Come aiutare una bimba che rifiuta la scuola e piange ad ogni attività proposta

Inviata da FabEgi · 1 ott 2019

Buongiorno, la mia bambina di 4 anni e mezzo ormai al terzo anno di scuola materna frequenta molto malvolentieri la scuola. Tutte le mattine si rattrista dicendo di voler stare a casa. Le maestre la devono prendere per mano per farla entrare in classe altrimenti rimane nascosta dietro noi genitori. Mi è stato segnalato che ad ogni attività proposta ancor prima di provare a svolgerla inizia a piangere e dopo alcuni minuti di indifferenza da parte delle insegnanti conclude proficuamente il compito che le era stato assegnato. Ho provato a chiedere il motivo di tutto questo disagio, e la risposta è puntualmente che le maestre non sono gentili con lei. Io sono molto preoccupata anche perchè l'anno prossimo che dovrà iniziare la primaria queste dinamiche di pianti non saranno più accettate e secondo le maestre si tratta solamente di meri capricci dettate da troppa attenzione che riceve in ambito familiare. Come posso aiutarla?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 OTT 2019

Buongiorno,
Concordo con la collega, la collaborazione delle maestre è fondamentale al fine di individuare strategie volte al superamento del problema.
L'Azione sinergica genitori ed insegnanti permette di alleggerire quantomeno la situazione, la bimba poi non dimostra difficoltà nella gestione delle consegne e dei compiti.
In ogni caso per la modalità leggermente ansiosa della bimba, si potrebbe prendere in considerazione un percorso di genitorialita' ove eventualmente coinvolgere la bimba al fine di supportarla maggiormente.
La spinta evolutiva alla crescita in questa età è forte, di conseguenza non mi preoccuperei tanto, comunque resto a disposizione per informazioni
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2665 Risposte

2208 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2019

Gentile signora,
sono piuttosto perplessa rispetto alle risposte che vi sono state date dalle insegnanti: "meri capricci" dettati da "troppa attenzione che riceve in ambito familiare" sono dei giudizi che mi sembrano azzardati e anche poco professionali.
La scuola materna è un ambiente in cui il bambino impara, a poco a poco, a conoscere se stesso attraverso il rapporto con gli altri (adulti e coetanei) e attraverso le varie attività proposte, che hanno precisi obiettivi pedagogici.
Le insegnanti hanno l'arduo compito di coinvolgere ciascun bambino secondo l'indole e le inclinazioni che presenta, e di arginare eventuali problemi e difficoltà, più o meno accentuate, attraverso strategie educative di vario tipo.
Evidentemente la sua bimba ha una modalità di affrontare le situazioni che prevede una certa ansia iniziale ("piange ancor prima di cominciare") e una capacità successiva di portare a termine il "compito" (sarebbe interessante sapere di che "compiti" si tratta e se vale per tutti oppure no) senza difficoltà. Probabilmente la bambina sente la tensione e il fastidio, anche implicito, delle maestre verso di lei ("non sono gentili") e si difende come può.
Pensare ora alla scuola primaria è molto prematuro, perché in un anno i bambini cambiano moltissimo e non è detto che saranno presenti le stesse difficoltà. Anticipare ora il problema non fa che accrescere le vostre ansie.
In conclusione, le suggerirei di provare a confrontarsi nuovamente con le maestre, chiedendo un colloquio dedicato, anche con la presenza del papà, e di cercare insieme delle strategie per aiutare la bambina a provare meno disagio in classe.
Se non trova la collaborazione delle maestre, tenga in considerazione la possibilità di cambiarle classe.

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte