Come andare avanti e accettare la vita?

Inviata da july · 20 apr 2015 Terapia di coppia

Buongiorno, scrivo su questo forum perché sento che il mondo mi sta cadendo addosso . Ho cambiato lavoro , mettendomi in proprio e avendo difficoltà a capire se questa fosse una situazione ideale per una persona così instabile come me . Dal punto di vista sentimentale mi son imbattuta in una storia che forse non doveva nemmeno iniziare con un ragazzo francese conosciuto ad un convegno. Forse per bisogno di attenzioni ho creduto alle sue lusinghe e all'inizio ci sentivamo ogni giorno non curandoci della distanza , erano solo 300 km che ci dividevano . Mi piaceva esser corteggiata , mi diceva quanto fossi importante e ho deciso di fissare un appuntamento per vederci . Sono andata a Nizza e l'ho incontrato passando uno dei momenti più belli di questo anno cosi' travagliato e pieno di incertezza. Finalmente avevo qualcosa di autentico . Purtroppo dopo mesi di messaggi in quella situazione siamo finiti a letto insieme e in un modo naturale, come se ci conoscessimo da sempre. Il giorno della mia partenza l'ho sentito freddo , e mi ha chiesto se era l'unica persona con cui mi frequentavo in questo momento . Mi sembrava una frase stupida e ho risposto non curandomene. I giorni successivi ho visto cambiare totalmente il nostro rapporto . Durante il nostro incontro mi continuava a dire quanto fossi importante per lui e poi siamo arrivati a questo? ho chiesto spiegazioni , litigando e mi ha finalmente risposto che io ero troppo per lui e doveva fare un passo indietro ed esser distaccato . Vorrei chiedere se è possibile che una persona , dicendo di amare troppo , preferisca allontanarsi . Cosa ho sbagliato in tutta questa storia? una precoce concessione di me stessa? ieri mi ha detto che forse non è pronto per una relazione , ma su facebook continuaa postare foto in cui si diverte , selfie per ricevere commenti da numerose ragazze. Veramente forse sono destabilizzata in questo momento da una vita non serena e non so darmi una risposta a tutto questo. Un tempo affrontavo tutto razionalmente , ma ad oggi non so darmi pace pensando di esser inadeguata per l'amore e per la vita piangendo ogni giorno. Vorrei chiedere alla luce di quanto ho scritto , in che cosa abbia sbagliato. se possa esser stato il sesso, o il fatto che onestamente mi abbia visto sotto e bisognosa di amore . Oppure mi abbia visto come una ragazza che va con tutti e si è allontanato . Perché una persona puo' farmi questo. Ora gli ho dato modo di capire che i miei sentimenti erano autentici e che non volevo litigare volevo solo capire cosa mi stava accadendo e ho avuto come risultato,,? nessuna risposta solo indifferenza. Aiutatemi vi prego a capire cosa ho fatto di male , in cosa ho sbagliato e come posso andare avanti . vedo che a incominciare da qui non ho felicita' nella mia vita . grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 APR 2015

Cara Jule,

certo non è un momento facile quello che stai attraversando a livello professionale e sentirti mancare qualcosa anche a livello affettivo fa sembrare tutto più pesante. Forse come tu stessa scrivi avevi bisogno di attenzioni, era proprio il momento giusto per ricevere attenzioni, aggiungo io. Non credo che sia questione di riflettere su cosa tu abbia sbagliato, hai fatto quello che ti sei sentita, perché giudicarti? Piuttosto rifletterei sul fatto stai esprimendo il bisogno di un affetto autentico vicino, mentre sei andata a cercarlo lontano, cosa che di per sé mette in difficoltà la stabilità e continuità di una relazione, specialmente se non è ancora solida e stabile. allora pensa: perché non puoi permetterti una relazione vicina? in bocca al lupo

Dr.ssa Federica Brucchietti Psicologo a Milano

21 Risposte

43 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2015

Gentile July,
penso che ha detto bene all'inizio del suo post che questa è una storia che non doveva nemmeno iniziare.
In un rapporto sentimentale, soprattutto quando sta nascendo, la distanza è un fattore importante, da non sottovalutare e invece lei lo ha sottovalutato.
Lei chiede se è possibile che una persona che dice di amare troppo, poi preferisca allontanarsi riconoscendosi non all'altezza. Penso che sia solo un modo furbesco per "indorare la pillola" e corrisponde un pò alla famosa frase "non ti merito" detta per defilarsi senza scatenare le ire di chi viene lasciato/a
Forse lei, per il fatto di essere stata sincera e autentica non ha sbagliato nulla ma essere sinceri e autentici non è una condizione sufficiente per mantenere l'altro legato e di questa cosa bisognerebbe essere consapevoli per non ritrovarsi poi senza risposte a domande simili a quelle che lei si e ci sta ponendo.
Le consiglio di mettere una pietra sopra a questa storia e memorizzarla solo allo scopo di non sottovalutare il fattore della distanza geografica nella prossima storia d'amore.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2015

Cara Jule,
comprendo benissimo quello che stai vivendo, ma colpevolizzarsi per la rottura, mettendosi nella posizione di quella “sbagliata”, non aiuta. Di certo, in ogni relazione ognuno mette nella coppia le proprie parti che possono contribuire alla crescita o alla rottura di essa. Colga l’occasione, invece, per accettare che ognuno di noi ha dei limiti e di perdonarseli perché nessuno è perfetto. Si ascolti e dia un senso a questa esperienza, individuando cosa desidera e facendo qualcosa di buono per sé.

Saluti,
Dott.ssa Manuela Piacere

Dr.ssa Manuela Piacere - Psicologa, Psicoterapeuta, Sessuologa Psicologo a San Benedetto del Tronto

1 Risposta

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 APR 2015

Buongiorno gentile Jule,
leggendo il suo scritto mi chiede se non vi siete forse imbattuti in un fraintendimento di tipo anche culturale e linguistico che ha destabilizzato tutti e due e non solo lei che ci scrive. Resta il fatto che per lei la valenza affettiva che questa relazione ricopre è elevata ed è indice di una insicurezza di fondo nell'essere accettata nella sua unicità. Valuti di richiedere una consulenza psicologica de visu per pensare a se stessa in altri termini, più accettanti verso le sue mille sfaccettature personali. Nel frattempo cerchi un chiarimento con questo ragazzo ripartendo da quello che lei ritiene non capito.
Se è di Roma, resto a sua disposizione per quanto sopra accennato.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 APR 2015

Gentile Jule, la sua mail descrive a pieno tutto il suo momento di incertezza e di mancanza di punti di riferimento, che certamente genera internamente una sensazione di stallo, instabilità e di ricerca fuori, probabilmente, di un qualcosa che manca dentro. Mi sembra che sia molto critica verso se stessa: quello che accade in una relazione è il risultato di forze che coinvolgono entrambe le persone. Come mai attribuisce qualcosa di sbagliato a sè stessa? Può esserle certamente utile fare una analisi sugli stili relazionali suoi propri per comprendere cosa, magari, si ripete nella sua vita quasi fosse un copione. Le faccio poi un'ultima domanda, che spero possa aiutarla ad indirizzare una sua riflessione su se stessa: come mai abbia "scelto" un partner per una relazione a distanza, pur riconoscendo il suo attuale bisogno di relazione? Un cordiale saluto,
dott.ssa Annalisa Sammaciccio, psicologa psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

24 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 APR 2015

Gentile jule,
mi sembra che la risposta che le ha dato questo ragazzo non sia chiara e soprattutto non sia risolutiva; penso perciò che lei abbisogni di ulteriori chiarimenti. Potrebbero esserle utili ulteriori informazioni e delucidazioni che può ricavare da un articolo sulle storie sentimentali che può trovare sul mio sito professionale. cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

723 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte