come alleviare la fobia del vomitare ?

Inviata da sara. 20 set 2017 · 7 Risposte · Fobie

ho un ansia tremenda , solo la notte succede , ho paura di vomitare, una paura talmente forte che preferirei morire che vomitare, ho 21 anni ed è da quando avevo più o meno 10 anni che soffro di questa "cosa". non dormo la notte e resto sveglia al pc fino all'alba , perchè mi sono imposta che il giorno non mi succede niente di male, sono stanca, dopo tutto questo tempo ho provato tante cose per farmela passare ma niente e più vo avanti e più peggiora non riesco a distrarmi con niente, appena sento dire da qualcuno che si è sentito male vado in panico e non mangio più e ne dormo più nel letto e vo sul divano.
è un fobia stupida se ci si pensa ma è stancante, davvero...

7 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Sara,
    è evidente che questa fobia le crea malessere e contemporaneamente interferisce anche con la sua vita sociale.
    Le condotte di evitamento da lei adottate per avere il controllo della situazione non fanno altro che rinforzare il sintomo mantenendo un circolo vizioso.
    Pertanto è necessario approfondire l'origine del sintomo e applicare strategie adeguate per eliminarlo all'interno di un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale.
    Cordiali saluti.
    Dr. Gennaro Fiore
    medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

    Pubblicato il 21 Settembre 2017

    Logo Dott. Gennaro Fiore

    4706 Risposte

    13528 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12400 Psicologi a tua disposizione
    • 13450 Domande inviate
    • 62300 Risposte date
    • Gentile Sarà ,
      comprendo il suo disagio generato da una forte ansia che si autoalimenta, peggiorando costantemente la sua qualità di vita.
      La reazione è corretta perché teme veramente di vomitare durante la notte , ma il pensiero alla base è inadeguato perché non ci sono motivi concreti che ciò avvenga.
      Si conceda ancora, nonostante le tentate possibilità di soluzione, la possibilità di un percorso psicologico che la le permetta di sviluppare strategie per affrontare e gestire il suo disagio.
      I miei migliori auguri
      Dott.ssa Vanda Braga

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Braga Vanda

      778 Risposte

      533 Valutazioni positive

    • Cara Sara, nessuna fobia è stupida. Piuttosto le manifestazioni disturbanti che Ti affliggono da così tanto tempo sono sintomi di sofferenze, disturbi inconsci, che risalgono alla Tua infanzia.
      Per risolverli occorre un lavoro psicoterapeutico psicodinamico. In pratica la psicoanalisi.
      E' un percorso introspettivo profondo di esplorazione della Tua vita emotiva, più anitica.
      Dovresti cercare un bravo analista, Ti suggerirei la metodologia micropsicoanalitica.
      Con questa metodologia è possibile comprimere i tempi di un'analisi.
      Non Ti aspettare però di risolvere i Tuoi problemi in uno o due mesi.
      Considera almeno un periodo dieci volte maggiore, con la microspicoanalisi. Se vuoi saperne di più puoi visitare il mio sito il cui link trovi nella mia pagina di presentazione su questo sito GUIDA PSICOLOGI.
      In ogni caso sono a Tua disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
      E' comunque un percorso impegnativo, sia personalmente che economicamente. Come vedi Ti parlo con franchezza e senza fronzoli. D'altronde penso che sia veramente necessario questo lavoro. L'alternativa è continuare così. Ma credo che Tu abbia già sofferto abbastanza e che dovresti fare ogni sforzo per cambiare la Tua vita.
      Un caro saluto. Dr. Marco Tartari, Roatto, Asti

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott. Marco Tartari

      509 Risposte

      246 Valutazioni positive

    • Cara Sara,
      innanzitutto nessuna fobia è stupida per chi la prova. I comportamenti che mette in atto (non dormire nel letto o restare sveglia), sono comportamenti di evitamento che, se da un lato la aiutano a ridurre l'ansia, dall'altro aggravano e mantengono la fobia in questione.
      Mi piacerebbe capire quali conseguenze si immagina nel caso in cui dovesse vomitare.
      Resto a sua disposizione
      Dott.ssa Nadia Fasano, Napoli

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Nadia Fasano

      94 Risposte

      116 Valutazioni positive

    • Buongiorno Sara,
      purtroppo lei sta convivendo da diverso tempo con una problematica che influenza notevolmente la qualità della sua vita. Sarebbe quindi opportuno che lei prendesse in considerazione l'opportunità di intraprendere un percorso terapeutico allo scopo di imparare a gestire l'ansia e la paura di perdere il controllo.
      Non abbia timore di farsi aiutare e si rivolga ad un collega nella zona dove risiede oppure ad un consultorio.
      Cordiali saluti
      Dott.ssa Barbara Testa

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Barbara Testa

      82 Risposte

      56 Valutazioni positive

    • Carissima, il suo è un problema che dovrebbe essere affrontato in maniera diretta, con l'aiuto di un terapeuta cognitivo-comportamentale, il più adatto a combattere questa tipologia di disagi. Perché continuare ad aspettare? Perché continuare a soffrire e a dare un aspetto meno vitale alla sua esistenza? La sua è più che una fobia. Nasconde qualcosa che le è rimasto dentro e che da sola non può superare.
      Resto a disposizione.
      Cari saluti.
      Dott.ssa Barbara De Luca

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Barbara De Luca

      304 Risposte

      105 Valutazioni positive

    • Gentile Sara,
      La sua difficoltà è collegata all'ansia e alla dimensione del controllo per cui lei nutre molta paura che questo evento accada.
      Alla base vi sono pensieri disfunzionali, normalmente si innesca un circolo vizioso che aumenta l'ansia e peggiora la situazione.
      All'interno di un percorso psicologico occorre concentrarsi sulla fiducia applicando tecniche di gestione dell'ansia e del panico.
      Nelle prime fasi del percorso occorre una forte motivazione per arrivare al cambiamento.
      Cordialmente
      Dott.ssa Donatella Costa

      Pubblicato il 20 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Donatella Costa

      1234 Risposte

      1094 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande