Come dovrei gestire la situazione

Inviata da Laura · 5 nov 2019

Salve il mio nome è Laura e ho una figlia di 5 anni ed un altro in arrivò sono molto preoccupata mia figlia al inizio della sua vita dai 8 mesi fi o ai 3anni è cresciuta con i nonni xké io lavoravo ed il padre se ne lavato le mani ora però da un annetto stiano insieme io lei ed il mio compagno ho fatto le cose mano in mano per non distaccare subito il tappeto con i nonni ora però da 2mesi si sta comportando strano non ascolta risponde male cerco in tutti i modi di avvicinarla xké ho l’impres Di non fare abastanza per farla abituare e pur vero che dai nonni aveva cattivi abitudini con qui sono riuscita a combattere fino ora tipo dormire tardi stare tutto il giorno con il cell stare nel bar la sera ecc.tutte queste cose piano piano li ho fatto capire che non si devono fare che si possono sostituire il cell con la tv il dormire tardi con il giocare un ora in più il pomeriggio così la mattina siamo belle riposare ed andava tutto quasi bene fino a due mesi fa quando ha iniziato a non ascoltare più a fare i capricci a urlare in mezzo alla gente a comportarsi male e ora anche acasa ho paura di non sapere gestire la situazione al inizio ho provato con la punizione magari mezz’ora in camerata sua senza amichete ma solo con i suoi giocatoli oggi ho deciso che x lei nn è molto pesante questo è ho deciso di toglierli tutti i giocatoli fino a che quando si comporterà bene ma ho paura di non fare peggio e peggiorare la situazione forse anche il arrivò del fratellino la preoccupa anche se sempra molto contenta vorrei un consiglio se possibile e magari dirmi se faccio bene o meno o mi devo indrizare ad un psicologo x lei sono preoccupata di non far si che magari creda che ora la sto togliendo x il fratellino o non so x favore se possibile un consiglio grazie anticipatamente

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 NOV 2019

Gentile Laura,
dal suo racconto emerge una situazione di vita molto faticosa (padre assente, mamma impegnata a lavorare, nonni poco adeguati dal punto di vista educativo, nuovo compagno della mamma ecc) alla quale, probabilmente, la sua bimba si è adattata con un po' di difficoltà.
E' possibile che, ora che sta intervenendo un altro importante cambiamento (nascita del fratellino) e che la bambina è cresciuta, stia manifestando in modo più evidente il suo disagio.
Le consiglio di contattare un consultorio della sua zona e di chiedere un supporto alla genitorialità sia per gestire i comportamenti di sua figlia che la preoccupano, sia per ricevere un aiuto in vista della nascita del suo secondogenito.
Molti auguri e ci riscriva se ha bisogno.

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte