Come aiutare una persona molto cara

Inviata da Sere26 · 8 lug 2020

Buonasera, sono Serena, e ho 25 anni. Il mio fidanzato, di 30 anni, sta accusando molti colpi a causa del covid: durante la pandemia è venuta a mancare sua nonna, persona a cui era legatissimo, e altre persone a lui care. Purtroppo non viviamo ancora sotto lo stesso tetto, per cui non ho avuto occasione di stargli vicino come avrei voluto. Dopo il lockdown l'azienda di famiglia ha subìto un duro colpo, andando in profonda crisi. Ormai sono due mesi che il mio ragazzo è sempre nervoso, non riesce a dormire, non ha interesse più in nulla ed esce poco di casa. In tutto questo è molto distaccato da me, e sostiene che è meglio se ci lasciamo perché vede che sto male per questa situazione. Ho insistito più volte proponendogli di fare insieme delle attività che a lui piacciono, ma non vuole. Gli ho anche consigliato di andare da uno psicologo per farsi aiutare, ma dice che lui non ha bisogno di nessun aiuto. Onestamente non so più a cosa pensare e a cosa fare soprattutto, le cose continuano ad andare sempre peggio. Non so proprio come aiutarlo, e penso ne avrebbe un gran bisogno. Non so se pensare stia andando in depressione. Potete darmi un consiglio su come gestire questa cosa? In tutto questo tutti i weekend va a trovare sua nonna al cimitero, standoci almeno mezz'ora. Grazie mille in anticipo. Serena

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 LUG 2020

Buongiorno Serena,
è comprensibile il suo disagio, è sempre doloroso stare accanto a qulacuno che amiamo e che vediamo soffrire. Il suo fidanzato sta attraversando la prima fase del lutto per la morte della nonna, in una situazione complessivamente difficile, data la crisi economica. In questi casi occorre molta pazienza e soprattutto una grande disponibilità all'ascolto. Può essere faticoso per lui vederla stare male in conseguenza di ciò che è accaduto e forse per questo parla di lasciarsi: sta facendo fatica a gestire il suo dolore, potrebbe non farcela a fare i conti anche con il malessere della fidanzata. Se se la sente allora potrebbe provare a sostenerlo, a passare il messaggio che lei gli dà tempo e che è disponibile a stare con lui, insieme al suo dolore.
Chissà se potrebbe fargli piacere che lei lo accompagnasse al cimitero a trovare la nonna...
Un caro saluto
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

295 Risposte

140 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18050

psicologi

domande 27800

domande

Risposte 95850

Risposte