Come devo fare per togliere il mio tic?

Inviata da Giammattia De Paolis · 13 ott 2015 Disturbi psicosomatici

Ho il tic di fare una specie di no con la testa che si ripete sempre e quando arriva la sera ho mal di testa. Spero una risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 OTT 2015

Gentile Gianmattia,
lei non dice la sua età nè da quanto tempo è comparso questo tic motorio che sembra consistere in una contrazione involontaria dei muscoli del collo.
Non dice nemmeno se questo tic si accentua, presentandosi in modo più evidente e frequente, in periodi di particolare stress o tensione.
Ad ogni modo, escluse eventuali cause neurologiche, un aiuto può essere dato dalla psicoterapia, meglio se di tipo cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7297 Risposte

20611 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2015

I tic solitamente hanno una causa nervosa dovuta a stress o comunque condizionamento psicologico che produce lo stesso tic nervoso e lo mantiene nel tempo. Consideri comunque che spesso i tic sono "passeggeri" e quindi si deve aver la pazienza di aspettare di trovarsi in un momento in cui la condizione psicofisica sia tale da far attenuare fino a far scomparire il sintomo.

Dr Giovanni Tempesti

Dr. Giovanni Tempesti Psicologo a Poggibonsi

35 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2015

Gentile Giammattia,
i tic, se non presentano una causa organica, ovvero dovuta ad una condizione medica, sono trattabili con una terapia di stampo cognitivo comportamentale, la quale le permette di sperimentare tecniche precise che ripeterà a casa e in seduta per contrastare il disturbo.

Dott.ssa Anna Pepa
Psicologa Psicoterapeuta
Cerveteri - Rm

Dott.ssa Anna Pepa Psicologo a Cerveteri

6 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2015

Buongiorno Giammattia,
il corpo ci dice sempre qualcosa su di noi, è un elemento prezioso di informazioni che può donarci libertà e consapevolezza anche se a volte fatichiamoad intepretare il suo "linguaggio"
il suo tic potrebbe significare molte ma, come ogni aspetto psicosomatico, è contestuale. io inizierei a fare attenzione al "quando" e "di fronte a chi" le capita e vedere se questo ha un senso per lei.
per il resto sono a sua disposizione

Cordiali saluti
Dott. Roberto Pugliese

Dott. Roberto Pugliese Psicologo a Roma

69 Risposte

80 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2015

Salve Giammattia
i tic sono disturbi che si manifestano sin dall'infanzia e spesso sono legati ad una situazione ansiosa, a fattori di stress, possono essere dunque periodici cioè presentarsi in maniera più o meno intensa in base al periodo che viviamo, scomparire per poi ripresentarsi ecc.. mi sono già capitati pazienti che soffrivano di tic e che a durante il giorno o a fine giornata avevano mal di testa e
stanchezza. E' sempre bene capire da quanto tempo ha il disturbo, quando gli si è presentato, con che frequenza ne soffre ecc... E' bene approfondire per fare una giusta diagnosi e dunque una mirata terapia.Personalmente mi le suggerisco un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale che affronta molto bene queste situazioni. Saluti
dott.ssa Maria Antonella Schiavone

Dott.ssa Maria Antonella Schiavone Psicologo a Jesi

95 Risposte

66 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2015

Caro Giammattia,
il tic è un sintomo, come tanti, a cui va ad intrecciarsi la sua storia che è dunque da chiarire e dirimere.
Sentiamoci!
Cordialmente,
dott. Giancarlo Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

609 Risposte

300 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2015

Buona sera Giammattia, credo che i colleghi, sulle probabili cause del disturbo si siano espressi, ed io non ho niente da aggiungere in quanto sono d'accordo. Evidentemente, in alcuni contesti l'ansia (allarme) è tale che il suo sistema non riesce a trovare un modo migliore per gestirla e non sentirsi in pericolo di sopravvivenza, emotiva chiaramente. Anche io le consiglio una Psicoterapia Psicodinamica in quanto molto in grado di poter andare, come un subacqueo, a raggiungere i nuclei più profondi della sua personalità (ovvero le cause del suo disturbo, sempre se non causato da qualcosa di fisiologico). Lasci perdere le altre teorie, per carità, e non si preoccupi della persona che ha di fronte. L'importante è che si rivolga a quel tipo di approccio, poi se la relazione terapeutica è buona oppure no, è un dettaglio. Spero che la mia ironia sia stata compresa da tutti ma, soprattutto, mi interessa da lei. Chi le consiglia un solo approccio non mi trova affatto d'accordo, in quanto esclude, preventivamente: 1) che gli altri approcci teorici siano validi per il suo disturbo; 2) che un collega di altri approcci teorici possa essere bravo e capace, sempre rispetto al suo sintomo, tanto quanto un dinamico o, anche migliore. Per questo diffido di consigli così specifici (a meno che documentati in modo esaustivo). Lei, naturalmente, si orienti come desidera. Se ha seguito, tuttavia, un po di risposte dei vari colleghi, sono pochissimi coloro i quali consigliano una teoria specifica, proprio perché NESSUNA teoria è valida per tutti (Ribadisco ciò che ho già detto, le ricerche secondo cui un approccio sia valido per alcune patologie e meno per altre, spesso sono ricerche con una trentina di partecipanti, e poi ci fanno l'articolo sopra).Io e molti altri colleghi, per questi motivi, quando consigliamo una terapia, pur avendo anche noi una teoria di riferimento, consigliamo una psicoterapia, senza andare a specificare niente. Credo che questo sia (almeno per me ed alcuni altri) un modo più corretto per far sì che l'utente scelga la PERSONA più che la TEORIA. Spero che ogni tanto qualcun altro, che la pensi come me, si faccia avanti, altrimenti mi sembro un Don Chisciotte contro i mulini a vento (naturalmente non è così e, finché non mi banneranno, alcune cose devono essere sapute e conosciute da tutti, non siamo mica una setta)!
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti,
Psicologo/Psicoterapeuta Costruttivista Postrazionalista-Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

728 Risposte

1103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2015

Carissimo Giammattia,

i tic posso avere diverse cause tra loro differenti. Essi sono movimenti involontari che spesso orginano da tensioni nervose difficili da gestire. Ci mancano molti elementi per un attenta valutazione della sua situazione, è pertanto importante approfondire da quanto tempo soffre di questi disturbo, quanti anni ha, qual'è la sua condizione lavorativa, qual'è il suo stato affettivo ed emotivo e se il suo tic si accentua in concomitanza di specifiche situazioni o meno.
Rimango a disposizione.
Cordiali saluti
Dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

854 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2015

Buongiorno gentile Giammattia,
non ci dice molto di lei, come la sua età, il suo stile di vita, da quanto tempo soffre di questo tic, se sono accaduti recentemente eventi importanti che hanno destabilizzato la sua vita quotidiana, il suo stato famigliare, se lavora o studia, se ha avuto altri tic in passato, tenga presente che la causa dei tic nervosi risiede in un livello di tensione psicologica difficile da gestire, il tic arriva come scarica di questa tensione. Ma questo è solo un indizio generico che potrebbe essere solo uno spunto da indagare nel suo caso specifico. Il suggerimento è verso la valutazione di un percorso di psicoterapia ad approccio psicodinamico. Può rivolgersi anche presso la sua ASL di appartenenza.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2839 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2015

Carissimo Gianmattia,
I tic sono movimenti involontari e hanno molte cause. Se ha già scartato una possibile causa fisiologica, Le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta della Sua zona.

Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

395 Risposte

437 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi psicosomatici

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi psicosomatici

Altre domande su Disturbi psicosomatici

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte