Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come comportarmi con il mio ex?

Inviata da Loredana il 24 feb 2015 Terapia di coppia

Salve, sono una ragazza di 27 anoi.
Ho avuto una storia di un anno con un ragazzo di 24 anni, è l'ho chiusa da un mese circa..
Il mio ex ha sofferto in passato di depressione, attualmente da qualche anno prende degli antidepressivi.. In passato ha avuto anche episodi di autolesionismo (si tagliava il braccio).. Tutti e due abbiamo avuto un passato ed infanzia infelice, lui per questa depressione e problemi familiari ed io sempre per problemi familiari, abbandoni, alcolismo in famiglia ed abusi..io a differenza sua sebbene abbia avuto un passato difficile non sono mai caduta in depressione o avuto bisogno si farmaci o psicoterapia..all'inizio la nostra storia era meravigliosa, sembrava una lunga luna di miele.. Poi sono iniziati i primi litigi sempre di più, a causa delle sue paranoie è accuse infondate da parte sua, gelosia accuse di tradimento, di non amarlo. Ho cercato in tutti i modi di mostrargli il mio amore, ma avevo l'impressione che non era mai abbastanza, più gli davo dimostrazioni d'amore è più ottenevo l'effetto contrario.. Tutti questi litigi, questo continuo mettere alla prova la nostra relazione da parte sua e i miei sentimenti, alla fine mi hanno portato a scoppiare, sebbene io avevo ancora dei sentimenti per lui. In poche parole non siamo mai arrivati ad un rapporto sereno e stabile..alla fine stavo entrando nel suo vortice di depressione, mi sentivo svuotata e annientata da questa relazione.. Da un mese a questa parte non sono riuscita a chiudere definitivamente i contatti con lui. Mi perseguita, mi accusa, mi ha mandato lettere, messaggi chiamate, trova tutti i modi per costringermi a parlare con lui (me lo trovo fuori dal luogo di lavoro, mi aspetta vicino a casa mia)..un colpo mi dice di amarmi ancora che farebbe di tutto per tornare con me, un attimo dopo mi dice che non l'ho vedrò mai più, si dispera, mi piange in faccia..È dimagrito molto, mi ha confessato di essere tornato dalla psicologa e di aver iniziato a prendere anche lo xanax oltre agli antidepressivi a causa degli attacchi di panico.. Io mi sento terribilmente in colpa, temo di averlo rimandato in depressione, non so come comportarmi con lui, vivo nell'ansia di quello che potrebbe fare..ho paura che si faccia del male da solo, o che arrivi al punto di essere pericoloso per me, che faccia qualche pazzia..non ho mai conosciuto persone con questi problemi.. Pensate che possa diventare pericoloso per me?per lui?ho provato anche a parlare con sua madre ma non riesco ad avere collaborazione.. Mi sento succube di questa situazione.. Come mi devo comportare? Come posso aiutarlo a reagire e ad andare avanti con la sua vita?non sono una psicologa e non capisco effettivamente di cosa soffre..depressione?attacchi di panico? Vittimismo?vuole solo farmi sentire in colpa? Non so darmi pace..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Michela
quella che lei descrive è una situazione complessa e delicata in quanto sia lei che il suo partner (ex) avete delle problematiche nascoste nelle "pieghe " del vostro passato e sono queste che andrebbero trattate per prima cosa.
Voglio dire che avete bisogno della Psicoterapia per potervi conoscere e per evolvere in acquisizione di equilibrio stabile.
Qui mi riferisco a psicoterapia individuale per ognuno di voi.
Comunque sia, a questo punto della storia, lei se è decisa a lasciare il ragazzo, dovrebbe troncare definitivamente ogni rapporto perché mantenere degli atteggiamenti possibilisti incita in lui maggior spirito di rivalsa ed eccitazione nervosa
non comprendendo la sua posizione ambigua.
Io credo che lei debba farsi aiutare da uno psicoterapeuta ad affrontare questa situazione e pure trovare appoggio nella famiglia.
Speriamo che anche il ragazzo trovi una figura di riferimento per cura e per elaborare questa perdita lasciando lei serena.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6720 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Loredana,
non deve sentirsi in colpa dal momento che il suo ex soffriva già in precedenza di depressione e di disturbi della personalità.
Dal momento che, per fortuna, è riuscita a chiudere questa relazione, non commetta l'errore di riavvicinarsi a lui nemmeno se mossa da sentimenti di pietà o da dispiacere.
Quando proprio non riesce ad evitarlo, gli dica solo con gentilezza ma con determinazione che per il bene reciproco è stato preferibile chiudere il rapporto dal momento che entrambi avete dei problemi psicologici da affrontare in psicoterapia individuale.
Sia adesso che in seguito eviti accuratamente di accettare eventuali suoi inviti per qualche uscita e, se lui continuerà a perseguitarla o importunarla prenda in considerazione anche la possibilità di inoltrare una denuncia per stalking.
La speranza è che si rassegni e si faccia curare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6575 Risposte

18414 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Michela,
la sento piuttosto preoccupata sia per sè che per il suo ex ragazzo. E' difficile darle un consiglio senza conoscere la situazione nei dettagli. Tuttavia, consideri che lui in questo momento riceve aiuto sia psicologicamente che con un supporto farmacologico e non è lasciato solo a se stesso. Mentre per quanto riguarda lei, sebbene senta di voler fare qualcosa per aiutarlo, deve cercare di preservare il suo equilibrio e sentirsi al sicuro. L'appoggio di amiche o colleghe potrebbe essere prezioso.
Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori - Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte