Come aiutare una persona in depressione?

Inviata da simona galati · 13 ott 2016 Depressione

Buongiorno,
il mio compagno è caduto in uno stato depressivo profondo. Da mesi senza lavoro e con poca voglia di cercarlo o fare qualcosa per migliorarsi ha iniziato a considerare la sua vita uno schifo. In questa sua vita c'ero io e il nostro rapporto...dopo 7 anni di storia ha pensato bene che doveva stare solo. La sofferenza che mi ha provocato è stata tanta ma ieri dopo due mesi che era sparito è tornato dicendomi quanto ancora sta male e quanto l'aver perso anche me può solo aver peggiorato le cose. Ha detto che deve continuare a stare solo per poter poi forse ritornare a stare con qualcuno a fianco. Io non so se sarò quella persona perché nel frattempo sto vivendo la mia vita, ma certo che se posso fare qualcosa per aiutarlo, anche da lontano, lo farei sicuramente. Quali sono i modi migliori per aiutare chi ha questa malattia? Grazie per il momento. Buon lavoro

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 OTT 2016

Cara Simona,
continua a vivere la tua vita perché hai tutto il diritto di stare bene con te stessa e con gli altri. La depressione, purtroppo, è un disturbo dell'umore molto serio che richiede un'accurata diagnosi e un intervento mirato, spesso, con l'ausilio di farmaci. Rispetta la sua scelta...tu e lui da soli non potete risolvere il problema. Ha bisogno di intraprendere un percorso psicoterapeutico in modo da identificare gli stati d'animo, i pensieri, le credenze, i vissuti e i modi soggettivi di reagire, per poter fronteggiare in maniera più funzionale le avversità. Tu puoi solo consigliargli questa strada.
Cordialmente

Dott.ssa Simona B. Morabito Psicologo a Reggio Calabria

50 Risposte

165 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

La depressione per cause esistenziali è purtroppo assai comune in questi difficili tempi.
Tu fai molto bene a prenderti cura di te prima di tutto. Lui potrebbe avere molto giovamento dal supporto psicologico che lo aiuti a ritrovare forza e fiducia in se stesso. E' vero sono tempi difficili ma anche ricchi di opportunità.
Un caro saluto. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

726 Risposte

435 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Gentile Simona,
penso che lei faccia molto bene a vivere nel frattempo la sua vita senza farsi travolgere dallo stato depressivo del suo ex.
E' già tanto se lei, mettendo da parte rabbia e delusione, riesce a dargli ascolto e incoraggiamento per rispetto degli anni trascorsi insieme.
Al massimo, può suggerirgli di prendersi cura di sè, magari iniziando un percorso di psicoterapia ma poi dovrà essere lui a decidere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6964 Risposte

19323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Cara Simona,
ció che lei può fare é offrire la sua comprensione e la sua presenza a questa persona.
Sarebbe senz'altro indicato l'aiuto psicologico di un professionista, ma questa é una decisione assolutamente personale che spetta al suo compagno. Lei puó invitarlo a considerare anche questa possibilità.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

922 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Cara Simona,
il suo desiderio di aiutare è lodevole, ma mi rendo conto che possa essere molto difficile, vista anche la sofferenza che ha provato quando il suo compagno ha interrotto il vostro rapporto. Inoltre, quando si è vicini ad una persona profondamente depressa, si può avere la sensazione che niente di quello che si fa possa essere di aiuto. Lei può sicuramente dimostrare vicinanza e comprensione, ascoltarlo se ha voglia di parlare senza cercare di spronarlo a reagire (lo farebbe sentire solo più in colpa per il suo stato d'animo), ma probabilmente è necessario che lui cerchi l'aiuto di uno psicologo o uno psicoterapeuta. Lei, se lo desidera, può aiutarlo a cercarne uno nella sua zona, ed eventualmente accompagnarlo al primo colloquio, ma sarà poi un percorso assolutamente personale per il suo compagno.
Spero di esserle stata di aiuto. Cordialmente,
Dott.ssa Isabella Di Paoli

Dott.ssa Isabella Di Paoli Psicologo a Gorle

26 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23000

domande

Risposte 84400

Risposte