente che si spaventa e piange. Io non so come fare per rabbonirla o farla smettere, anche se ammetto che spesso rispondo a tono generando i litigi. Stasera c'è stata l'ennesima scenata, proprio mentre stava mettendo a letto la bambina. Ha urlato, mi ha minacciato, insultato ripetutamente davanti alla bambina che piangeva... Poi finalmente si è ritirata in camera ad allattarla e a cullarla per farla dormire. Io però temo che tutte queste scenate da quando è nata la bambina l'abbiano rovinata (intendo la bambina) a livello neuropsicologico. In particolare quando l'allattava i primi mesi, sua madre non perdeva occasione di fare scenate isteriche e non c'era niente che potessi dire o fare per farla smettere.
Volevo sapere se c'è ancora modo di "recuperare" la bambina o se ormai il danno è fatto, ed eventualmente che soluzioni posso adottare per evitare il ripetersi di queste situazioni. I miei genitori mi consigliano di non rispondere mai alla mia compagna, ma certe volte (spesso) è quasi impossibile dato che studia tutti i modi per provocare la mia reazione.
Faccio presente che la bambina è comunque coccolatissima all'in fuori dei momenti dei litigi (che però accadono spesso e con toni secondo me shockanti).
Vi ringrazio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GIU 2017

Gentile Ernesto,
è gà una mezza fortuna che lei si stia ponendo il problema di possibili danni psichici per la bambina nel contesto che ha descritto e questo va apprezzato.
Tuttavia, per poter recuperare la bambina c'è bisogno di poter recuperare prima voi genitori ad un corretto ruolo genitoriale dopo aver risolto le vostre problematiche di coppia che sono in relazione e consequenziali a quelle individuali.
Quanto al fatto che la bambina sia coccolatissima al di fuori dei momenti di litigio non è consolante nè curativo, anzi è ancora più destabilizzante perchè la bambina crescerà disorientata, sfiduciata e dissociata senza sapere chi sono davvero i suoi genitori, se cioè sono quelli che la coccolano oppure, per usare un suo termine, quelli che la "shockano".
Per sperare in un recupero complessivo "urge" che vi facciate aiutare in un percorso di psicoterapia di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7190 Risposte

20438 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2017

Salve Ernesto, senz'altro un clima familiare non sereno ha degli effetti su tutte le persone coinvolte ma non credo sia mai il caso di vedere le situazioni come irrisolvibili. Penso che una terapia familiare che coinvolga tutti e tre sarebbe la cosa più appropriata così da garantire a voi di risolvere alcune questioni che vi riguardano nello specifico e a sua figlia di avere la possibilità di esprimere eventuali inquietudini in maniera differente rispetto a quella sintomatologica.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Daniele Regini

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2017

Gentile Ernesto,
la sua situazione familiare necessità di un intervento in tempi brevi, perché siete tutti in difficoltà. La vostra bambina deve crescere in un ambiente sereno e individuare voi genitori come una base sicura della quale potersi fidare. Lei e la sua compagna dovreste comprendere quali siano le dinamiche disfunzionali della coppia ed individuare le rispettive risorse per attuare il cambiamento.Questa costante conflittualità nella relazione potrebbe derivare da un disturbo specifico della sua compagna, potrebbe essere la conseguenza della nascita della vostra bambina oppure dalle deluse di reciproche aspettative o altro ancora. Un percorso psicologico vi sarebbe sicuramente di grande aiuto.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1240 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2017

Gentile Ernesto,
Mi dispiace per la situazione.
E' evidente che la propria moglie vive un disagio, potrebbe trattarsi di difficoltà psicologiche che si sviluppano marcatamente dopo la nascita di un figlio.
La coppia ha una comunicazione conflittuale in questo momento, il clima familiare non è accogliente per la bimba.
Le consiglierei velocemente di contattare un professionista pubblico o privato che possa darvi sostegno in questo momento di forte crisi.
I mei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2263 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2017

Salve, sono esterrefatta nell'immedesimarmi con la vostra tenera creatura. Sappiate che, pur non essendo in grado di capire, i traumi ripetuti a livello uditivo, potranno avere delle conseguenze anche gravi nella sua esistenza in divenire e ti chiedo se intendi sobbarcarti la responsabilità, come genitore, di essere complice di una compagna fortemente disturbata, alla quale, per la tutela dei minori, potrebbe essere tolta la bambina e data in affidamento per legge. La situazione è molto grave, pertanto, va velocemente nel Consultorio Familiare di zona, dove sarai urgentemente accolto e tua moglie, a sua volta, verrà esaminata ed aiutata. È urgente per la bambina, da soli combinate solo pasticci. Sono particolarmente interessata, data la mia esperienza in Psicologia dell'Età Evolutiva., per cui puoi contattarmi anche telefonicamente.
Dott.ssa.Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta .

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

665 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2017

Gentile Ernesto,
vi consiglio di prendere in mano la situazione con un professionista. I vostri "litigi" sembrano sfuriate che non portano a nulla, se non a incrinare ancor di più i vostri rapporti e a minare il necessario clima di amore e serenità, che si deve respirare in casa, atto a far crescere la bambina. Consiglio, a lei e alla sua compagna, di rivolgervi ad uno psicologo/psicoterapeuta che vi aiuti in un percorso di "comunicazione di coppia". I litigi, anche davanti ai figli, non sono la cosa più sbagliata, nel senso di discussioni, anche accese, ma costruttive e che portano a cambiamenti positivi. Lo scannarsi senza trovare una via comune, invece, sono solo deleteri. La bambina crescerà senza saper cos'è un confronto, un' intesa finale, una riappacificazione vera, un dialogo... Fatevi aiutare.
Cordiali saluti
Dott.ssa Sabrina Fontolan

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

240 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte