Come comportarsi con un fedifrago? Come vinco i miei sentimenti di vendetta?

Inviata da silvia · 12 ago 2015 Autostima

Salve,
sono una donna separata da 5 anni, con due figli di 11 e 16 anni. Ho conosciuto e frequentato una persona che, forse in parte per via della divisa, mi dava una certa fiducia. Lui si è presentato come separato in casa. All’inizio mi ha scritto un sacco di lettere romantiche, con messaggi e chiamate dolcissime. Anche il sesso andava a gonfie vele. La moglie dopo un paio di mesi ha scoperto, e lui giustifica il fatto che ci si vede solo per far sesso perché mi ama tanto e in poco tempo almeno ha un contatto con me. Ho voluto credere a parole grosse come "ti voglio bene", "sei importante"...fino a quando l'altra sera non mi invita a cena con un suo amico d'infanzia e la sua morosa. Il dopocena in cui mi sono trovata mi ha allucinato, certo mi aspettavo che ognuno si sarebbe appartato in una camera...invece si sono avvicinati a noi e mentre mi divincolavo dal suo amico, vedo lui con una mano già dentro l'intimità della ragazza. Ho il cuore in mille pezzi, non so come lo supero. Perché, mi domando, se aveva me? Sto malissimo e forse lui come nulla fosse sarà tornato a far sesso in casa. Cosa devo fare? Ho tanta rabbia e tanto dolore, vorrei che pagasse.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 AGO 2015

Gentile Silvia,
le emozioni ed i vissuti che porta sono assolutamente legittimi e comprensibili data la situazione nella quale si è trovata ma la vendetta non le sarà di nessun aiuto nè per affrontare la situazione attuale, nè per porre le basi per andare oltre. Potrebbe esserle invece utile concedersi la possibilità di intraprendere un percorso psicologico nel quale da un lato guardare e metabolizzare i vissuti emotivi scaturiti da questa relazione e dall'altro riflettere su di sè e su ciò che la muove e guida nelle relazioni interpersonali.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1040 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 AGO 2015

Salve Silvia,
la rabbia e la delusione sono normali in questa situazione. Alle volte abbiamo bisogno di credere che le cose siano davvero belle e che i rapporti tra le persone, le relazioni, siano almeno "trasparenti", invece purtroppo è inciampata (forse per la seconda volta? Ha notato similitudini di atteggiamenti e comportamenti con il suo ex marito, ad esempio?) in un uomo che non solo ha una famiglia, una moglie e la tradisce, ma ha anche abitudini particolari.
Fa bene ad esser indignata, per lo meno avrebbe potuto avvisarla del fatto che pratica lo scambismo, ma così non è stato. A me stupisce anche che lei si aspettasse che ciascuna coppia si sarebbe recata in una stanza per amoreggiare, dopo cena, sembra essere quasi più una situazione adolescenziale, c'è la festa e poi ci si apparta...cosa che da adulti non è proprio usuale.
Più che perdonare lui, forse deve trovare il modo di superare la rabbia che prova verso se stessa, vorremmo sempre accorgerci di chi abbiamo davanti e alle volte diamo nostro malgrado della fiducia mal riposta.
Faccia un percorso di consulenza con un collega, per conoscersi meglio, e capire le sue dinamiche relazionali, le potrà fare bene anche a superare quello che sta vivendo come uno smacco.

Cordialmente

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

231 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 AGO 2015

Come scriveva Confucio "Prima di intraprendere la strada della vendetta, scavate due tombe". Con la vendetta si pere in due, sempre e comunque, perchè non lascia mai niente. Non ci sono colpevoli, ci sono circostanze, non ci sono vittime, ci sono co-autori, non ci sono carnefici ma solo schemi automatici che sono entrati in gioco. Ecco perché covare rabbia verso di lui non serve: non sarà certo la vendetta a ridartelo. Ed ecco perché non ha senso prendersela con lei: è la moglie, c'è poco da fare. E cosa resta se togliamo la possibilità di provare rabbia verso chicchessia? Solo il dolore, un dolore che può solo essere vissuto. Un dolore che ha tanto da raccontare se insiste tanto ad essere guardato: un dolore che parla di de-lusione, ovvero caduta dell'illusione. Perchè bisogna essere cauti del fidarsi delle promesse avventate di un uomo sposato che di solito se la canta e se la suona da solo perchè da un lato vorrebbe uscire dalla sua relazione ma dall'altro non ne ha minimamente il coraggio

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 AGO 2015

gentile Silvia,
può capitare di sbagliarsi nella vita, ma ormai cosa vuol fare? vendicarsi significherebbe quasi sicuramente peggiorare e complicare la situazione.

Le segnalo un articolo sul perdono che trova sul mio sito professionale.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

734 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94450

Risposte