Come capire se sono gay? (II domanda)

Inviata da Anonimo · 18 giu 2014 Orientamento sessuale

Buongiorno dott.ssa Panno, la ringrazio innanzitutto per la risposta.

Le mie fantasie sessuali riguardano solo ed esclusivamente pensieri con ragazze, con ragazzi non riesco.
Ho sempre fatto l'amore con ragazze e non ho mai avuto pensieri su uomini o quant'altro. Detto questo, ultimamente (in base anche a questi pensieri e a queste ossessioni) mi è capitato di apprezzare particolarmente la bellezza maschile, ma non a scopo sessuale...tuttavia, nonostante riesca a razionalizzare i pensieri talvolta tornato più prepotenti di prima collegando tanti fattori, ad esempio: il fatto che non trovo una ragazza che mi piaccia veramente e che, soprattutto, non abbia voglia di impegnarmi e tendo a scappare subito dalle relazioni. Credo, oltretutto, che essendo io una persona insicura e di bassa autostima, mi sia lasciato condizionare dal fatto che una mia amica (alla quale piacevo come ho citato nel post qui sopra) mi abbia dato del gay ripetutamente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 GIU 2014

Buongiorno gentili dottori, continuando a girovagare su internet ho provato a cambiare "chiave" di ricerca e, invece dell "doc" ho provato a cercare "ansia con persone dello stesso sesso" e ho trovato la "Fobia sociale" Leggendo ho potuto notare che ne sono colpite solo il 3% della popolazione, quindi non l'ho neanche quasi presa in considerazione; fino a quando non mi sono imbattuto nei sintomi: http://www.lrpsicologia.it/fobia-sociale
Sintomi che, corrispondono esattamente a quello che mi sta succedendo, poiché come già ho detto, non provo assolutamente "attrazione SESSUALE" per il genere maschile...vorrei un parere. Proverò a parlarne anche con il mio psicologo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2014

Buonasera dottoressa Sciubba e grazie per la risposta.
Purtroppo ho sempre sofferto molto per la mia autostima...da piccino ho avuto la meningite che mi ha causato delle disfunzioni e ho cominciato a ingrassare ogni anno sempre di più fino a quando (tre anni fa) ho deciso di mettermi in forma e ho perso più di 15 kg. Una volta raggiunto l'obiettivo sembrava che niente avesse più senso. Avevo raggiunto lo scopo, ma non ero contento. Non trovavo (non trovo) una ragazza che mi piaccia e questo mi ha messo in CRISI. Il problema non deriva solo dal fatto che non trovo una ragazza (in quanto credo che non sia così facile avendo delle aspettative forse un po' troppo alte), il problema deriva anche dal fatto che da qualche mese ho cominciato a notare la bellezza dei maschi, senza fantasticare su di essi, ovviamente. Però a contatto con "loro", quindi: amici, sconosciuti e addirittura babbo e fratello, mi trovo in seria difficoltà. Mi sembra che da quando ho cominciato a dubitare della mia sessualità mi sia indebolito, mi sembra di essere tornato a 11 anni, di essere piccolo piccolo piccolo. Fermo restando che io vorrei una ragazza, ma sono obbligato a confessare che ho un TERRIBILE calo del desiderio di trovarne una. È terribile. Sono debilitato e non so se l'aiuto di uno psicologo (dal quale già sto andando e siamo alla settima seduta) possa bastare.
Grazie

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2014

Ciao Francesco,
ricordo di averti posto il quesito a cui tu hai dato una chiara risposta. A partire da qui si potrebbe continuare nella ricerca di altre cause ma impostando un setting individuale. Scegli tu il/la psicoterapeuta di tuo gradimento in questo sito o, meglio ancora, ad personam.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterqapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2014

Gentile Francesco,
mi sembra di capire che uno degli aspetti della sua vita che la mettono in crisi riguardo la sessualità sia l'aver avuto storie sentimentali non durature, forse scarse per numero o comunque in qualche modo problematiche. Non è detto tuttavia che una difficoltà a portare avanti una storia sentimentale derivi forzatamente da un orientamento omosessuale, potrebbero esserci altri fattori in gioco, non ultimo ad esempio la bassa autostima che lei ha citato, oppure problemi familiari ecc..
Capisce bene che l'argomento è serio e può condizionare la sua vita; le consiglio perciò di contattare uno psicoterapeuta che potrà diagnosticare meglio i fattori all'origine della sua difficoltà e correggerli o compensarli. I miei più cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte