Come aiutare il mio ragazzo che sta male?

Inviata da Sofia · 9 set 2014 Crisi esistenziale

Il mio ragazzo sta male, non si trova bene in Italia, soffre stando qui, vuole andarsene all'estero.. Ma non può.. Sto male perché non vuole farsi aiutare da nessuno, e non so come stargli vicina non potendolo aiutare.. Io ho bisogno di vederlo, purtroppo è tanto che non usciamo e ci sto male.. Come faccio? Voglio che stia bene, voglio che torni ad essere felice, lo amo e ho bisogno di lui.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 SET 2014

Gentile Sara,
con una risposta a distanza come qui viene chiesta è difficile trovare modalità interessanti per convincere il ragazzo che ama a farsi valutare da un bravo (è qui è importante che sia davvero bravo!) psicologo, magari psicoterapeuta se si tratta di curare!
Una consulenza personale presso il professionista della zona (non necessariamente chi ha lo studio in un capoluogo di regione) senz'altro l'aiuterà per portare il ragazzo suo a farsi valutare (prima ancora che curare!): infatti compito dello psicoterapeuta è anche quello di studiare le possibili strategie comportamentali e anche cognitive per riuscire a portare alla sua attenzione clinica persone che potrebbero avere una seria psicopatologia, prima che sia troppo tardi.
Trattasi di una consulenza di alcune sedute con obiettivo di riuscire a portare il proprio ragazzo all'attenzione clinica dello psicoterapeuta. Ciò infatti rientra tra le abilità di uno psicoterapeuta che opera non con il paziente ma con gli amici del paziente prima di operare con il paziente stesso. Non si tratta dunque di consigli, ma di un vero e proprio percorso di consulenza ad obiettivo, ovviamente verificabile in breve tempo.
dr Paolo Zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale e cognitivo a Udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2014

Gentile Sara
penso che nella sua situazione, in rapporto alle difficoltà del suo ragazzo, si sia creato una sorta di "circolo vizioso" dell'ansia dove il suo ragazzo è, appunto, ansioso e preoccupato e nel desiderio intenso di voler trovare una via d'uscita o di fuga ai problemi cercando soluzioni migliori... e lei, in conseguenza a tutto ciò, è ansiosa ed estremamente impaurita di quanto possa succedere a lui e di conseguenza a lei ..e quindi ad entrambe.
Nel vortice di così tante preoccupazioni si sta perdendo di vista la verità legata al fatto che: quando ci sono dei problemi da affrontare la prima cosa da fare è mantenre la calma che ci permetterà di riflettere attentamente, valutare le cose e soprattutto, attraverso un'analisi della situazione e dei motivi di disagio, decidere cosa e come farlo.
Se sia lei che il suo ragazzo persisterete in questo circolo ansioso non potrete fare la necessaria chiarezza.
Quindi io dico a lei : si impegni ad essere la prima a recuperare la calma; proponga al suo ragazzo un incontro dove potrete parlare tra voi e confrontarvi; proponga un eventuale incontro con uno Psicoterapeuta per avere una visione più oggettiva dei problemi e, solo successivamente, progettate qualche obiettivo o alternativa quale possibile soluzione dei problemi.
Ripeto che il tutto andrà valutato con la massima attenzione e con un aiuto qualora da soli non si riesca.
Tanti Auguri a lei e il suo ragazzo.
Psicoterapeuta Dott.ssa Silvana Ceccucci Studio in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7336 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2014

Cara Sara, non conosco il tuo ragazzo e non ho elementi sufficienti per inquadrare clinicamente la sua "sofferenza", ma posso dirti con assoluta certezza che non e' pensabile e produttiva una sostituzione di "ruolo". Sei la sua fidanzata e come tale puoi amarlo e sostenerlo, ma difficilmente riuscirai ad intervenire terapeuticamente. E' pero' nelle tue possibilità offrirti di accompagnarlo da uno psicologo e supportarlo nel suo percorso. Vedrai che accanto a te, sarà tutto piu semplice. In bocca al lupo, Dott.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

105 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2014

Gentile Sara,
dalle sue parole non riesco a capire se chi sta male sia il suo ragazzo o lei. O forse entrambi. Certo è che convincere un'altra persona a farsi seguire è molto difficile ma potrebbe cogliere la palla al balzo per affrontare anche lei un percorso psicoterapico.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti,
Dott.ssa Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

262 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2014

Ciao Sara,
ti rispondo invitandoti a metterti nei panni di chi , come noi, è qui per darti un aiuto e prova a considerare come potresti iniziare a rispondere. La tua è una richiesta generica e priva degli elementi essenziali quali la vostra età, un minimo di storia personale,la motivazione del ragazzo ad andare all'estero. Forse, se sei in grado di riformulare questa richiesta, sarà possibile iniziare un discorso. Dico 'forse' perché non so se lui, come hai fatto tu, per il disagio che sta vivendo, è disposto a chiedere un aiuto psicologico. Sperando di essere stata chiara, attendo un tuo riscontro.
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

682 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte