Come devo comportarmi come madre?

Inviata da Somala 68 il 11 mar 2017 Psicologia sociale e legale

Sono la madre di una ragazza di diciannove anni, da circa due anni frequenta un ragazzo, e da quel momento lei e' cambiata radicalmente , ha abbandonato la scuola di ballo che era la sua vita , la palestra le amicizie e tutto questo per la gelosia del fidanzato che la sorveglia a vista d'occhio impedendole una vita tranquilla e sopratutto non concendole niente di quelle che sono le sue richieste del tipo usciamo. Loro si vedono solo la sera e perche' a lui non va di uscire, di fare niente di niente non escono mai passando le giornate a letto o sul divano.E' sempre nervosa ma lei dice di star bene con lui .Ho provato ad aprirle gli occhi parlandoci e forse ho parlato fin troppo e lei ora ripudia ogni mia critica anche dice di accorgersi di tutto. Io non so piu' in che termini parlarci perche' ogni giorno la vedo sempre piu' distrutta ma perche' nonostante lei gli abbia parlato lui continua a dire che allora non e' fatta per stare con lui e che se vuole continuare il ballo si prendera' le sue conseguenze. Io non posso piu' stare a guardare mia figlia che per la paura di perderlo nn reagisce. Datemi un consiglio perche' sono davvero preoccupata. Ho gia' consigliato un colloquio con uno psicologo ma nn vuole nemmeno sentirne parlare ma continuando in questo modo si sta autodistruggendo e capisco anche che non posso neanche essere invadente.Lei mi ripete spesso che e' la sua vita e fa quello che vuole ma siccome lo porta in casa ( sono separata da poco e viviamo con i nonni) a me non va bene che lui venga come in albergo a mangiare e dormire qui senza vedere che mia figlia e' felice,.Per lei non esiste piu' nulla, oltre all'universita' non esiste andare al cinema, perche' lui trova sempre una svusa per nn andare, se le va un gelato lo deve prendere da sola perche' a lui non va e neanche glielo offre. E' veramente una situazione assurda. Attendo una vostra sollecita risposta.Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Somala,
comprendo il suo stato d'animo nel vedere sua figlia cosí cambiata radicalmente e forse non felice con questo ragazzo.
Sarebbe interessante capire e chiederle cos'ha di straordinario questo ragazzo da voler stare a tutti i costi con lui, abbandonando persino le sue passioni e le sue amicizie.
Comprendo la sua apprensione di madre, allo stesso tempo va anche detto che sua figlia è in un'etá in cui ha bisogno di fare delle scelte da sola, a volte andando anche controcorrente al pensiero dei genitori, proprio per differenziarsi da voi.
Il percorso verso l'autonomia di un figlio è costellato anche di momenti in cui le scelte dei figli non sono le migliori per loro, tuttavia anche nel caso che si rivelino delle delusioni, i figli preferiscono capire da soli di aver sbagliato, piuttosto che sia un genitore a dirglielo.
Lei come madre la sua parte l'ha fatta esprimendo a sua figlia tutte le sue perplessitá riguardo a questo ragazzo. Ora sta a sua figlia coglierle.
In ultima analisi, per avere una visione piú ampia della situazione e dei punti di vista diversi, potrebbe provare, se riesce a rintracciarle, con le amiche di sua figlia e sentire cosa pensano anche loro di questa sua frequentazione. Se anche le amiche sono perplesse quanto lei, potrebbe essere una buona idea che le amiche parlino con sua figlia, esprimendo anche loro le loro perplessitá. Se sono le amiche a dirglielo, puó essere che sua figlia recepisca diversamente il consiglio, anche se alla fine la decisione ultima spetta comunque sempre a sua figlia.
Riguardo al far venire questo ragazzo a casa vostra, lei insieme ai nonni (in quanto proprietari di quella casa) avete il diritto di fissare delle regole per stabilire quando lui puó esserci e quando no. Bisogna che i ragazzi si abituino che quando non possono stare da voi, possono vedersi fuori casa altrove.
Auguro tutto il meglio a lei e a sua figlia.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

712 Risposte

2119 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte