Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come defilarmi da una persona così insistente?

Inviata da Elisa il 26 ott 2017 Terapia di coppia

Buongiorno, sono una commerciante di paese. Lavoro in piazza, ho un negozio di profumeria. Il mio è un paesino, ci conosciamo tutti e noi commercianti della piazza spesso ci ritroviamo anche solo fuori dai nostri negozi per chiaccherare un momento. C'è anche un bar, dove a volte, prima del lavoro o nei momenti ''morti'', andiamo. In questo bar ho fatto conoscenza con questa signora, sola, divorziata, abbastanza lamentosa e prepotente. Non mi ha fatto inizialmente una buona impressione, ma parlando di cose generiche, sembrava che io le stessi simpatica e ogni tanto mi veniva anche a trovare in negozio. Per cui, tra un misto di pietà per i suoi modi e per il fatto che stranamente trattasse bene solo me, ho iniziato a parlare un po' di più, stando sempre su argomenti generici. Ora è anche mia cliente, anche se francamente si prende troppe libertà a cui non riesco a dire di no, dati i suoi modi persuasivi e insistenti.. pur di accontentarla, insomma acconsento, a sconti, omaggi extra.. E col tempo sono uscita a volte con lei a un'altra commerciante a pranzo e infine a camminare con lei nel primo pomeriggio. Quando mai! Col tempo pretendeva la mia compagnia ogni giorno e ho iniziato ad allontanarla, o meglio, cerco di farlo ma non ci riesco! Se dico ''non posso'' si offende, e ogni tanto mi tocca o andare a camminare quando magari vorrei riposarmi o fare pulizia nel retro del negozio o in casa, o a mangiare una pizza che non mi va. La signora pretende che io passi minimo un'ora al bar con lei mattina e pomeriggio, quando io ho un'attività. Gli altri, più scaltri di me, sono stati bravi a defilarsi... io sono qua da nemmeno un anno, ho appena finito di studiare, e probabilmente gli altri prima di me ne hanno incontrate a iosa, di persone come lei. Per non dirle in faccia in modo troppo brutto quel che penso (purtroppo io passo dal ''va bene tutto'' al ''vai a quel paese e lasciami in pace'', quando scoppio) non riesco ad impormi, la accontento a tratti, e lei continua a insistere sull'andare fuori a pranzo ogni giorno, se rifiuto mi dice che ci resta male e che voleva che le facessi sto favore, e che lei è da sola... Quindi quando non esco con lei tiene il muso. MI dice ''e rimanda, tanto cosa devi fare qui dentro?'' ''e ma il tuo ragazzo non può un altro giorno?'' ''eh ma dì ai tuoi genitori che mangi sta cosa stasera o domani''....ma io non ce la faccio più. Ho un'attività e perdo tempo prezioso per le pulizie e altro, rischio di farmi una brutta nomea a seguirla troppo spesso al bar (cose di paese..ma io vivo grazie ai paesani), devo poi mettere anche da parte i miei guadagni poichè progetto una convivenza.. queste cose gliele dico ma non mi ascolta, ripete sempre che è da sola, che tanto che cosa mi costa, che ''sono cambiata'' e come mai... e non so più cosa fare, sono sul punto di urlarle addosso ma non posso farlo, lei parlerebbe male di me, cosa che fa già con me di tutti gli altri negozianti. Sono in un pasticcio, cosa faccio?

Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Elisa, certo lei ha bisogno di tutelare il suo lavoro. La confidenza è controproducente con questa signora . Le occorre un periodo di diplomatica freddezza che possa comunicare con discrezione ed educazione e non in maniera frontale la sua esigenza.

Studio di Psicoterapie Brevi Psicologo a Molfetta

35 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno sig.ra, lei ha incontrato una persona sola e bisognosa di socializzare ma con un atteggiamento davvero manipolativo! Potrebbe tentare con l' assertività, stile di comportamento che tiene conto dei propri diritti e quelli degl'altri. Anche se la passività le permette di evitare conseguenze negative da lei ipotizzate, a lungo andare si svilupperà un malessere che potrebbe farla poi "esplodere", passando ingenuamente dalla parte del torto. I problemi che già ha per questo comportamento devono farla riflettere, si preoccupa di eventuali conseguenze negative quanto già ora vive reali difficoltà? Si ricordi che cambiare il comportamento altrui é difficile e ingiusto, sopratutto se gl'altri hanno a scopi ben precisi, ciò su cui abbiamo potere é il nostro comportamento. Se dovesse rendersi conto di non riuscire ad affrontare la situazione da sola non esiti a chiedere supporto a un professionista, che l'aiuterà ad affrontare dubbi e paure.
Dott.ssa Iannetta Fiorella

Dott.ssa Iannetta Fiorella Psicologo a Bergamo

32 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Elisa!
Dal suo racconto, lei sembra avere incontrato una di quelle persone molto pretenziose e che "giocano" con la loro vita disagiata per avere dagli altri le cose che desiderano....e se non ottengono ciò che vogliono....insistono fino allo sfinimento per ottenerlo.
Si ricordi Elisa che è un suo diritto dire di no ogni qual volta non desidera fare una cosa. Se la signora si offende, questo è un problema dell'altra persona Elisa...non suo.
È bene che lei sia più ferma nelle sue decisioni Elisa, sennò proseguendo il rapporto con questa signora, lei rischia cara Elisa, di farsi governare la vita da questa persona!
A disposizione per eventuali chiarimenti, qualora lo desiderasse, la saluto cordialmente.
Dott Betti Giuseppe

Dott. Giuseppe Betti Psicologo a Bologna

85 Risposte

34 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Elisa,
Non tema di essere più assertiva e di far valere la propria posizione. Lei nella vita ha priorità diverse da questa signora e non è certo colpa sua se la signora è sola. La signora invade uno spazio personale. Chiede con il ricatto compagnia, ma è giusto che la riceva sostenuta dal piacere dello stare insieme. Quindi che fare Elisa? Si metta al primo posto, senza timore di scontentare questa signora, mostrandosi educata e soprattutto decisa nel rifiutare proposte se non vuole accettarle. Rifletta un po' sul suo bisogno di accontentare l'altro, senza ascoltare le sue necessità personali ( che devono venire per prime).
Buona giornata,
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte